Cosa vedere in Namibia

Paese dell’Africa Sud-occidentale, la Namibia è sede di un numero incredibile di attrazioni naturali, come il deserto del Namib, cascate e canyon. I parchi nazionali sono la casa di tante specie animali selvatiche, mentre le città, come la capitale Windhoek e la città costiera di Swakopmund ospitano edifici risalenti all’epoca coloniale tedesca. Per costruire il vostro itinerario di viaggio, date un’occhiata dei migliori luoghi da visitare in Namibia.

Parco Nazionale d’Etosha

La seconda più grande delle riserve naturali della Namibia dopo il parco Namib-Naukluft, l’Etosha National Park circonda la vasta salina di Etosha, generalmente asciutta tranne per un breve periodo estivo in cui la pioggia la trasforma in una laguna poco profonda attirando migliaia di fenicotteri. Il nome “etosha” significa proprio “grande luogo bianco” dal colore chiaro del deserto salino. Il Parco Nazionale d’Etosha è uno dei migliori luoghi per avvistare la fauna selvatica africana, tra cui branchi di zebre, gnu e antilopi, che di frequente si possono osservare radunati attorno alle pozze d’acqua.

Parco nazionale di Namib-Naukluft e Sossusvlei

Alberi secchi e in lontananza le dune, nel deserto del Namib.
Alberi secchi e in lontananza le dune, nel deserto del Namib.
Come suggerisce il nome, il Namib-Naukluft National Park racchiude sia il deserto del Namib che la catena montuosa del Naukluft. È anche il più grande parco di fauna selvatica in Africa e regala una splendida cornice, con le sue dune di sabbia rossa che cambiano sfumature a seconda dell’ora del giorno. L’area più famosa del parco è Sossusvlei, una sorta di lago asciutto circondato da dune gigantesche alte più di 300 metri. In rare occasioni durante l’anno il lago si riempie d’acqua per via delle piogge e questo consente alla vegetazione del luogo di sopravvivere.

Swakopmund

Il faro di Swakopmund in Namibia.
Il faro di Swakopmund in Namibia.
Località di vacanza dei namibiani, Swakopmund è una meravigliosa destinazione costiera. Originariamente una città coloniale tedesca, Swakopmund vanta molti edifici storici di epoca coloniale che le donano un aspetto caratteristico. È una città perfetta per famiglie e sportivi in quanto si possono praticare tantissime attività: gite in quad nel deserto, safari in cammello, sandboarding sulle dune vicine o semplicemente relax in spiaggia. Ci sono anche decine di ottimi ristoranti internazionali e diversi bar che servono birra prodotta localmente.

Luderitz

Essendo un’ex colonia della Germania, la Namibia ha molte influenze tedesche sulla sua cultura, lingua e cucina. Uno dei luoghi in cui si nota meglio questo aspetto è la città costiera di Luderitz. Con il suo profilo architettonico in stile Art Nouveau e le innumerevoli strade con nomi tedeschi, è facile sentirsi catapultati in una qualsiasi cittadina tedesca piuttosto che in Namibia. Da non perdere durante una passeggiata sono l’edificio della banca Deutsche Afrika, le antiche chiese luterane e la dimora storica Troost House. Nelle vicinanze è possibile visitare la città fantasma di Kolmanskop, un tempo un grande centro per l’estrazione di diamanti.

Fish River Canyon Park

Al Fish River Canyon Park potrete vedere uno dei canyon più grandi del mondo: si estende per circa 160 km, con una larghezza che in alcuni punti arriva fino a 27 km. Conosciuto in lingua locale come Visrivier Afgronde, il canyon è stato scavato dal fiume Fish, uno dei più lunghi in Africa. Esistono diversi modi per esplorare il Fish River Canyon Park: gli appassionati di trekking possono percorrere il popolare Fish River Canyon Trail, ma sono disponibili anche tour in elicottero. 

