Come guidare a sinistra

Per chi ha in programma un viaggio in uno dei Paesi in cui si guida a sinistra, come il Giappone, l’Australia e l’Inghilterra e desidera fare un viaggio on the road in macchina, la guida a sinistra potrebbe creare non poche difficoltà. Per noi italiani che siamo abituati a guidare a destra non è facilissimo ritrovarci dal lato opposto della strada e della macchina, proprio perché si invertono i nostri principali punti di riferimento, come il sedile del guidatore, il cambio e lo specchietto retrovisore, ma non è impossibile acquisire una certa familiarità con queste differenze con un po’ di pianificazione, pratica e adattamento.

A volte noleggiare un’auto si rivela indispensabile, perché se è vero che nelle grandi città possiamo tranquillamente spostarci sui mezzi pubblici, alcune località più remote e isolate sono difficili o impossibili da raggiungere senza macchina e poi, diciamolo, un viaggio on the road ci offre quella sensazione di libertà e avventura a cui difficilmente si riesce a rinunciare. Come fare allora, dopo aver trascorso un’intera esistenza guidando a destra, ad abituarsi a guidare a sinistra senza causare danni e incidenti? Eccovi una piccola guida ricca di consigli utili.

Informarsi

Innanzitutto è bene prima di partire informarsi su eventuali documenti richiesti per guidare, come la patente internazionale, e sulle regole del codice della strada vigenti nel Paese in cui ci si reca. Ciò significa quindi imparare quali sono gli obblighi e i divieti, riguardanti ad esempio la cintura di sicurezza, i sorpassi, le precedenze nelle rotonde, le luci, l’uso del cellulare alla guida, i limiti di velocità, ecc.

In secondo luogo, assicuratevi di noleggiare un’auto con il cambio automatico, anche se potrebbe costare leggermente di più rispetto a quella con cambio manuale. Anche se non avete mai guidato una macchina con il cambio automatico, non preoccupatevi, è molto più facile di quanto sembra perché la macchina fa tutto da sola; inoltre risulta più difficile abituare a manovrare il cambio con la mano sinistra piuttosto che imparare ad utilizzare un cambio automatico. Se poi fra i vostri amici o parenti avete qualcuno che possiede un’auto con il cambio automatico, allora chiedetegli di poter fare qualche giro di prova per prenderci la mano. Evitate anche di noleggiare una macchina troppo grande, per rendere più semplici i parcheggi e le manovre.

La scelta di noleggiare la macchina ha senso soltanto se vi recate fuori città, perché nelle grandi metropoli vi muoverete meglio e facilmente con i mezzi pubblici. Inoltre quando scegliete il punto di noleggio in cui ritirare la macchina, optate per un ufficio che si trovi lontano dal centro, meglio se in aeroporto o in periferia: in questo modo appena avrete ritirato la macchina non vi ritroverete subito catapultati in mezzo al traffico caotico del centro città, ma potrete fare pratica su una strada più tranquilla e meno trafficata. In ogni caso sarebbe preferibile, almeno il primo giorno, percorrere solo strade lontano dal centro per prendere confidenza con l’auto e non incorrere in incidenti.

Infine quando programmate il vostro itinerario, cercate di essere realisti e di non pianificare tragitti in macchina troppo lunghi ed estenuanti: dovendo prendere confidenza con la guida a sinistra, è preferibile andare più lentamente per prestare maggiore attenzione ai segnali e non incorrere in errori ed incidenti dovuti alla fretta. Il viaggio in macchina deve essere divertente e rilassante, oltre che sicuro perciò calcolate un tempo maggiore rispetto a quello necessario per percorrere i tragitti, anche perché magari potreste voler fare una deviazione, facendo tappa in una località lungo il percorso o in un punto panoramico per scattare delle foto. Se dovete affrontare un lungo volo internazionale, è sconsigliato anche mettersi alla guida appena atterrati: sareste troppo stanchi per guidare in ogni caso e, a maggior ragione, se si tratta della prima volta che guidate da sinistra e avete bisogno di una maggiore concentrazione.

