Posizione navi e traffico marino

Conoscere il traffico marittimo può essere utile in molti casi, oltre che pratici anche per pura curiosità per esempio se si è in crociera.
Il pioniere, oltre che leader, del tracciamento del traffico marino su internet, è sicuramente il sito MarineTraffic.com. Grazie a migliaia di radar sparsi in tutto il mondo è possibile monitorare navi e barche di ogni dimensione.

Per prima cosa andate sul sito MarineTraffic.com, vi verrà mostrata una mappa, è importante soprattutto conoscere il menu che si trova a sinistra, in cui ci sono:

  1. Search: da qua si aprirà un menu di ricerca.
  2. Filters: si può decidere quali tipi di barche e navi mostrare.
  3. My Fleets: è possibile crearsi una flotta da seguire.

L’icona sotto al “3” indica anche la possibilità di mostrare dei “layers” di cui vi parlerò qua sotto.

posizione-navi

Cliccando sulla prima icona, quella a forma di lente d’ingrandimento, si apre questo menu:

  1. Vessel, Port: potete inserire il nome di una nave o di un porto e vi verrà mostrata sulla mappa.
  2. Location: potete inserire il nome di qualsiasi località nel mondo.
  3. Go to Area: ci sono alcune località già pre-selezionate, una funzione molto comoda.
posizione-navi-2

La voce filtri è quella più comoda e più utilizzata in quanto consente di mostrare/nascondere determinati tipi di imbarcazioni. In questo caso per esempio ho prima fatto zoom sul Mar Adriatico e poi ho nascosto tutte le navi e barche lasciando solo quelle dedite alla pesca.

posizione-navi-3

Oltre a fare una ricerca scrivendo il nome di un’imbarcazione potete anche cliccare su un icona e vi apriranno le relative informazioni, spesso con anche la foto. In questo caso per esempio ho cliccato sulla barca Nonno Nicola che sta pescando nel Mediterraneo.

 

posizione-navi-4

Alla voce “My Fleets” potete inserire alcune imbarcazioni da seguire in modo continuo.

posizione-navi-5

Nel menu “layers” è possibile mostrare o nascondere elementi importanti per la navigazione, come per esempio porti, fari, stazioni, oltre all’ora locale e molto altro.
posizione-navi-6

Il sito MarineTraffic dichiara espressamente che non dovrebbe essere utilizzato ai fini della navigazione, per ovvi motivi di sicurezza: è importante capire infatti che si tratta di dati che potrebbero subire leggeri ritardi o ci potrebbero essere minimi errori di posizione.