Cosa vedere a Creta

Creta è la più grande delle isole greche, nonché la quinta più grande del Mediterraneo, e vanta splendide spiagge, siti storici e villaggi caratteristici. Oltre alle rovine minoiche, i visitatori possono ancora vedere i resti dell’antica Grecia, dell’era veneziana e del periodo ottomano sparsi per quest’isola: scoprite le meraviglie di Creta attraverso questo elenco delle migliori cose da vedere.

Palazzo di Cnosso

Situato a circa 5 km a sud di Iraklion (o Candia) il Palazzo di Cnosso è il sito minoico più importante e più noto di Creta. Cnosso è spesso associato alla leggenda dell’eroe ateniese Teseo che uccise il Minotauro. Il grande palazzo fu costruito gradualmente tra il 1700 e il 1400 a.C. e si ritiene che fosse il palazzo del re Minosse. Subì continue distruzioni e ricostruzioni fino a quando venne abbandonato intorno al 1450 a.C. per motivi ancora non del tutto chiari. Oggi di questo palazzo minoico, che un tempo era un monumentale complesso incentrato su un vasto cortile, restano soltanto rovine che però danno una chiara idea dello splendore del passato.

Iraklion (o Candia)

Città principale dell’isola, Iraklion è la porta di accesso a Creta e il punto di arrivo di molti turisti: l’aeroporto internazionale e il porto dei traghetti la collegano ad Atene e alle principali destinazioni della Grecia, nonché ad altre grandi città estere. Offre un ottimo assaggio delle varie sfaccettature di questa isola meravigliosa. Il centro storico è un labirinto di deliziose strade pedonali fiancheggiate da negozi e ristoranti, con piazze vivaci dove è possibile soffermarsi un caffè in un bar all’aperto. Iraklion è anche un’ottima base per visitare Cnosso ed esplorare il centro di Creta. Come molte delle più belle città costiere di Creta, deve il suo prezioso patrimonio architettonico all’epoca di dominio veneziano.

Laguna di Balos, Kissamoss

Una delle spiagge più belle di Creta, la Laguna di Balos si trova vicino alla città di Kissamos. Inserita tra la piccola isola di Imeri Gramvousa e la stessa Creta, la spiaggia è accessibile in barca o in auto. Qui sarete accolti da uno scenario mozzafiato creato da un isolotto roccioso che affiora nella laguna, circondato da sabbia rosa e acqua blu e turchese. Questa è senza dubbio l’attrazione naturale più fotografata di Creta e nei mesi estivi è piuttosto affollata.

Chania (o La Canea)

Chania è la città principale della Creta occidentale ed è stata capoluogo dell’isola fino al 1971, quando venne trasferito a Iraklion. Affacciata sul Mar Egeo e cinta dalle Montagne Bianche, è popolare per la sua città vecchia che nell’aspetto riflette i secoli trascorsi sotto il dominio di Venezia. Chania è un posto incantevole da esplorare a piedi con il suo labirinto di romantici vicoli con edifici color pastello racchiusi tra i resti delle mura difensive del XVI secolo, e un grazioso porto in stile veneziano. Il gioiello che incorona il porto è il faro, costruito dai veneziani tra il 1595 e il 1601, ed uno dei più antichi del mondo.

Palazzo di Festo

Un altro sito archeologico di estrema importanza, e vestigia della civiltà minoica, è il Palazzo di Festo, situato su una collina nella parte meridionale di Creta. Meno famoso di Cnosso, il palazzo presenta un’architettura semplice e vanta un cortile centrale, oltre a quelli che si pensa fossero un tempo appartamenti reali. È anche il sito in cui nel 1908 è stato portato alla luce il famoso disco di Festo, un manufatto misterioso il cui scopo è ancora sconosciuto agli storici.

Gole di Samaria

Situate nel Parco Nazionale di Samaria, Riserva della Biosfera dell’UNESCO, queste gole formano un canyon che si estende per 16 km, offrendo una bella alternativa per un’escursione per gli appassionati. Il sentiero termina su una spiaggia sul Mar Libico ad Agia Roumeli, attraversando boschi di antichi cipressi e pini. A seconda della velocità e del livello di forma fisica di una persona, questa escursione può durare dalle quattro alle sette ore. 

