Cosa vedere a Los Angeles

Conosciuta come la capitale americana del divertimento e del cinema, Los Angeles attira molti turisti ogni anno con le sue tante attrattive. Le spiagge, i parchi a tema, i musei, i teatri e il clima soleggiato tutto l’anno permettono di soddisfare ogni tipo di interesse e gusto. C’è sempre qualcosa di divertente da fare e da vedere nella soleggiata California del sud e in questa guida scopriamo insieme le principali attrazioni di Los Angeles. 

Universal Studios Hollywood

Sede di uno dei più antichi studi cinematografici ancora operativi, l’Universal Studios Hollywood è un complesso collocato nella valle di San Fernando, noto per il suo parco a tema per famiglie e appassionati di cinema. Molte delle attrazioni e delle attrazioni del parco sono incentrate su film di successo, offrendo un’esperienza coinvolgente per i fan delle pellicole più famose come “King Kong” e “Waterworld”. Sono disponibili anche tour dietro le quinte. Il complesso comprende anche Universal CityWalk, un centro commerciale all’aperto dove i visitatori possono assistere a spettacoli dal vivo o guardare un film.

Disneyland

Situato a circa un’ora di auto dal centro di Los Angeles, nella Contea di Orange, Disneyland è stato il primo parco a tema della catena di Walt Disney, nonché l’attrazione turistica principale nella città di Anaheim dal 1955. Adiacente al parco originale è la nuova aggiunta “California Adventure”, che presenta giostre e attrazioni ispirate al “Golden State” (soprannome della California) ed è accessibile con un biglietto combinato. I parchi si compongono di diverse sezioni tematiche che vanno da Tomorrowland e Fantasyland a Hollywood Land e Cars Land. Gli attori in costume vagano per i parchi, offrendo ai bambini incontri irripetibili con i loro personaggi Disney preferiti.

Getty Center

Il magnate del petrolio Jean Paul Getty fu uno degli uomini più ricchi del mondo quando fondò la J. Paul Getty Trust nel 1953. Oggi l’istituzione d’arte più ricca del mondo finanzia diverse istituzioni, tra cui lo straordinario Getty Center, arroccato in cima alla collina Brentwood Hills di Los Angeles. Un’elegante funicolare porta i visitatori al museo, dove li attende una straordinaria collezione di opere d’arte che spazia dal Medioevo ai giorni nostri, tra cui capolavori come “Iris” di Van Gogh, “I mucchi di fieno” di Monet e “Il rapimento di Europa” di Rembrandt. All’esterno, i giardini ornati di sculture offrono viste panoramiche su Los Angeles.

Griffith Park & Observatory

Uno dei più grandi parchi pubblici degli Stati Uniti, Griffith Park offre una splendida fuga dal traffico di Los Angeles. Oltre agli ettari di sentieri collinari e spazi verdi, il parco ospita una vasta gamma di attrazioni divertenti, dallo zoo di Los Angeles ad un teatro all’aperto, nonché uno dei luoghi più popolari della città: l’Osservatorio Griffith. Costruito nel 1935, il bellissimo complesso Art Déco vanta dozzine di mostre interessanti, un planetario e telescopi ad uso pubblico.

Venice Beach

L’abate magnate del tabacco Abbot Kinney ha il merito di aver trasformato un tratto paludoso di costa a sud di Santa Monica nella Venezia d’America”. Divenuta una delle principali attrazioni turistiche di Los Angeles, Venice Beach attira tanti visitatori con il suo lungomare di fama mondiale dove eccentrici artisti di strada intrattengono i passanti assieme a negozi, bancarelle e stand gastronomici. In spiaggia ci sono campi da pallavolo, spazi per pattinare e palestre all’aperto.

Scritta Hollywood

Originariamente eretta per pubblicizzare immobili nelle colline di Hollywood, la scritta Hollywood è divenuta poi il simbolo dell’industria cinematografica. Scattare una foto dell’iconica scritta è un must per tutti i turisti, sebbene le lettere siano protette da barriere e da un sistema di sicurezza. I posti migliori per fare foto sono al Griffith Observatory, al Lake Hollywood Park e al centro commerciale Hollywood e Highland Center.