Una volta saliti in macchina.

Al momento del ritiro della macchina per prima cosa prendete confidenza con il posto di guida, sistemando il sedile, regolando gli specchietti e familiarizzando con i vari comandi dell’auto (accensione delle luci, frecce, aria condizionata/riscaldamento, ecc.). Fortunatamente i pedali sono collocati nella stessa posizione a cui siamo abituati.

Prima di immettervi sulla strada sarebbe bene fare un giro di prova in un parcheggio vicino al noleggio dell’auto, soprattutto se avete una macchina con il cambio manuale per allenarvi un po’ ad usare la mano sinistra oppure se avete una macchina con il cambio automatico e non l’avete mai usata. Fate anche delle prove di parcheggio in retromarcia, magari facendovi guidare dall’esterno dal vostro compagno di viaggio. Oggi la maggior parte delle auto a noleggio offrono anche il navigatore ed è opportuno attivarlo immediatamente inserendo già la vostra prima destinazione, altrimenti oltre ad abituarvi alla guida a sinistra dovrete anche impegnarvi a capire la direzione che dovete prendere.

Diciamo che il problema di adattamento maggiore quando si guida a sinistra riguarda principalmente il rispetto dei margini della strada, perché la percezione dell’ingombro laterale cambia radicalmente, quindi occorre un po’ di tempo per prendere la giusta distanza tra la fiancata sinistra dell’auto e il bordo della strada. La parte più difficile è infatti rimanere nel centro della corsia perché si tende ad andare più a sinistra del dovuto, rischiando di andare fuori strada o di urtare le altre auto parcheggiate. Se siete in compagnia, fatevi aiutare da chi occupa il sedile di fianco a voi a controllare la giusta distanza dal margine della strada.

Quando vi fermate ad un incrocio o ad una rotonda, prendetevi del tempo per riflettere e pensate mentalmente alla giusta direzione da prendere, soprattutto se dovete svoltare a destra: dovete posizionarvi al centro dell’incrocio e imboccare la corsia di sinistra, anche se istintivamente ci verrebbe da svoltare nella corsia più vicina (quindi contromano!). Fate attenzione anche quando dovete svoltare a sinistra: ricordatevi di imboccare la corsia più vicina! E ricordatevi di utilizzare le frecce nelle rotonde, cosa che in Italia non facciamo praticamente quasi mai. Quando vi trovate in una rotonda tenetevi sulla sinistra per poter imboccare l’uscita giusta senza intralciare il traffico e ricordatevi che, se in Italia ha la precedenza chi è dentro la rotonda, all’estero bisogna dare la precedenza a chi si immette, in questo caso da destra.

Quando invece vi dovete immettere in una strada, ad esempio uscendo da un parcheggio, il primo istinto è quello di guardare a sinistra per vedere se arrivano delle macchine, ma ricordatevi che invece dovete guardare dal lato opposto, ovvero a destra! Sarebbe utile magari attaccare un post-it davanti a voi che vi aiuti a ricordare da quale parte dovete guardare.

Fate attenzione anche ai sorpassi, che si effettuano sulla destra. Se vi trovate su una strada con più corsie dovete sempre restare sulla corsia di sinistra, dove potete anche andare più lentamente, e utilizzare quella di destra per i sorpassi, che però vanno fatti con cautela e solo quando avrete raggiunto una certa sicurezza nella guida a sinistra.

Cercate in ogni caso di non guidare mai quando siete stanchi: fate delle pause e alternatevi con i vostri compagni di viaggio.

Vedrete che dopo un po’ di pratica guidare a sinistra diventerà una cosa assolutamente normale e ci farete l’abitudine, tanto che tornati in Italia dovrete riabituarvi a guidare nuovamente a destra: quante volte sarete assaliti dai dubbi di fronte alle rotonde e rischierete di imboccarle al contrario!