Cosa vedere a Mauritius

Destinazione famosa tra gli sposi in luna di miele e le celebrità, Mauritius offre servizi di alto livello e luoghi da sogno. Sebbene questo paese insulare sia associato alle spiagge che restano comunque la principale attrattiva, in realtà Mauritius racchiude anche siti storici interessanti, parchi nazionali e foreste rigogliose dove fare trekking. Ecco una breve guida sui luoghi imperdibili di Mauritius.

Le Morne

Le Morne Brabant è una penisola che si trova nel sud dell’isola ed è un luogo scarsamente popolato, ma dove ci sono numerosi hotel. Qui potrete visitare la montagna Le Morne Mountain, classificata come patrimonio mondiale, un’unica vetta che racchiude in sé gran parte della storia di Mauritius: era infatti il luogo in cui gli schiavi trovavano rifugio. Oggi il piccolo villaggio di Le Morne è popolato di appassionati di surf, pescatori e numerosi turisti che si rilassano su spiagge candide e si dedicano al trekking per raggiungere i punti panoramici lungo la costa.

Parco Nazionale Black River Gorges

Il Parco Nazionale Black River Gorges si estende su 6574 ettari di incredibili foreste, coprendo il 3,5% della superficie terrestre di Mauritius. Al suo interno comprende una vasta gamma di ecosistemi, oltre 300 specie di piante e animali selvatici autoctoni, tra cui uno degli uccelli più rari al mondo, il piccione rosa, un uccello endemico di Mauritius. Il parco nazionale racchiude una serie di sentieri escursionistici per gli amanti della natura che permettono di raggiungere meravigliose cascate e le gole del Fiume Nero, il luogo ideale per lasciarsi trasportare da viste panoramiche mozzafiato sul paesaggio dell’isola.

Chamarel

Chamarel è un piccolo villaggio situato nel distretto di Savanne e attira molti turisti per gli splendidi luoghi nelle sue vicinanze, tra cui la cascata più alta di Mauritius, situata a soli 100 metri dal villaggio. Potete salire le scale fino alla piattaforma panoramica da cui si rivela una vista impressionante della discesa d’acqua che si infrange sulle rocce e sulla piscina naturale a valle. Le Terre dei Sette colori sono un’altra attrazione popolare: è una formazione geologica davvero singolare, nata dal raffreddamento, a diverse temperature, di rocce vulcaniche che ha dato vita a dune di diversi colori. 

Giardino botanico di Pamplemousses

Conosciuto anche come Giardino Botanico Sir Seewoosagur Ramgoolam, questa oasi verde racchiude diverse varietà di palme e tante altre attrattive. Una caratteristica unica del giardino sono i suoi stagni di giganteschi fior di loto e ninfee, alberi popolati di pipistrelli, laghi con tartarughe giganti e pesci. È ideale per fare una pausa dalla spiaggia e rilassarsi nel verde.

Isola dei Cervi

L’Isola dei Cervi si trova al largo della costa orientale di Mauritius e racchiude spettacolari spiagge di sabbia bianca, palme e acque dalle sfumature più belle di blu. È una delle principali attrazioni di Mauritius: la laguna blu da cartolina vi farà sentire come se foste appena approdati su un’isola paradisiaca. L’Isola dei Cervi è il luogo perfetto per rilassarsi, gustare un barbecue e provare il parapendio per avere una vista aerea maestosa di questa isola incontaminata. La spiaggia principale dell’isola offre servizi di base tra cui ristoranti e anche un campo da golf. 

Port Louis

Sulla costa nord-occidentale, Port Louis è la capitale e la città più grande di Mauritius: è sicuramente uno dei primi posti da visitare, essendo anche la sede dell’aeroporto internazionale.

Ci sono tante cose da fare e da vedere in questa cittadina: fate shopping nel pittoresco mercato centrale dove troverete verdure coltivate localmente, cibi esotici, prodotti e spezie, arte, artigianato e souvenir. Port Louis offre anche l’occasione di ammirare l’architettura coloniale francese della città vecchia e fare piacevoli passeggiate nella rilassata zona commerciale e dei ristoranti del lungomare di Caudan. Anche Chinatown è un posto particolare e divertente da visitare.

