Quali pantaloni da trekking comprare

Il tipo di itinerario che si affronta durante un’escursione e il clima influiscono in maniera notevole sull’abbigliamento da indossare e da portare nello zaino per le escursioni e le passeggiate in montagna e in qualunque altro ambiente naturale.

Come regola generale possiamo dire che per chi ama camminare in montagna o in campagna è opportuno vestirsi a strati per affrontare meglio i frequenti e repentini sbalzi di temperatura. In particolare per quanto riguarda i pantaloni, quelli più famosi e apprezzati al mondo per la loro comodità e versatilità sono senza dubbio i jeans, ma questo tipo di tessuto si rivela troppo pesante  e scomodo quando si tratta di un’avventura in mezzo alla natura e inoltre può avere anche ripercussioni sulla sicurezza personale. È consigliabile quindi in questo caso optare per dei pantaloni specifici per il trekking, la scelta ideale per gli escursionisti perché garantiscono comodità, protezione e traspirabilità; in commercio esistono vari modelli di pantaloni da trekking e in questo articolo vi fornirò una serie di consigli su come scegliere il modello più adatto a voi.

I vantaggi

Uno dei principali vantaggi dei pantaloni da trekking è la leggerezza, data dal tessuto in nylon, una caratteristica da non sottovalutare soprattutto per chi si cimenta in percorsi lunghi e difficili o per chi si dedica all’attività sportiva nella stagione calda. La leggerezza di questi pantaloni incide dunque sul comfort: i pantaloni sono infatti così leggeri che ci si dimentica di averli e ciò li rende davvero confortevoli. Una comodità che è data anche dall’ottima vestibilità garantita da questi pantaloni, che accarezzano la pelle senza stringere troppo (quindi senza irritare le pelli sensibili) e garantendo la massima libertà di movimento, indispensabile ad esempio per gli alpinisti. Dimenticatevi poi cerniere e bottoni: la maggior parte dei pantaloni da trekking presentano infatti una comoda fascia elastica in vita che abbraccia il corpo seguendolo in tutti i movimenti.

Pantaloni da Trekking Uomo

I pantaloni da trekking per uomo firmati DAFENP sono un capo invernale caldo. Si prestano benissimo ad attività invernali all'aperto come trekking, alpinismo, ciclismo e campeggio e il design classico-casual li rendono perfetti anche per i viaggi e le attività quotidiane. La membrana impermeabile e antivento e la fodera in pile proteggono da vento, neve e acqua e ti mantengono caldo e asciutto nelle fredde giornate invernali. Sono pantaloni comodi, con una vita regolabile con cintura e un rivestimento sul ginocchio che è resistente all’usura senza impedire i movimenti. Pratiche e funzionali le molteplici tasche con cerniera sul davanti e sul retro per portare con sé gli accessori indispensabili.

Amazon.it: €39.99
➜ Vedi l'offerta su Amazon

Un altra caratteristica del tessuto in nylon è l’asciugatura rapida: questo materiale non trattiene o assorbe acqua e sudore, quindi offre sempre una sensazione di asciutto. Per questo i pantaloni da trekking sono consigliabili quando si affrontano percorsi in cui si attraversano fiumi o torrenti e quando sono previsti temporali o c’è un clima umido. Il nylon con cui sono realizzati i pantaloni da trekking è anche “silenzioso” perché non provoca l’irritante rumore da sfregamento tipico di altri capi di scarsa qualità; questa caratteristica offre un doppio beneficio: oltre a non infastidire voi e i vostri compagni di viaggio, vi permette di avvicinarvi maggiormente agli animali selvatici per osservarli meglio, senza il rischio di spaventarli.  Essendo poi un materiale traspirante, il nylon vi consente di tenere le gambe piacevolmente fresche quando fa molto caldo o quando camminate su lunghi percorsi, ma allo stesso tempo le protegge dal contatto con ramoscelli, spine o piante particolari che possono provocare prurito o graffi.

Oltre a questo, la maggior parte dei pantaloni da trekking sono dotati di una serie di tasche, più o meno grandi, molti utili per trasportare una serie di oggetti, come la macchina fotografica, i fazzoletti, il balsamo per le labbra e tutto ciò che vi può fare comodo tenere a portata di mano durante le escursioni, riducendo così anche il peso dello zaino.

Pantaloni Trekking Donna Convertibili

Il pantalone da trekking CMP è pensato appositamente per le donne. Ha una vestibilità aderente ed elasticizzata e un taglio semplice e classico che rende questo capo ideale sia per l’attività fisica che per un uso giornaliero in città. Sono pantaloni leggeri, consigliati per la bella stagione grazie alla funzione traspirante e di asciugatura rapida che favorisce l’immediata evaporazione del sudore. Il tessuto garantisce anche una protezione dai raggi solari UPF 30 per evitare scottature durante le attività sotto il sole. Un’altra funzionalità apprezzata è la pratica cerniera giro gamba sopra il ginocchio che permette di staccare la parte inferiore del pantalone per trasformarlo da lungo a corto, dandogli così un doppio utilizzo. La pratica coulisse sul fondo gamba consente di regolare il pantalone, mentre in vita avrete in dotazione una classica cintura. Le due tasche laterali richiudibili con cerniera offrono il giusto spazio per gli oggetti essenziali.