Rethymno

A metà strada tra Chania e Iraklion, l’incantevole città di Rethymno è costituita in gran parte da edifici di epoca veneziana, anche se ci sono alcune testimonianze del dominio turco come il minareto che spunta nello skyline della città. È un luogo perfetto per una gita di un giorno lontano dalle spiagge: le strade strette della Città Vecchia e il piccolo porto veneziano sono meravigliosi per passeggiare, fare shopping, cenare in una piccola taverna e ammirare la straordinaria architettura di Rethymno. Le montagne dietro Rethymnon ospitano villaggi rurali e alcuni eccellenti agriturismi.

Agios Nikolaos

Situata sulla splendida baia di Mirabello, nella parte orientale di Creta, Agios Nikolaos offre ai visitatori un mix di moderno e tradizionale. È una città portuale di medie dimensioni estremamente pittoresca ed è decisamente meno blasonata rispetto ad altre mete, il che la rende più tranquilla. Tra le attrattive principali c’è il lago Voulismeni, intriso di tante leggende e fiancheggiato da affascinanti piccoli caffè e boutique, la vicina area portuale e la spiaggia di Kitroplatia che offre una vista mozzafiato sulla baia di Mirabello.

Spiaggia di Elafonissi

Anche se tutte le spiagge di Creta sono bellissime, c’è qualcosa di molto speciale nella spiaggia dell’isola di Elafonisi. Situata nella parte sud-occidentale di Creta, Elafonissi è separata dalle coste di Creta da una laguna molto bassa e le acque sono così poco profonde che si può facilmente camminare per 200 metri verso l’isola. Le acque intorno all’isola sono cristalline e la sua sabbia varia dal bianco a una sfumatura rosa tenue a seconda della luce.

Spinalonga

Dal 1903 al 1957 Spinalonga fu utilizzata come lebbrosario per le persone provenienti da tutta la Grecia. Oggi Spinalonga si trova a breve distanza in barca da Elounda e Agios Nikolaos ed è una popolare meta tra i turisti, che giungono sull’isola per vedere i resti della colonia di lebbrosi abbandonata, un’antica fortezza e numerose strutture storiche. Tuttavia la visita a quest’isola è solamente giornaliera, poiché non ci sono alloggi a Spinalonga.

Monastero di Arkadi

Situato vicino a Rethymno e costruito nel 1587, il Monastero di Arkadi ospita una delle più belle chiese veneziane dell’isola. Durante il diciannovesimo secolo, il monastero fu uno dei più prosperi dell’isola e servì da importante centro di resistenza contro gli ottomani.

Spiaggia di Falasarna

La spiaggia di Falasarna si trova 59 km a ovest della città di Chania. La baia di Falasarna è una delle spiagge più famose della Grecia ed è stata premiata come la migliore spiaggia di Creta, grazie alla sua sabbia candida e al mare color turchese. Si estende su una vasta area e consiste in realtà di cinque spiagge consecutive, con le due più centrali che sono le più frequentate, complice anche la presenza di bar, servizi di noleggio ombrelloni e attrezzatura per sport acquatici. All’estremità settentrionale della spiaggia si possono trovare le rovine dell’antica città greca di Falasarna

Spiaggia di Seitan Limania

La spiaggia di Seitan Limania si trova a 22 km a nord-est di Chania e regala un incantevole paesaggio selvaggio, con ripide scogliere e calette protette dalle forti correnti. La spiaggia di ciottoli fini e sabbia è accarezzata da acque azzurre profonde ed il suo scenario paradisiaco l’ha resa piuttosto popolare. Si raggiunge a piedi percorrendo un sentiero ripido e stretto che parte dal parcheggio.

Monte Ida

La montagna più alta di Creta, con un picco che raggiunge i 2.456 metri, il Monte Ida o Psiloritis, è considerata una montagna sacra. La leggenda narra che questa era la casa di Zeus e qui si trova anche la famosa Grotta di Zeus, dove nacque e visse durante l’infanzia. La montagna è perfetta per escursioni, durante le quali ci si può immergere in una natura meravigliosa e scoprire piccoli villaggi di montagna.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).