Hollywood Walk of Fame e Chinese Theatre

L’idea di commemorare celebrità con stelle incorporate nei marciapiedi è stata concepita negli anni ’50 come un modo per mantenere vivo il glamour di Hollywood. Oggi si contano più di 2.500 stelle concentrate tra Hollywood Boulevard e Gower Street e ogni anno milioni di visitatori passeggiano sul tratto di marciapiede lungo un chilometro in cerca del loro attore, cantante, musicista, regista o personaggio televisivo preferito. Strettamente associato e proprio di fronte alla Hollywood Walk of Fame, è il famoso Chinese Theatre, dove hanno fatto il loro esordio alcune delle star di Hollywood.

Molo di Santa Monica

Il famoso molo di Santa Monica è in realtà composto da due moli. Con il suo negozio di accessori per la pesca e un ristorante affacciato sull’acqua, la pittoresca sezione più lunga costruita nel 1909 è simile a gran parte dei moli della California meridionale, mentre l’adiacente più corto fu costruito nel 1916. La piazza sopraelevata che collega i due moli ospita un luna park vintage con piccole montagne russe, una giostra in legno e una famosa ruota panoramica. C’è un piccolo acquario e una serie di gustosi ristoranti sul molo.

Beverly Hills e Rodeo Drive

Nell’esclusivo quartiere di Beverly Hills si trova Rodeo Drive, la via dello shopping più famosa di Los Angeles. Se in pochi possono permettersi i costosi abiti e accessori firmati venduti nei negozi di lusso, Rodeo Drive è comunque uno dei luoghi più turistici della città. Oltre ad ammirare le vetrine, c’è sempre la possibilità di avvistare una celebrità! Il piccolo centro commerciale Two Rodeo, con il suo stile europeo, è un’ottima tappa per una sosta.

Altri Musei

Se amate le auto d’epoca e classiche, la collezione del museo Nethercutt include una straordinaria gamma di automobili americane ed europee dal 1890 al 1990.

Per chi viaggia con i bambini o è appassionato di missioni nello spazio, c’è il California Science Center, aperto al pubblico gratuitamente, che ospita lo Space Shuttle Endeavour e altre mostre importanti che coprono argomenti come il mondo vivente, la tecnologia e gli ecosistemi.

Il Museo di Storia Naturale ha numerose gallerie e una vasta collezione permanente ma è particolarmente conosciuto per la sua collezione di scheletri e fossili di dinosauri.

El Pueblo e Olvera Street

El Pueblo è il quartiere più antico di Los Angeles ed è un vero e proprio museo a cielo aperto, che attira più di 2 milioni di visitatori all’anno. Qui un gruppo di immigrati messicani creò una comunità agricola nel settembre 1781: oggi è il quartiere più vivace e colorato della città. Cuore del quartiere è Olvera Street che ospita negozi, ristoranti e altre attività commerciali dove assaggiare e acquistare specialità messicane. 

Bel Air

Bel Air vanta alcune delle proprietà immobiliari più costose del paese. Situato sul lato ovest tra Beverly Crest e Brentwood, il quartiere è principalmente residenziale con solo pochi negozi, ma la sua posizione appartata ai piedi delle montagne di Santa Monica offre privacy e uno splendido scenario ai residenti, composti per lo più da VIP e famiglie benestanti. Per chi fosse interessato, esistono tour guidati che accompagnano i visitatori alla scoperta delle ville dei VIP americani e dei luoghi esclusivi più frequentati dalle star. 

Warner Bros. Studios

Gli appassionati di cinema non possono perdersi un tour all’interno dei Warner Bros. Studios, uno degli studi cinematografici più famosi degli USA. La visita consente di curiosare tra i set e i palcoscenici che hanno dato vita a film e programmi TV classici come Casablanca, The Big Bang Theory, La La Land, Friends e molti altri. Potrete osservare oggetti di scena e costumi originali utilizzati nei film e avere inoltre un’introduzione pratica al mondo del cinema.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).