Cucinare in campeggio

C’è chi crede che andando in campeggio si mangi poco e male, ma in realtà è esattamente l’opposto! Una preparazione veloce e pratica può dar vita a pietanze gustose e sane, basta solo dotarsi dell’attrezzatura giusta e di tutto l’occorrente, organizzandosi in base ai piatti che si desiderano cucinare, e poi “condire” il tutto con un pizzico di creatività! D’altronde se persino una puntata di Masterchef è stata ambientata in un campeggio all’aperto tra le montagne, significa che cucinare delle vere e proprie prelibatezze non è poi così impossibile!

Se siete in procinto di partire per una vacanza in campeggio e volete qualche consiglio utile su come e cosa cucinare, eccovi una piccola guida con tanti spunti per ricette sane, squisite e facili da preparare!

Organizzazione ed attrezzatura

È importante stabilire il menù prima della partenza. A seconda della lunghezza del soggiorno, buttate giù una sorta di menù giornaliero decidendo i piatti che desiderate cucinare. A seconda della vostra destinazione e del tipo di campeggio potete decidere se lasciare un po’ di spazio all’improvvisazione: se ad esempio vi recate in una zona remota e lontana dai centri abitati è meglio studiare con cura il menù e pianificarlo in maniera dettagliata portando con sé tutti gli alimenti necessari, mentre se campeggiate vicino a una cittadina o ad una zona di mare o in un’area campeggio dotata di supermercato, potete considerare la possibilità di acquistare dei prodotti locali freschi, così potrete assaggiare le specialità del luogo e ridurre il quantitativo di alimenti da portare con voi.

In base al menù che avrete stabilito, dovrete decidere poi quale attrezzatura portare con voi per cucinare, considerando anche lo spazio che avrete a disposizione e il mezzo di trasporto; ovviamente se vi spostate a piedi e ogni notte campeggiate in una zona diversa, dovrete scegliere un tipo di attrezzatura leggera e non troppo ingombrante. In questo caso è utile anche accordarsi con gli altri compagni di viaggio affinché ciascuno porti un po’ dell’attrezzatura e del cibo necessario. Se invece vi recate in macchina verso la località e campeggiate nella stessa area per tutta la durata del soggiorno, siete più liberi e potete concedervi anche qualche “lusso” extra, come delle birre o dei condimenti in più ed un’attrezzatura più completa. In linea generale, l’attrezzatura necessaria per cucinare in campeggio comprende:

  • un fornellino da campeggio con le relative bombolette di gas;
  • fiammiferi (in abbondanza) e un accendino per accendere il fuoco;
  • una griglia, se pensate di accendere il fuoco per cuocere carne, pesce o verdure alla brace,
  • delle pentole, che vi serviranno ad esempio per bollire l’acqua, cuocere delle uova, ecc.
  • un coltellino svizzero, utilissimo in varie occasioni come apribottiglie, forbici, ecc.
  • un tagliere, anche piccolo;
  • piatti, posate e bicchieri;
  • sapone, spugna e una bacinella per lavare i piatti;
  • borse di plastica vuote da usare per i rifiuti;
  • delle presine per maneggiare le pentole;
  • una moka per il caffè se ne bevete.

Fornello Campingaz

Questo fornellino da campeggio offre un buon compromesso fra praticità, leggerezza e funzionalità e il tutto ad un prezzo davvero conveniente. Stabile sul terreno, è piccolo ma potente e permette di cuocere piatti semplici in pochi minuti.

Amazon.it: €19.00 €15.90
Compra ora

Borsa Termica Campingaz

Questa simpatica borsa termica a tracolla offre un buon compromesso tra qualità e praticità. La tracolla permette di portarla comodamente in spalla ed è dotata di due ampi contenitori per il cibo e di un panetto di ghiaccio che funge anche da parete divisoria. Robusta e capiente, offre lo spazio sufficiente per contenere, oltre ai due lunch box, anche altri prodotti come bibite, yogurt, frutta, ecc. Perfetta per un picnic o per un pranzo in ufficio.

Amazon.it: €27.30 €24.51
Compra ora

Non solo griglia

Alcuni piatti, come la carne alla griglia, devono ovviamente essere cotti al momento, ma esiste una moltitudine di pietanze che invece potete preparare a casa e conservare in contenitori  appositi o sacchetti di plastica per i cibi, calcolando bene le quantità e mettendo delle etichette su ciascun contenitore. Alcuni piatti potete prepararli con anticipo, congelarli e portarli con voi in una borsa termica con del ghiaccio per poi riscaldarli all’occorrenza, mentre altri cibi possono essere conservati in frigorifero e poi serviti freddi. Se volete alcune ricette per piatti semplici e veloci che potete preparare direttamente a casa e portare in campeggio già pronti, eccovi qua alcuni spunti:

