Cosa vedere a Viareggio

La rinomata località balneare di Viareggio è nota sia per il suo sfavillante Carnevale, secondo solo a quello di Venezia per lo spirito di festa, quanto per la sua sfilza di edifici e villette in stile Art Nouveau che costeggiano il lungomare, ricordando il periodo d’oro della città tra gli anni ’20 e ’30.

Oggi le spiagge restano la maggiore attrazione di Viareggio, assieme a percorsi naturali e ad alcune attrazioni storiche e luoghi legati al compositore Giacomo Puccini. Scoprite Viareggio con la mia selezione delle migliori cose da fare e da vedere.

Lungomare di Viareggio (La Passeggiata)

La Passeggiata di Viareggio fiancheggia le spiagge per tutta la lunghezza della città con corsie ciclabili e pedonali. Percorrerla, a piedi o in bicicletta, è un modo piacevole per fare una passeggiata serale o durante il giorno in quanto nei mesi estivi resta il centro della vita cittadina, con una grande quantità di negozi, caffè e ristoranti tra cui scegliere. Una manciata di edifici affacciati sul lungomare conservano l’elegante eleganza degli anni ’20 e ’30, in particolare il caffè preferito di Puccini, il Gran Caffè Margherita del 1929 e il vicino Chalet Martini del 1899.

Cittadella del Carnevale

Carro al carnevale di Viareggio.
Carro al carnevale di Viareggio.
A un paio di chilometri dal lungomare si trova la Cittadella del Carnevale, ovvero un complesso di laboratori e magazzini dove vengono costruiti e custoditi i carri del carnevale, che da alcuni anni si è trasformato in un parco tematico con un Museo del Carnevale, dove scoprire la storia del Carnevale di Viareggio, incontrare gli artigiani e prendere parte a laboratori pratici di cartapesta. In estate il complesso diventa la cornice di tanti appuntamenti, dal cinema all’aperto agli spettacoli di musica e teatro.

Villa Museo Puccini

Leggermente fuori dal centro città sorge la villa dove Giacomo Puccini visse dal 1891 al 1921 e dove compose gran parte delle sue opere. La villa oggi è adibita a museo, dove troverete una bella collezione di oggetti personali, premi e riconoscimenti, i manoscritti di Puccini e una raccolta di capolavori musicali. Il museo è ideale per chi desidera conoscere meglio la vita e l’attività del musicista.

Le spiagge di Viareggio

La principale attrattiva di Viareggio sono senza dubbio le sue spiagge, sempre piuttosto affollate durante la stagione estiva. Come in altre località balneari, gran parte della distesa di sabbia è occupata da stabilimenti con lettini e ombrelloni e numerosi servizi con solo un paio di tratti di spiaggia libera fuori dal centro.

“L’attesa” di Inaco Biancalana

Situato su uno scoglio della città, il monumento “L’attesa” dell’artista Inaco Biancalana è divenuto uno dei simboli di Viareggio. Questa scultura in bronzo raffigurate una famiglia è un omaggio a Viareggio e al passato della città, che in origine era un piccolo borgo di marinai e pescatori. I volti delle statue che compongono il monumento esprimono un senso di angoscia e speranza per i propri cari in partenza o in procinto di ritornare da un viaggio in mare. Il monumento è posto in un punto molto suggestivo, in particolare al tramonto o nelle prime ore del mattino.

Torre di Matilde

La torre di Matilde, costruita nel 1534, è l’edificio più antico di Viareggio e resta il simbolo della città. La torre venne costruita principalmente come struttura difensiva per proteggere il porto di Viareggio, ma diventò poi una prigione fino a che venne abbandonata. Dopo una completa ristrutturazione, oggi questa storica torre ospita mostre ed altri eventi culturali.

Pineta di Ponente e Pineta di Levante

Viareggio ha due pinete, ma la Pineta di Ponente è la più popolare per la facilità di accesso: si trova infatti vicino al centro di Viareggio. È un’area verde molto bella per una passeggiata a piedi e in bicicletta: lungo i sentieri troverete chioschi e gelaterie, giostre e aree giochi per i bimbi e punti di noleggio di biciclette. Ci sono inoltre campi sportivi, minigolf e un laghetto dei cigni.

La Pineta di Levante è più estesa, meno frequentata dai turisti e presenta un contesto naturale più selvaggio. Questa area comprende anche il famoso Viale dei Tigli che conduce a Villa Borbone, una residenza nobiliare aperta al pubblico come museo.

Darsena di Viareggio

Un luogo dove si respira il passato di Viareggio è la Darsena di Viareggio. Da sempre zona di pescatori, vedrete ancora le vecchie case e i moli con le navi ormeggiate. Proprio qui si trova l’interessante Museo della Marineria, perfetto per chi vuole conoscere meglio il passato marittimo della città. La zona è oggi però nota per i suoi numerosi ristoranti e trattorie che propongono deliziose specialità a base di pesce tipiche di Viareggio.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).