Amazon.it: €49.95 €41.98
➜ Vedi l'offerta su Amazon

Quali elementi considerare

Quando vi accingete ad acquistare un pantalone da trekking è importante considerare una serie di caratteristiche importanti, tra cui:

  • la versatilità, ovvero pantaloni convertibili o standard. I primi offrono la comodità di poter diventare pantaloncini corti quando le temperature si alzano perciò sono assolutamente da preferire nelle lunghe escursioni, mentre quelli tradizionali vantano un design più “pulito” ed elegante e un maggior leggerezza data l’assenza di cerniere;
  • lo stile, che può essere più sportivo, casual o elegante a seconda della propria personalità e dell’utilizzo che si vuole fare dei pantaloni. Se ad esempio desiderate riutilizzare i pantaloni anche per passeggiare in città, andare in palestra, in bicicletta o semplicemente per un tranquillo pomeriggio in giardino a leggere, optate per uno stile che si abbini bene alle varie occasioni;
  • la cintura. Alcuni modelli hanno in dotazione una cintura che può essere rimovibile o fissa. Questo accessorio è utile se siamo soggetti a variazioni frequenti di peso quando intraprendiamo lunghe escursioni o un viaggio, e considerando anche che con il tempo i pantaloni possono allargarsi leggermente. La scelta però in questo caso è soggettiva: c’è chi preferisce avere sempre la cintura e chi invece a volte la trova scomoda, ma in ogni caso prima dell’acquisto controllate se la cintura è cucita nei pantaloni o se si può togliere all’occorrenza;
  • la fascia elastica in vita è presente in molti modelli, ma non in tutti. Questa vi consente una maggiore flessibilità e libertà nei movimenti, perché si adatta al corpo e anche alle variazioni di peso che possiamo subire nel lungo periodo. Ma non tutti apprezzano la fascia elastica in vita, perciò anche in questo caso la scelta è molto personale;
  • le tasche. Tutti i pantaloni da trekking hanno almeno due tasche per le mani, ma alcuni modelli sono dotati di un numero maggiore di tasche di varie dimensioni per poter riporre alcuni oggetti, come il cellulare, uno snack, ecc., utili da avere sempre a portata di mano. Al di là della funzionalità, un numero maggiore di tasche contribuisce ad aumentare il peso e dà un aspetto più sportivo ai pantaloni;
  • la qualità del tessuto. Considerato che i pantaloni da trekking devono essere utilizzati in ambienti naturali e possono danneggiarsi in seguito al contatto con rocce, piante, rami, ecc. è importante acquistare pantaloni di qualità, realizzati con un materiale resistente e durevole. Per verificare il livello di qualità, toccate il tessuto per valutarne la morbidezza e aguzzate le orecchie: i pantaloni di scarsa qualità producono del rumore quando si sfrega il tessuto perché sono realizzati con un nylon economico e più ruvido al tatto. Ovviamente a un livello di qualità maggiore corrisponde un prezzo maggiore, ma come sempre vale la pena investire una somma più alta per un prodotto più durevole e di qualità;
  • il fattore UPF (Ultraviolet Protection Factor). Proprio come il fattore SPF delle creme solari, anche i pantaloni hanno un fattore di protezione dai raggi ultravioletti: più è elevato, minore è la quantità di raggi UV che raggiungono la pelle oltrepassando il tessuto. Gli indumenti che hanno un fattore UPF inferiore a 15, come le comuni t-shirt in cotone, non sono obbligati a riportare questo dato sull’etichetta, ma alcuni capi d’abbigliamento specifici possono presentare questa dicitura ed è bene valutare questa caratteristica nel caso in cui si intenda visitare alcune località straniere (ad esempio l’Australia), dove i raggi solari possono essere particolarmente dannosi per la pelle, ma anche semplicemente se si pratica un’escursione in estate, soprattutto se si ha una pelle particolarmente chiara e sensibile.
  • impermeabilità. I pantaloni più recenti sono realizzati con tecnologie innovative e presentano una superficie idrorepellente, che li rende impermeabili ma al tempo stesso  restano anche traspiranti. I pantaloni da trekking impermeabili sono più costosi, ma se vi recate in ambienti dal clima umido o piovoso oppure se fate trekking prevalentemente in inverno si rivelano indispensabili. Valutate questa caratteristica in relazione all’utilizzo che volete farne.

