Quando andare in Svezia

Non esiste un periodo migliore di un altro per visitare la Svezia. L’alta stagione  è compresa tra metà maggio e metà settembre, quando tutto il Paese presenta condizioni climatiche ideali sia per visitare le città che l’entroterra e i parchi nazionali. Ma anche l’inverno, nonostante le temperature rigide, registra un’importante affluenza turistica, con tanti visitatori che si recano in Svezia per praticare sport sulla neve, immergersi nelle atmosfere natalizie e ammirare lo spettacolo dell’Aurora Boreale. L’autunno e la primavera sono brevi, caratterizzati da temperature fresche e offrono il giusto equilibrio tra prezzi, affluenza turistica e clima. Ovviamente la scelta del periodo varia in base alla parte del Paese che volete visitare: il nord presenta condizioni più estreme e se le principali città come Stoccolma sono sempre vivaci durante tutto l’anno, alcune regioni possono essere poco invitanti o inaccessibili durante l’inverno considerato anche che molte attività, come campeggi e alloggi, restano aperte solo nella bella stagione.

In questa guida vedremo nel dettaglio i pro e i contro di ogni stagione, con una breve panoramica sugli eventi principali, per aiutarvi a scegliere il periodo migliore in base ai vostri gusti e al budget.

Da giugno ad agosto

L’estate porta con sé temperature miti, che oscillano tra 20°-30°C al sud e 15-20°C al nord, e bellissime giornate soleggiate, l’ideale per avventurarsi sui sentieri di trekking, esplorare i parchi nazionali, distendersi sulle spiagge delle località balneari e passeggiare nelle città come Stoccolma e Gothenburg che in questa stagione sono pervase da un’atmosfera frizzante, con tanti eventi all’aperto e i turisti che si mescolano ai residenti nei parchi e ai tavolini di bar e ristoranti per pranzare o sorseggiare un drink sotto i tiepidi raggi del sole estivo. In Svezia non fa mai troppo caldo, quindi vi consiglio di vestirvi a strati e portare anche qualche giacchetta più pesante per la sera, quando le temperature possono scendere di diversi gradi. Nonostante il bel tempo, è bene tenere sempre a portata di mano un ombrello o una giacca antipioggia: in particolare ad agosto potrebbero verificarsi frequenti acquazzoni estivi. Il fattore della luce è un elemento importante: dalla metà di maggio alla metà di luglio (e più a lungo nelle regioni del nord) in Svezia, come in altri Paesi del nord, si verifica il fenomeno chiamato “sole di mezzanotte” che si traduce in giornate lunghissime. Nella città di Stoccolma e nelle regioni del sud il tramonto è intorno alle 22:00, mentre al nord il sole non tramonta mai. Questo significa che avrete tantissime ore di luce per esplorare il Paese e sfruttare al meglio le proprie vacanze. Molti ostelli, campeggi e attrazioni sono aperti solo in estate e tutte le aree del Paese, anche quelle più remote, sono accessibili quindi avrete più libertà di movimento e una maggiore flessibilità nell’organizzare l’itinerario di viaggio.

Uno degli svantaggi principali di questo periodo è senza dubbio quello economico: hotel e voli hanno prezzi più elevati e la disponibilità potrebbe esaurirsi in fretta; prenotare in anticipo in questo caso è la cosa migliore.

Eventi e festività principali

  • Midsummer Festival (giugno). È una delle feste più importanti del calendario svedese e viene celebrata con un grande party all’aperto in tutte le città con musica, balli e cibo.
  • A Taste of Stockholm (giugno). La prima settimana di giugno nel parco Kungsträdgården di Stoccolma si svolge questo festival dedicato alla gastronomica locale, con la partecipazione dei migliori ristoranti, forni e pasticcerie della città.