Blue Bay Marine Park

Il parco marino Blue Bay, situato sulla costa sud-orientale di Mauritius, vicino a Mahebourg, è uno dei posti migliori per vedere la vita marina e fare snorkeling. La superficie totale del Parco Marino è di 353 ettari e una volta raggiunta la baia del Blue Bay Marine Park, poserete lo sguardo su acque di un blu intenso, che hanno dato il nome alla baia, e spiagge di sabbia bianca mozzafiato. Nel parco potete decidere di esplorare il mondo sottomarino a bordo di barche dal fondo di vetro oppure tuffarvi nell’acqua per nuotare e fare snorkeling.

Castello di Labourdonnais

Nel cuore di una splendida riserva naturale, lo Château de Labourdonnais vi aiuta a riscoprire lo stile di vita mauriziano del XIX secolo. Brillantemente restaurato, questo maestoso palazzo costruito nel 1859 ha riacquistato tutto il suo splendore originale e offre un’esperienza unica ai suoi visitatori. Dopo aver visitato il castello, è possibile fare una passeggiata nel suo giardino e infine visitare la sua distilleria per assaggiare il rum prodotto localmente alla Rhumerie des Mascareignes. Presso la tenuta avrete inoltre l’opportunità di assaggiare la cucina tipica mauriziana.

Ganga Talao (Grand Bassin)

Grand Bassin, un vulcano spento, è oggi un lago in cima alle montagne a circa 1800 piedi sul livello del mare ed è il luogo indù più sacro dell’isola di Mauritius: qui è collocato un tempio dedicato a Shiva. Si crede infatti che l’acqua di questo luogo sia sacra e ogni anno, in occasione della festa di Maha Shivaratree, migliaia di pellegrini giungono fin qui.

Trou aux Cerfs

Circa 1 km a ovest del centro di Curepipe, il Trou aux Cerfs è un cratere vulcanico dormiente di circa 100 m di profondità e 1 km di circonferenza. Il cratere è avvolto dalla vegetazione ed è un luogo prediletto tra gli amanti del trekking che da qui possono godere di una vista incantevole sull’altopiano. Ci sono panchine dove è possibile riposare e ammirare il paesaggio.

Isola di Rodrigues

Rodrigues è una deliziosa e remota isola a 650 km a est di Mauritius, nel mezzo dell’Oceano Indiano. Misura solo 18 km di lunghezza e 8 km di larghezza ed è interamente circondata da barriere coralline che offrono bellissime opportunità per praticare immersioni e snorkeling.

Meta preferita da tanti turisti, Rodrigues è un luogo di rara bellezza: l’isola è collinosa e ricca di vegetazione, con diverse spiagge e piccole isole intorno, come l’Ile aux Cocos.

Grand Bay (Grand Baie)

Grand Bay (o Grand Baie) è un villaggio sul mare e una grande spiaggia turistica nel distretto di Rivière du Rempart, a nord di Mauritius: è tra le destinazioni più popolari del paese.

Grand Bay deve la sua popolarità all’incantevole qualità delle sue acque color smeraldo e alla sua vivacità di giorno e di notte. Si possono praticare una serie di sport, come la vela, il windsurf e lo sci nautico, ma Grand Bay è anche il punto di partenza per escursioni in barca verso le isole a nord di Mauritius: Gunners ‘Quoin, Flat Island, Round Island, e Serpent Island. Grand Bay e i suoi dintorni offrono anche una vasta scelta di negozi di moda e artigianato, hotel e ristoranti. 

Les Cascate di Tamarind (7 Cascades)

Le Cascate di Tamarind (note anche come 7 cascate) sono una popolare attrazione del sud-ovest di Mauritius. Sono una serie di sette cascate situate vicino al piccolo villaggio di Henrietta e famose per la natura incontaminata e gli splendidi paesaggi di canyon, piscine naturali e foreste lussureggianti che le circondano. Ci sono vari sentieri che conducono alle cascate, alcuni adatti a tutti e non troppo impegnativi. La riserva delle Cascate di Tamarind è uno dei posti migliori per gli amanti della natura e degli animali, in quanto si possono trovare molte piante e uccelli esotici.

Casela World of Adventures

Il Casela World of Adventures è un parco naturale consigliato particolarmente alle famiglie ma adatto a tutti i viaggiatori. Offre un’incredibile gamma di attività ed esperienze divertenti: potete provare la zipline, fare un tour sui quad tra i canyon, prendere parti ad un safari tra animali africani, visitare una fattoria e molto altro.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).