Dove dormire a Pisa

Il centro storico di Pisa è suddiviso naturalmente dal fiume Arno ed è l’area circondata dalle antiche mura all’interno delle quali è racchiuso il maggior numero di attrazioni e sistemazioni; si esplora facilmente a piedi ed essendo in gran parte pedonale potrete godervi la passeggiata senza preoccuparvi del traffico. All’esterno delle mura, invece, si trovano per lo più quartieri residenziali. Il centro è sicuramente la zona migliore in cui alloggiare, ma a differenza di altre cittadine, quello di Pisa è diviso in due parti: Mezzogiorno è la zona a sud del fiume Arno ed è a sua volta composta dai quartieri storici di Sant’Antonio e San Martino, mentre Tramontana, a nord del fiume, si suddivide nei quartieri di Santa Maria e San Francesco. Queste zone, pur facendo parte della stessa area, offrono atmosfere e servizi diversi, quindi vale la pena esaminarle nel dettaglio per scegliere quella più adatta.

Se avete in programma una vacanza a Pisa, eccovi qualche consiglio sulle zone del centro in cui alloggiare.

Santa Maria

Sin dalle origini di Pisa, questa zona è il fulcro della vita quotidiana della città e rappresenta il nucleo originale da cui è nata.  Deve il suo nome alla Cattedrale di Pisa, dedicata a Santa Maria Assunta, ed è sicuramente il quartiere più popolare e turistico della città. Santa Maria ospita infatti i monumenti e le attrazioni principali della città, tra cui, oltre al Duomo, ci sono la Torre di Pisa e la splendida Piazza dei Cavalieri. Qui ha anche sede la prestigiosa Università di Pisa e altri istituti scolastici antichi. Da Piazza dei Miracoli inizia l’arteria principale del quartiere, Via Santa Maria, lungo la quale si alternano alcuni degli edifici simbolo della città. Tante sono anche le strutture ricettive che si trovano in questa zona, che variano da hotel eleganti a incantevoli B&B collocati in dimore storiche. Naturalmente i prezzi sono in media leggermente più alti rispetto agli altri quartieri ma d’altra parte avrete tutto il necessario a pochi passi, tra cui anche negozi, ristoranti e bar.

San Francesco

A pochi passi dal fiume Arno, il quartiere di San Francesco un tempo si chiamava Foriporta perché collocato all’esterno dell’originaria cinta muraria della città. Solo molti secoli dopo, nel 1860, prese il nome  dall’omonima chiesa omonima costruita in quel periodo. Il quartiere di San Francesco è una delle zone più vivaci di Pisa, in particolare alla sera grazie alla presenza di tanti deliziosi ristorantini e teatri, tra cui l’insolito Teatro di Sant’Andrea, allestito all’interno di un’antica chiesa; ogni anno qui si svolgono concerti, balletti e opere teatrali di vario genere. Ci sono anche cinema, enoteche e pub dove trascorrere un’allegra serata in compagnia della famiglia o degli amici. Gli stretti vicoli medievali si aprono su piazzette ricche di negozi, bar con tavolini all’aperto e chiese, ma una delle aree più belle è il Lungarno, una bellissima passeggiata che si snoda accanto al fiume e su cui si affacciano eleganti palazzi e dimore antiche. 

Sant’Antonio

Questo quartiere, assieme a quello di San Martino, si trova nella parte sud del centro storico della città. È una zona consigliata a chi vuole risparmiare e al tempo stesso alloggiare non troppo distante dal quartiere di Santa Maria e dalle attrazioni principali di Pisa. Il Lungarno costeggia la parte settentrionale del quartiere e vi si affacciano palazzi eleganti ed edifici storici, tra cui Palazzo Gambacorti, sede del Municipio di Pisa e le Logge dei Mercanti. Si tratta di una zona tranquilla e ricca di attrattive culturali e storiche, come la casa-museo di Mazzini, e bellissime chiese tra cui spicca Santa Maria della Spina; l’area è stata la cornice di numerose battaglie tra pisani e fiorentini, e ancora oggi si possono ripercorrere quei tragici eventi nella zona dei Bastioni di Stampace. Come per altri quartieri, anche Sant’Antonio prende il nome dall’omonima chiesa, famosa per il murales di Keith Haring intitolato “Tuttomondo”. A sud del quartiere si trova la stazione centrale, attorno alle quale sorgono hotel e B&B a prezzi convenienti e comodi. L’area attorno alla stazione resta un po’ desolata alla sera, quindi potrebbe apparire come poco sicura, ma in pochi minuti potete raggiungere il centro con i suoi locali.

San Martino

Situato accanto al quartiere di Sant’Antonio, nella parte sud-occidentale della città, San Martino deve il suo nome all’antica chiesa omonima risalente al 1300. Oltre ad essere una zona piuttosto tranquilla, San Martino vanta diverse aree verdi e giardini privati, tra cui il noto Giardino Scotto, una zona fortificata ricca di rovine storiche che oggi è diventata un parco pubblico con concerti e cinema all’aperto in estate. Al tramonto, prima di cenare in uno dei ristorantini tradizionali del quartiere, è piacevole passeggiare sul Lungarno, passando davanti a edifici quali il Palazzo Lanfranchi, Palazzo da Scorno e il Giardino di Palazzo dei Consoli del Mare. Anche San Martino pullula di chiese e attrattive culturali, negozietti e pub dove trascorrere piacevoli serate.

San Rossore

Per gli amanti del trekking e della natura incontaminata, tra la città e il mare, a pochi minuti in auto macchina da Pisa si trova il parco naturale di San Rossore. Si tratta di una riserva naturale che è possibile visitare con tour guidati a piedi o in bicicletta per ammirare le specie vegetali e animali. Tutt’intorno, tra le colline, ci sono strutture ricettive di ogni tipo, dagli agriturismi ai B&B, ma anche hotel e appartamenti.