Cosa vedere in Lituania

Sebbene la maggior parte dei visitatori della Lituania non si avventuri al di fuori delle sue tre principali città, ovvero la capitale Vilnius, Kaunas e Klaipeda, la Lituania offre sicuramente altro da vedere. Quasi il 40% del territorio è ricoperto da foreste, con boschi di betulle e sempreverdi, laghi e fiumi blu e graziose cittadine. Le città in tutto il paese attraggono i visitatori grazie ad attrattive come terme, castelli, spiagge e natura incontaminata. Pianificate il vostro viaggio con questa guida ai migliori luoghi da visitare in Lituania.

Vilnius

La storica capitale della Lituania è un vero e proprio scrigno di meraviglie medievali e splendida architettura gotica barocca. Nel centro storico, le strade acciottolate si intrecciano sotto il profilo della bella chiesa di Sant’Anna, aprendo su vivaci piazze di caffè e ristoranti. Dall’alto domina la torre di Gediminas e la cittadella del castello risalente al XIII secolo. A Vilnius c’è spazio anche per quartieri moderni, dove pullulano di birrerie e club, mentre lo straordinario quartiere indipendente di Uzupis, l’autoproclamata Repubblica all’interno della capitale, attira con il suo stile bohème, i graffiti e i bar.

Kaunas

Nel cuore della Lituania centrale, Kaunas è la seconda città del paese e si trova proprio nel punto in cui convergono i fiumi Nemunas e Neris. È la capitale studentesca e notturna del paese, con una popolazione che include migliaia di giovani universitari che animano le serate incentrate in particolare sul viale alberato Laisves Aleja: qui si alternano innumerevoli bar e pub di birra artigianale.  Di giorno si possono esplorare i resti del castello in mattoni rossi di Kaunas e vagare tra gli incantevoli vicoli di ciottoli della Città Vecchia, il quartiere più bello di Kaunas dove hanno sede affascinanti corporazioni mercantili medievali e uno splendido municipio.

Kernave

Kernave, inserita tra i siti patrimonio UNESCO per i suoi tesori archeologici, è una città dal ricco passato. Fu una delle prime capitali medievali in assoluto del paese e oggi i viaggiatori la visitano principalmente per il suo sito archeologico, dichiarato Riserva Culturale, che si trova presso il fiume Neris. Qui si possono ammirare reliquie, siti di sepoltura, rovine di sale del trono e molto altro che risalgono a tempi antichissimi.

Klaipeda

La terza città più grande della Lituania, precedentemente nota come Memel, faceva parte del regno prussiano fino a quando la regione non lottò per l’autonomia nel 1923. Fiorente porto e città commerciale, Klaipeda conserva un aspetto e atmosfere decisamente tedesche. Gli edifici nella città vecchia compatta e acciottolata sono costruiti in stile tedesco, con caratteristiche facciate a graticcio. È una città piacevole per passeggiare tra curiose sculture e piazze acciottolate della Città Vecchia, fare tappa nelle taverne lituane per sorseggiare la birra prodotta localmente ed esplorare le rovine del castello di Klaipeda.

Tuttavia Klaipeda è meglio nota come porta di accesso alla penisola di Neringa, o penisola dei Curoni, una sottile striscia di terra che protende verso il mare per 98 km e separa la laguna dei Curi dal Mar Baltico.

Neringa

Un mosaico di verdeggianti pinete e praterie pianeggianti, dune ondulate e spiagge sabbiose che si snodano lungo la costa baltica: tutto questo è la penisola di Neringa che comprende il Curonian Spit National Park, un parco nazionale nato per preservare il fragile ecosistema della laguna dei Curi. L’intera area offre l’opportunità di praticare diversi sport, come ciclismo ed escursionismo, e ci sono piccoli villaggi tra cui Juodkrantė e Nida, e spiagge molto popolari tra i turisti nella stagione estiva. Dal porto di Nida salpano brevi gite in barca di un’ora nella laguna o gite più lunghe e avventurose che permettono di ammirare altri luoghi e villaggi.

Nida

Circondata da deserti di dune di sabbia, foreste di pini e dalla Laguna dei Curi, Nida coniuga meraviglie naturali ad uno stile di vita rilassato e autentico. Le case in legno di Nida sono costruite in stile tradizionale, con facciate colorate e decorazioni. È una base ottima per esplorare la zona e troverete una buona selezione di pensioni, ristoranti e negozi.

Palanga

Palanga è una meta estiva popolare grazie alla sua bellissima spiaggia. In estate la città affacciata sul Mar Baltico è animata da feste, eventi e visitatori che si radunano qui per godersi sole e mare. Oltre alla spiaggia, un’attività gettonata è una passeggiata sul viale pedonale Jono Basanaviciaus, dove si concentrano innumerevoli bar e locali che servono cocktail e drink all’aperto. C’è anche il pittoresco fascino neo-rinascimentale del Palazzo Tiskeviciai, insieme all’interessante Museo dell’Ambra e alle riserve naturali della Penisola di Neringa nelle vicinanze.

Parco Nazionale Dzukija

Il più grande parco nazionale della Lituania copre un’area di ben 550 km quadrati vicino al confine bielorusso, nell’estremo sud-est del paese. Comprende un paesaggio variegato, fatto di pinete, dune di sabbia, paludi e fiumi che ospitano un mondo naturale unico, abitato da numerose piante e animali rari.

Potete dedicarvi ad una miriade di attività: fare trekking e ciclismo lungo i sentieri, kayak sui fiumi e visitare i villaggi rurali che punteggiano la foresta.

Trakai

Situata a breve distanza in treno da Vilnius, Trakai è una destinazione popolare per turisti e gente del posto grazie al suo incredibile castello situato su un’isola nel centro di un lago e al suo paesaggio circostante fatto di colline verdi, laghi e isolotti. Trakai è anche nota per essere il centro principale della comunità caraita, un gruppo di origine turca che aderisce all’ebraismo caraita e che ha conferito alla città un’atmosfera e un’architettura diversa: un esempio è la bella sinagoga Trakai Kenesa.

Druskininkai

Druskininkai è una località turistica termale nel sud della Lituania popolare tra la gente del posto e i turisti provenienti da Bielorussia, Polonia e Russia. Druskininkai ha una serie di centri benessere e spa ed è incorniciata da un paesaggio pittoresco fatto di laghi, colline e foreste. L’ampia strada pedonale che attraversa il centro è perfetta per un po’ di shopping o per fermarsi a mangiare qualcosa. Druskininkai ha inoltre musei, due chiese storiche e numerosi ristoranti e caffè di ottimo livello. Il misterioso Grūtas Park, un giardino tempestato di antiche statue sovietiche, si trova nelle vicinanze.

Parco nazionale Aukstaitija

Il primo parco nazionale della Lituania si trova nel nord-est del paese e offre una terra incontaminata dove avventurarsi tra profonde foreste di pini, laghi cristallini e fiumi. Circa il 70% del parco comprende boschi di pini, abeti rossi e latifoglie, abitati da alci, cervi e cinghiali, ma il fiore all’occhiello sono gli oltre 100 laghi, il più profondo dei quali è il lago Tauragnas. Particolarmente grazioso è il lago Baluošas, circondato da boschi e punteggiato di isole. I principali punti di accesso al parco sono le cittadine di Ignalina e Paluse, da cui si diramano i vari sentieri escursionistici.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).