I vari modelli

Esistono vari modelli di pantaloni adatti alle attività sportive all’aperto, in città o in ambienti naturali. Tra i modelli principali ci sono:

  • Pantaloni termici lunghi o corti/ Leggings. Utili quando si fa trekking o attività in climi freddi questi pantaloni possono essere corti o lunghi e vanno indossati come secondo strato sotto un altro paio di pantaloni. I nuovi modelli sono realizzati con una tecnologia innovativa che supporta i muscoli prevenendo l’eccessivo affaticamento e favorendo la circolazione: la soluzione migliore per chi affronta attività sportive impegnative.
  • Shorts. I pantaloncini corti garantiscono una maggiore libertà di movimento e una maggiore freschezza e sono da prediligere in climi caldi e durante la bella stagione.
  • Pantaloni isolanti. Realizzati in lana o altri materiali caldi e isolanti, questi pantaloni proteggono dal freddo e sono l’ideale per le escursioni e le attività outdoor nella stagione invernale. Nelle temperature più rigide sono abbinati ad un altro strato di leggings o pantaloni termici.
  • Pantaloni da scalata. Progettati per resistere e proteggere il corpo nelle condizioni più estreme, questi pantaloni assomigliano ad un sacco a pelo per la loro struttura e i materiali. Garantiscono un eccellente isolamento termico.
  • Pantaloni convertibili. Si tratta di pantaloni lunghi che possono trasformarsi in pantaloncini corti grazie a pratiche cerniere posizionate a metà gamba circa. In questo modo riescono a garantire agli escursionisti una maggiore versatilità. Solitamente sono realizzati con un tessuto traspirante, antivento e impermeabile.
  • Pantaloni shell. Impermeabili e traspiranti questi pantaloni lunghi sono spesso utilizzati come strato esterno in aggiunta ad un secondo paio di pantaloni termici per un maggiore isolamento.

Altri consigli utili

Prima di acquistare un paio di pantaloni da trekking sarebbe bene provarne la misura, che deve essere giusta: i pantaloni da trekking, infatti, non devono essere né troppo grandi né troppo stretti. Provateli e verificatene la comodità. Preferite un tessuto che sia almeno leggermente elasticizzato per facilitare i movimenti e toccatelo con mano per verificarne la morbidezza.

Pantaloni Cargo Uomo

Questi pantaloni cargo comodi e leggeri di Columbia sono ideali sia per le attività all'aria aperta che come capo per tutti i giorni. Grazie al tessuto traspirante e antistrappo e alla vita parzialmente elasticizzata con cintura, sono consigliati per chi pratica attività fisica intensa soprattutto nella stagione estiva. La tecnologia Omni-Shade offre una protezione dai raggi solari UPF 50, mentre il tessuto ad alte prestazioni Omni-Wick garantisce una ventilazione rapida ed efficace per eliminare il sudore e sentirsi sempre freschi. L’ampia dotazione di tasche, tra cui una tasca di sicurezza con cerniera, permettono di tenere al sicuro l’essenziale.

➜ Vedi l'offerta su Amazon

Pantaloni Trekking Uomo

I pantaloni da trekking per uomo firmati BenBoy sono adatti per escursionismo, passeggiate, campeggio, alpinismo e anche come abbigliamento quotidiano casual per le stagioni primavera-estate. Sono pantaloni leggeri e antivento che presentano un tessuto elasticizzato e una funzione traspirante e di asciugatura rapida che mantiene le tue gambe asciutte e fresche anche durante gli sport estremi e nelle alte temperature. Diverse tasche di sicurezza con cerniera sono ottimali per tenere al sicuro i tuoi oggetti mentre ti muovi all'aperto. La cintura regolabile in dotazione più la cintura elastica laterale garantiscono il massimo comfort, mentre il rivestimento sulle ginocchia usa un tessuto resistente all'usura per una maggiore protezione.

Amazon.it: €31.99
➜ Vedi l'offerta su Amazon

Pantaloni Trekking Donna Convertibili

I pantaloni da trekking Wespornow da donna sono apprezzati per la loro multifunzionalità. Sono realizzati con un tessuto elasticizzato e sono abbastanza leggeri da asciugarsi rapidamente e far traspirare la pelle, ma al tempo stesso sono abbastanza robusti e resistenti alle abrasioni. Il tessuto UPF 50+ protegge dai dannosi raggi UV, ottimale nella bella stagione. Grazie al loro design convertibile, i pantaloni Wespornow sono perfetti per tutte le occasioni: sono progettati per attività all'aria aperta e sport, ma si prestano benissimo anche come indumento quotidiano. È molto facile arrotolare il tessuto delle gambe per accorciarle e trasformarli da pantaloni a pantaloncini quando fa caldo grazie all’apposita zip a giro gamba. Dispongono inoltre di una coulisse a fondo gamba per stringerli. Hanno 5 tasche capienti che possono contenere tutti i tuoi oggetti indispensabili in modo pratico e conveniente.

Amazon.it: €41.99
➜ Vedi l'offerta su Amazon

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).