Parco Nazionale della Skeleton Coast

La Skeleton Coast costituisce la parte settentrionale della costa atlantica della Namibia e prende il nome da un passato alquanto drammatico: nebbie fitte, forti tempeste e onde violente hanno causato il naufragio di molte imbarcazioni e la costa desolata è diventata nota come il più grande cimitero di navi del mondo. Il Skeleton Coast National Park è prevalentemente disabitato, con alcuni villaggi sparsi a punteggiare il paesaggio, ma una delle attrazioni principali è la Cape Cross Seal Reserve. La riserva è storicamente significativa perché fu il punto in cui nel XV secolo sbarcò il primo europeo in Namibia. Ancora più importante per la maggior parte dei visitatori è una colonia di oltre 200.000 foche che abita la riserva.

Windhoek

Punto di partenza di ogni viaggio in Namibia è la capitale e la città più grande dello Stato, Windhoek. Sebbene molti turisti siano solo di passaggio, ci sono diversi motivi per restare e godersi un po’ di tempo in città: se siete interessati alla storia della Namibia, visitate la sede del Parlamento della Namibia e la storica chiesa luterana Christuskirche. Se siete a caccia di qualche souvenir, Windhoek è il posto perfetto per fare shopping: oltre ad alcuni mercati artigianali, ci sono tanti negozi ospitati all’interno del centro commerciale Maerua Mall.

Twyfelfontein e Damaraland

Situata nella Namibia nord-occidentale, Twyfelfontein è una grande valle contenente una delle maggiori concentrazioni di incisioni rupestri in Africa. La maggior parte delle incisioni furono create oltre 6000 anni fa dagli antichi Boscimani e raffigurano animali come rinoceronti, elefanti, struzzi e giraffe, nonché impronte umane e animali. Twyfelfontein si trova nella regione conosciuta con il nome di Damaraland, caratterizzata da paesaggi rocciosi e aspri di una bellezza ruvida e affascinante. Questa regione è la casa della popolazione dei Damara, da cui prende il nome, ed è un’ottima area anche per osservare la fauna selvatica, tra cui i rinoceronti neri in pericolo di estinzione.

Dito di Caprivi

Il Dito di Caprivi è una stretta striscia di terra racchiusa tra il Botswana a sud, l’Angola e lo Zambia a nord e la regione di Okavango in Namibia a ovest. La zona di Caprivi è la regione più umida della Namibia con le sue elevate piogge e numerosi fiumi importanti come Okavango, Kwando e Zambezi. L’abbondanza di acqua permette la sopravvivenza di una grande varietà di animali, tra cui una numerosa popolazione di elefanti.

Cartello Tropico del Capricorno (Solitaire)

Il Tropico del Capricorno corre parallelo all’equatore ed attraversa la Namibia passando sulla strada C14 tra Sossusvlei e Walvis Bay, accanto al piccolo villaggio di Solitaire. È ben segnalato con un cartello, l’ideale per scattare una foto ricordo! Approfittatene anche per visitare il silenzioso e pittoresco villaggio di Solitarie dove troverete qualche servizio, ristoranti, bar e negozi.

Kalahari

Il Kalahari, nel sud-est della Namibia, è un’area desertica dominata da antiche dune rosse e qualche ciuffo di vegetazione qua e là. È l’antica dimora dei Boscimani, alcuni dei quali vivono ancora in questo semi-deserto. La zona è abitata anche da numerose specie di animali africani, tra cui antilopi, struzzi, ghepardi, leoni e molti altri. È possibile prendere parte a visite guidate, a piedi o a bordo di mezzi, con l’accompagnamento di guide esperte che illustrano le caratteristiche di questo habitat.

Walvis Bay

Walvis Bay è un importante porto sulla costa della Namibia ed è anche una destinazione estremamente popolare tra i viaggiatori e la gente del posto. Al mare potete provare il kitesurf grazie ai forti venti, pescare o partire per una crociera per osservare i delfini o le foche, mentre nell’entroterra potete provare a surfare sulle dune di sabbia. Ci sono anche molte opportunità per il birdwatching, in particolare nelle zone umide in cui si riuniscono i fenicotteri.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).