  • Insalate. Le insalate, oltre ad essere sane e appetitose, si conservano bene anche per due o tre giorni in frigorifero. Potete prepararle aggiungendo all’insalata tutti gli ingredienti che più preferite, ad esempio il tonno, le uova sode, altre verdure come pomodori, peperoni e carote, pollo, olive, ecc.
  • Pasta fredda. Anche la pasta fredda è un piatto molto gustoso, soprattutto in estate; può essere preparato a casa e non ha bisogno di essere riscaldato. Una volta cotta la pasta potete condirla con gli ingredienti che più vi piacciono, dai classici pomodorini, rucola, tonno e mozzarella, fino al prosciutto cotto, piselli, verdure sottolio, ecc. Si conserva fino a tre giorni in frigorifero.
  • Insalata di riso, farro e orzo. Cuocete il riso con il farro e l’orzo (oppure potete scegliere anche uno solo di questi cereali) e aggiungete verdure sottolio, olive, wurstel, formaggio, prosciutto cotto, ecc. Anche questo piatto fresco si conserva per più giorni.
  • Cous Cous. Per chi ama i sapori più esotici il cous cous è l’ideale. Basta metterlo a bagno per pochi minuti in acqua bollente perciò potete eventualmente anche prepararlo direttamente in campeggio e preparare solo il condimento, che può variare a seconda dei vostri gusti: carne, pesce, verdure, ecc.; non dimenticatevi le spezie per condirlo!
  • Frittata. La frittata è facile da preparare ed è più buona se mangiata fredda. Potete puntare con la ricetta classica a base di cipolle o optare per altre verdure, come zucchine, spinaci, ecc. Basta far soffriggere le verdure, aggiungere le uova già sbattute e poi girare la frittata a metà cottura.
  • Zuppe. Le zuppe richiedono una preparazione lunga, ma se si campeggia un clima fresco sono l’ideale per la sera, perché sono salutari e riscaldano. Visto che cucinarle in loco è un po’ complicato, la soluzione migliore è quella di preparale a casa e poi congelarle, così una volta in campeggio vi basterà riscaldarle.
  • Sughi. Anche per alcuni sughi, come per le zuppe, sono necessarie cotture lunghe; oggi esistono anche sughi e condimenti in scatola già pronti che potete utilizzare all’occorrenza aggiungendoli alla pasta, ma se preferite una soluzione più casalinga, preparateli in anticipo e congelateli.

Non dimenticatevi poi di portare tutti i vostri condimenti preferiti, come olio, sale, pepe, spezie, salse, ecc. 

Metodi di cottura e ricette

Oltre ai piatti da portare già pronti da casa, vorrei consigliarvi alcune ricette da preparare al momento, per avere pietanze calde e gustosissime. Per quanto riguarda il metodo di cottura, in campeggio ne esistono sostanzialmente due tipi: una realizzata con il fuoco o con il barbecue per cuocere prevalentemente i cibi alla griglia e l’altra con il classico fornellino da campeggio, l’ideale per scaldare l’acqua o cuocere gli alimenti in pentola. Potete utilizzare anche uno solo di questi due metodi a seconda dei piatti che volete realizzare, anche se è necessario ricordare che il fornellino a gas è più pratico e veloce da accendere, mentre il fuoco o il barbecue è un tantino più complicato, ma il sapore della carne o delle verdure alla griglia è decisamente impareggiabile. Se volete cuocere sul fuoco, prima di tutto dovete accertarvi che nel campeggio in cui vi recate sia permesso accendere dei fuochi e, se non siete esperti, cominciate a preparare il fuoco almeno un’ora prima di iniziare a cucinare, poi fate riscaldare la griglia  per 10- 15 minuti sulla fiamma e cominciate a cuocere il cibo facendo attenzione a non bruciarlo e a farlo cuocere in maniera uniforme; una volta che le fiamme si saranno spente e sarà rimasta solo la brace calda potete appoggiarvi sopra le vostre pentole per far scaldare l’acqua o per cuocere altri cibi.

Oltre ai classici da cuocere alla griglia, come la carne, il mais, le verdure e il pesce, ci sono tante altre pietanze che potete cucinare in poco tempo e in maniera pratica, ad esempio:

  • carne in padella. Acquistate delle fettine di carne di pollo, tacchino o vitello e mettetele a cuocere in padella con un filo d’olio. In una decina di minuti il piatto è pronto e potete accompagnarlo a verdure crude o cotte;
  • bruschette di pane. Se avete del pane avanzato dal giorno precedente, scaldatelo in padella, conditelo con olio, pomodorini, mozzarella, olive, ecc., ottimo come antipasto;
  • pasta o riso. Vi basterà far bollire l’acqua, buttare giù la pasta e condire a piacimento con un sugo già pronto o con delle verdure;
  • uova al tegamino. Il piatto più semplice in assoluto, basta rompere le uova nel tegame e attendere pochi minuti;
  • piadina. La piadina romagnola è un’ottima alternativa al pane. Potete trovarla già pronta, vi basterà soltanto scaldarla in padella per pochi minuti e poi farcirla con prosciutto, formaggio, verdure, ecc.
  • noodles. I noodles sono gustosi e ottimi anche per uno spuntino veloce o per riscaldarsi nelle serate fredde. Basta aggiungerci un po’ di acqua calda e il condimento già incluso nella confezione e attendere un paio di minuti;
  • toast. Il pane da toast rimane morbido più a lungo, potete scaldarlo in padella oppure mangiarlo freddo e farcirlo con prosciutto, formaggio, verdure, ecc.

