Cosa vedere a Lucca

Non molto distante da Pisa, Lucca è conosciuta come la “città delle cento chiese” per la sua grande quantità di strutture religiose storiche, ma la città ha molto altro da vedere. La sua ricca e lunga storia, che l’ha vista passare dal dominio etrusco a quello romano per finire poi conquistata da Napoleone, le ha donato un gran patrimonio storico e culturale. Passeggiate lungo le mura medievali che circondano ancora oggi il centro storico, fermatevi per un pranzo nelle piazze e scoprite la città attraverso questa selezione delle principali attrazioni di Lucca.

Cattedrale di San Martino

La meravigliosa facciata romanica con archi e colonne è solo un assaggio dei tesori che troverete all’interno della cattedrale. Il portico fu decorato a metà del XIII secolo con raffinate sculture di artigiani lombardi, mentre sulla porta principale si trovano quattro bellissimi rilievi firmati da Nicola Pisano, che raffigurano scene della vita di San Martino. Attaccato alla cattedrale sorge il massiccio campanile, alto quasi 70 m. Tra le varie opere d’arte e tesori presenti all’interno, il più famoso è il Volto Santo, un crocifisso ligneo oggetto di venerazione sin dai tempi antichi.

Le mura della città

Il centro storico di Lucca è racchiuso da una cinta muraria lunga più di 4 km con undici bastioni e sei porte. Queste mura massicce, spesse fino a 30 m alla base, furono costruite tra il 1504 e il 1645 per proteggere la città, ma nel 1800 vennero convertite in un giardino pubblico. Da non perdere la passeggiata, a piedi o in bicicletta, attorno ai bastioni ombreggiati dagli alberi per ammirare la città vecchia con i suoi palazzi e le sue chiese. Interessanti sono anche le porte di accesso alla città vecchia, in particolare la Porta San Pietro sul lato sud, la Porta Santa Maria sul lato nord e la Porta San Donato all’estremità ovest.

Torre Guinigi

Nel centro della città vecchia, non può di certo passare inosservata questa enorme torre con alberi e piante che spuntano dalla cima dove si trova un giardino pensile con viste mozzafiato sulla città. La torre venne costruita dalla ricca famiglia di mercanti Guinigi che portarono a Lucca un periodo di pace e prosperità all’inizio del XV secolo. Potete salire sulla torre e perdervi ad ammirare la città da un’altezza di quasi 45 metri.

Chiesa di San Michele in Foro

Con la sua splendida facciata e la sua collocazione in un’ampia piazza nel centro storico della città, non c’è da meravigliarsi che San Michele in Foro sia spesso scambiata per la cattedrale di Lucca. Si innalza su un antico foro romano, dove venne costruita tra il XII e il XIV secolo. La sua facciata di marmo intagliato e intarsiato è mozzafiato, con le sue file di pilastri molto elaborati sulle quali si erge la figura dell’Arcangelo Michele.

Piazza dell’Anfiteatro

Passeggiando per il centro storico di Lucca, non potrete fare a meno di giungere su Piazza dell’Anfiteatro. Questo curioso spazio circolare circondato da palazzi a più piani era un tempo un anfiteatro romano costruito nel II secolo a.C., che fu in gran parte distrutto durante le invasioni barbariche. Gli edifici, essendo stati costruiti sulle rovine di questa arena, ne hanno conservato la forma ellittica. L’accesso alla piazza, che fino a metà del Novecento era sede di mercati, avviene attraverso delle porte ad arco.

Chiesa di San Frediano

La chiesa di San Frediano, dedicata a un vescovo di Lucca, fu costruita tra il 1112 e il 1147 ma in seguito venne ampliata e arricchita con l’aggiunta del battistero e della Cappella della Santa Croce. Se la parte inferiore della facciata è piuttosto semplice, a catturare lo sguardo è sicuramente la parte superiore occupata dal meraviglioso mosaico in stile bizantino di Cristo affiancato da due angeli e 12 Apostoli. Questa è una delle sole due chiese in tutta la Toscana con una facciata decorata a mosaico (l’altra è San Miniato al Monte a Firenze).

