Danjiri Matsuri

Il festival di Danjiri Matsuri si svolge solitamente in autunno, alla fine di settembre o di ottobre, ma i giorni precisi variano di anno in anno e di città in città. Il festival si divide in due fasi: la prima a settembre e la seconda ad ottobre, quest’ultima generalmente caratterizzata da un numero maggiore di carri.
Durante questo evento, i membri delle corporazioni cittadine dei vari quartieri trasportano dei grossi carri di legno chiamati Danjiri per le vie della città, indossando gli abiti tipici della loro gilda. Gli abitanti incitano coloro che trasportano i carri con grida gioiose, mentre tamburi (taiko) e campane (kane) accompagnano la sfilata.A seconda dei luoghi, i carri vengono trasportati più o meno velocemente, non senza pericoli per l’incolumità dei trasportatori, soprattutto in presenza di strade strette e angoli.

Molti negozi del centro assicurano il proprio locale contro possibili danni derivati dall’urto dei carri contro porte e vetrine. La festa si conclude di solito presso un luogo designato dove avviene una cerimonia religiosa. Interamente realizzati a mano, questi carri rappresentano santuari o templi e sono splendidamente decorati con sculture in legno spesso raffiguranti celebri battaglie del Giappone antico; dimensioni e decorazioni possono variare.

Ogni quartiere della città si occupa della realizzazione e manutenzione del proprio carro. Con l’avvicinarsi del festival, il carro viene debitamente preparato e arricchito con composizioni floreali , preghiere, lanterne e ornamenti religiosi. Nei giorni prima della festa avvengono vari preparativi e consacrazioni presso i santuari, oltre all’approntamento dei carri, affinché possano essere sostenuti e trasportati.Il Kishiwada Danjiri Matsuri, nell’omonima città, è probabilmente il più famoso tra i festival Danjiri, caratterizzato da un’atmosfera particolarmente vivace e vibrante. Il festival iniziò ufficialmente nel 1703, quando il daimyo di Kishiwada, Okabe Nagayasu istituì una celebrazione per pregare gli dei shintoisti al fine di ottenere un raccolto abbondante. Durante il festival, vengono aperti i cancelli del castello cittadino, in modo tale che sia i carri che gli abitanti vi possano entrare. A disposizione dei visitatori, vi è anche il Museo Danjiri Kishiwada, che ripercorre i tratti salienti della festa.

Foto



Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!