Marzo – Maggio e Settembre – Ottobre

Il tempo in primavera e in autunno è imprevedibile: alcuni giorni assomigliano molto all’estate, con giornate calde e soleggiate, altri invece ricordano l’inverno con pioggia e freddo. Essere pronti un po’ a tutte le condizioni climatiche è quindi indispensabile: vestitevi a strati e portate con voi indumenti caldi, una giacca impermeabile o un ombrello, sciarpa e berretta per proteggervi dal vento freddo. Le temperature in queste due stagioni raramente superano i 15°C durante il giorno, con maggio e settembre che offrono un clima più mite e simile all’estate. Le piogge sono solitamente molto frequenti, anche se di breve durata. In ogni caso questi due periodi sono spesso considerati i migliori per visitare la Svezia, mettendo in conto però che non si ha l’occasione di vedere né il sole di mezzanotte né l’Aurora Boreale, ma se volete semplicemente visitare il Paese, senza troppi turisti in giro e spendendo il giusto, fanno al caso vostro.

Se poi volete esplorare i parchi nazionali l’entroterra del Paese, la fine della primavera e l’inizio dell’autunno offrono le condizioni più adatte e i paesaggi ricchi di colori romantici e suggestivi danno vita ad una cornice emozionante, perfetta per bellissime passeggiate e foto spettacolari.

Eventi e festività principali

  • Swedish Outdoor Show (marzo). Con questo evento dedicato agli sport all’aperto si festeggia l’inizio della primavera.
  • Pasqua (aprile – marzo). La Pasqua svedese è molto singolare perché è più simile ad Halloween, con i bimbi travestiti da streghe o anziani che vanno a chiedere doni di casa in casa.
  • Notte di Valpurga (30 aprile). Una festa antichissima nella quale sono previsti falò, cortei, sfilate e tante altre celebrazioni.
  • Stockholm Beer & Whisky Festival (settembre- ottobre). Ogni anno sulla scia dell’Oktoberfest, a Stoccolma si svolge uno dei festival più famosi d’Europa, dedicato alla birra e al whisky.

Da novembre a febbraio

Da novembre in Svezia arriva il freddo, con temperature che scendono di parecchi gradi sotto lo zero e abbondanti nevicate. Se viaggiate in questo periodo è bene essere preparati, mettendo in valigia indumenti pesanti, sciarpa, berretta di lana, guanti, doposci e un piumino ben imbottito. Se visitate le zone lungo la costa, è bene anche avere una giacca per ripararsi dai forti venti. Uno dei fattori che maggiormente incidono sulla vacanza non è però il freddo, bensì le ore di luce: al nord ci sono appena 2 ore di luce, mentre al sud il sole tramonta intorno alle 14-15 del pomeriggio, mentre l’alba si ha intorno alle 9:00, cosa che rende limitate le attività durante il giorno.   Ma uno degli spettacoli naturali più belli della Svezia si ha proprio in questo periodo: in particolare nel nord del Paese, in località come Kiruna o Abisko, potrete godervi al meglio l’Aurora Boreale. Il periodo delle festività natalizie è particolarmente magico in Svezia: le città si illuminano con addobbi e lucine natalizie e le piazze pullulano di mercatini di Natale dove fare shopping e bere del buon vino caldo. L’inverno è anche la stagione degli sport sulla neve e sul ghiaccio: tra le varie attività che potete praticare ci sono lo sci, il pattinaggio, l’hockey, le corse sulle slitte trainate dai cani, ecc.

Se poi avete un budget limitato, allora l’inverno è il periodo migliore: essendo bassa stagione, hotel e voli offrono ottime promozioni. Gennaio e febbraio sono i mesi più indicati se volete concedervi una vacanza all’insegna del relax e vedere il volto più autentico della Svezia.

Eventi e festività principali

  • Mercatino di Natale di Skansen (da fine novembre alla vigilia). Il mercatino di Natale di Skansen è uno dei più grandi e antichi del Paese ed è una tappa imperdibile.
  • Corsa dei Vichinghi (febbraio). Ogni anno a Stoccolma si tiene questa maratona sul ghiaccio: uno spettacolo unico.