Piazza Napoleone

Situata a breve distanza da Piazza dell’Anfiteatro, Piazza di Napoleone è un altro fantastico spazio aperto nel centro storico di Lucca che sfoggia alcuni importanti edifici. Sul lato sinistro della piazza si trova il Palazzo Ducale con la sua imponente facciata di fronte alla quale sorge una statua bianca di Maria Luisa di Borbone che è a sua volta incorniciata su tre lati da file di alberi.

Museo di Palazzo Mansi

Un po’ defilato rispetto al centro storico di Lucca, Palazzo Mansi è una villa di fine Cinquecento di proprietà della ricca famiglia Mansi. All’interno di questa residenza elegante avrete uno spaccato sulla vita dell’epoca di una ricca famiglia di mercanti e inoltre avrete modo di vedere da vicino bellissimi arredi originali e arazzi. Alcune sale del Palazzo ospitano la Pinacoteca con dipinti delle scuole italiane e anche artisti internazionali dal XVI al XVIII secolo.

Museo Puccini

La casa in cui nacque Giacomo Puccini nel 1858 è oggi un piccolo museo pieno di ricordi personali della vita e del lavoro del famoso compositore. Spartiti musicali, lettere e arredi riempiono il piccolo appartamento dove sembra che il tempo non sia mai passato e una statua del compositore si trova nella piazzetta all’esterno. Per gli appassionati consiglio anche di fermarsi nell’antico Caffè Di Simo in Via Fillungo, uno dei ritrovi preferiti di artisti e musicisti, incluso Puccini.

Via Fillungo

Principale strada di Lucca, Via Fillungo si snoda lungo tutto il centro storico per circa 700 m di lunghezza. Passeggiando vi ritroverete in uno scenario tipicamente medievale e avrete l’occasione di fermarvi nei caffè più caratteristici e ammirare le vetrine di storiche botteghe che mettono in mostra il meglio dell’artigianato e della gastronomia della regione. La via, stretta e irregolare, è sormontata da storiche dimore e strutture molto alte, tra cui c’è anche la Torre delle Ore.

Torre delle ore (o Torre dell’Orologio)

Con i suoi 50 m di altezza, la Torre delle Ore, una classica torre campanaria con orologio, è la più alta delle numerose torri che segnano lo skyline di Lucca. L’ orologio è presente sulla torre sin dalla fine del 1300, e si possono ancora vedere parti del meccanismo originale nella parte superiore. Fu sostituito da un orologio più moderno nel 1700 ed è lo stesso che oggi suona ad ogni ora. Potete salire i 200 gradini della torre per ammirare la vista splendida sulla città.

Orto Botanico

Nell’angolo sud-orientale del centro storico, accanto alle mura della città, si trovano gli splendidi Giardini Botanici di Lucca. Istituiti nel 1820 dalla Duchessa di Parma, i giardini occupano un’area molto ampia con una ricca raccolta di specie vegetali suddivise in diverse sezioni: troverete serre, un arboreto, un giardino di erbe, stagni e fontane. Ogni sezione dei giardini è magnificamente curata e se viaggiate nel periodo delle fioriture potrete circondarvi di una grande varietà di colori e profumi.

Palazzo Pfanner

Il Palazzo Pfanner, situato all’interno delle mura sul lato nord della città vecchia di Lucca, fu costruito nel 1667. È noto soprattutto per il suo bellissimo giardino barocco, una delle principali attrazioni, il cui progetto lo si deve a Filippo Juvarra, l’architetto responsabile di tante opere a Torino. Sebbene non sia molto ampio, il giardino riesce a includere statue monumentali, alberi esotici, siepi, una piscina e una fontana in una disposizione armoniosa che lo rende molto più spazioso. All’interno del palazzo vi sono affreschi settecenteschi di Pietro Paolo Scorsini e una collezione di strumenti medici.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).