Frigorifero Portatile Termoelettrico

Questo frigorifero portatile è indispensabile per chi viaggia e ha necessità di mantenere i cibi e le bevande fresche. Dotato di una doppia alimentazione per l'auto e per casa, è leggero e capiente. Molto pratico da utilizzare e con un ottimo rapporto qualità/prezzo, è più silenzioso rispetto ad altri prodotti in commercio.

Amazon.it: Disponibile a breve.
Guarda

Zaino con set da picnic

Ottimo per il picnic, questo zaino comprende uno scompartimento che funge da borsa frigo e una serie di posate, piatti, bicchieri in acciaio, un tagliere e dei tovaglioli per avere tutto il necessario in un unico prodotto leggero e pratico e allo stesso tempo resistente. Comodissimo da trasportare, è anche capiente all'interno.

Amazon.it: Disponibile a breve.
Guarda

Altri consigli utili

Cucinare in campeggio è divertente e per far sì che sia un’esperienza piacevole e senza troppe difficoltà ricordatevi di:

  • evitare cotture che richiedono una preparazione elaborata e l’utilizzo di più pentole, anche con lo scopo di ridurre il numero di stoviglie da lavare;
  • se non amate lavare i piatti, potete usare i piatti e posate di plastica, ma fate attenzione al calore;
  • fare attenzione alla conservazione dei cibi: tenete gli alimenti freschi in borse termiche e se campeggiate in una zona dove ci sono animali selvaggi o comunque per tenere lontano formiche e insetti, appendete le borse ai rami degli alberi in modo che siano sospese da terra e teneteli lontani dalla tenda;
  • portare con voi anche degli snack, come frutta, cioccolata, frutta secca o barrette da consumare durante la giornata, soprattutto se praticate attività sportive;
  • congelare la carne a casa prima di portarla in campeggio, così durerà più a lungo;
  • portare un rotolo di carta di alluminio, utilizzabile sia per conservare i cibi sia per cuocerli sul fuoco;
  • mettere dei coperchi sulle pentole durante la cottura: oltre a tenere lontani gli insetti, i cibi cuoceranno più in fretta e risparmierete gas del fornellino;
  • cospargere dell’olio sulla griglia per evitare che il cibo si attacchi durante la cottura;
  • mettere dell’acqua a scaldare sul fuoco mentre cenate, così sarà subito utilizzabile per lavare i piatti quando avrete terminato;
  • quando cuocete gli hamburger, fate un piccolo foro al centro: durante la cottura la carne si ricompatterà e la cottura sarà più uniforme;
  • aggiungere le salse a metà della cottura quando cucinate i cibi alla griglia, così non bruceranno;
  • inserire nella borsa termica, oltre al ghiaccio, delle bottiglie di acqua congelata, così i cibi rimarranno freschi più a lungo e avrete quantità extra di acqua;
  • portare la quantità di cibo sufficiente, ma non troppo abbondante per non avere eccessive rimanenze da riportare a casa;
  • adottare tutte le precauzioni necessarie quando accendete il fuoco e tenere sempre a portata di mano acqua o terra per spegnere le fiamme.

Borsa Termica Fold'N Cool

Con la sua ottima capienza, ma essendo allo stesso tempo leggera e poco ingombrante, questa borsa termica è perfetta per un picnic o per chi pranza in ufficio. Pratica e maneggevole è dotata di una tracolla regolabile e l'imbottitura di eccellente qualità permette di mantenere i cibi e le bevande fresche tutto il giorno.

Amazon.it: €18.90 €17.95
Compra ora

Pietra Focaia

Facilissima da utilizzare questa pietra focaia permette di accendere il fuoco in breve tempo e con semplici passaggi. Leggera e maneggevole è perfetta per le attività outdoor.

Amazon.it: Disponibile a breve.
Guarda

Brown Paper Bag

La semplicità e la funzionalità sono i tratti distintivi di questa borsa per il pranzo. Capiente, con l'interno termico e resistente, è l'ideale per chi pranza in ufficio o per un picnic. La chiusura non è ermetica, ma con delle calamite. La sua forma originale e il materiale le permettono di restare perfettamente “in piedi”.

Amazon.it: Disponibile a breve.
Guarda