Cosa vedere in Corea del Nord

La Corea del Nord è uno dei paesi meno visitati al mondo a causa delle sue regole restrittive per i visitatori stranieri e della sua natura conservatrice. Tuttavia vanta tanti luoghi belli da visitare, che spaziano dalle moderne metropoli ricche di verde ai paesaggi rurali e montuosi punteggiati da villaggi e templi. Se siete curiosi di scoprire questo paese poco conosciuto, iniziate da questa selezione di luoghi migliori da visitare.

Pyongyang

Pyongyang è la capitale e il centro politico, culturale ed economico della Corea del Nord. Si trova nel nord-ovest della penisola coreana, con il fiume Taedong che scorre attraverso la città, e venne ricostruita quasi interamente da zero dopo la sua distruzione nella guerra di Corea. È una metropoli verde per via dei numerosi parchi e giardini, ma offre anche molti siti turistici popolari come ad esempio il famoso Arco di Trionfo fu costruito per commemorare l’indipendenza del paese. Una dolce passeggiata sulla rilassata collina Moran Hill offre l’occasione di vedere la gente del posto fare picnic e godersi il sole.

Kaesong

Kaesong è una città commerciale che fu molto importante nei tempi antichi e oggi è uno dei centri culturali ed educativi più importanti del paese. Sebbene alcuni degli edifici antichi della città siano stati distrutti durante la guerra, rimangono molti templi, tombe e palazzi che sono stati restaurati e alcuni dei quali sono stati designati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La città è famosa anche per la produzione di ginseng di ottima qualità che sin dai tempi antichi viene esportato in Cina e nei paesi del sud-est asiatico.

Monte Kumgang

A 337 km da Pyongyang, il Monte Kumgang è una montagna alta 1.638 m nota sin dai tempi antichi per la sua bellezza paesaggistica grazie al suo fogliame autunnale emozionante, alle formazioni rocciose di granito e alle rumorose cascate che sfociano in piscine cristalline. L’escursione alla vetta include pittoresche vedute a 360 gradi delle cascate di Kuryong sottostanti e lungo il percorso che dura circa quattro ore vi imbatterete in templi e santuari nascosti tra la vegetazione.

Hyangsan

Hyangsan è una città delimitata dal fiume Chongchun da un lato e dal torrente Myohyang dall’altro. La città è famosa soprattutto per ospitare l’hotel a forma di piramide Hyangsan Hotel, immerso nello splendido scenario della montagna Myohyang. Descritto come “la struttura più elegante della Corea del Nord”, l’Hyangsan Hotel è un lussuoso hotel a 6 stelle con interni dorati e in marmo dove molto spesso i visitatori della zona si fermano a pranzo in uno dei tanti ristoranti o a soggiornare, rilassandosi tra centro benessere, palestra e una miriade di servizi. Hyangsan è un’ottima base per fare un’escursione al Tempio di Pohyon e alla grotta di Ryongmun.

Pyohon Temple- Myohyang

Il tempio buddista più storicamente importante della Corea del Nord, Pyohon risale al 1044, nonostante sia stato restaurato diverse volte nel corso dei secoli. Presenta diverse piccole pagode e una grande sala che ospita statue del Buddha, oltre a un museo in cui sono esposte scritture buddiste preziose. Il tempio si trova sulla montagna Myohyang, a pochi passi dall’International Friendship Exhibition, all’ingresso della Sangwon Valley. La montagna di Myohyang è considerata un sito sacro, la casa del re Tangun, il padre del popolo coreano. Ci sono vari sentieri che consentono di passeggiare ed ammirare meglio la natura della zona e fare tappa nei vari templi che punteggiano i pendii.

Ryongmun Big Cave

Situata vicino al monte Myohyang, la Grotta Calcarea Ryongmun, conosciuta anche come “grotta del dragone”, è una popolare attrattiva dell’area. Formatasi migliaia di anni fa, la grotta è una rete lunga 6 km che racchiude enormi caverne e un gran numero di stalattiti e stalagmiti di varie forme, sfumature e dimensioni. I tour guidati durano circa un’ora e mezzo.

Monte Paekdusan

Il monte Paekdusan, uno dei luoghi più belli della penisola coreana, si trova a cavallo del confine cinese-coreano nella punta nord-orientale del paese. Oltre ad essere la montagna più alta del paese con un’altezza di 2.744 m, è un vulcano spento con un vasto e profondo lago che ne occupa il cratere. La bellezza naturale del vulcano è resa ancora più magica dalla mitologia che avvolge il lago: la leggenda narra infatti che qui venne fondata la nazione coreana. I viaggi in questa zona sono rigorosamente organizzati in quanto si tratta di una regione di confine sensibile e una zona militare. Una volta arrivati alla stazione nella parte inferiore della montagna si sale in funicolare per poi raggiungere in circa 10 minuti di passeggiata il punto più alto della montagna, da cui si hanno meravigliose vedute sul lago del cratere. 

Nampo

 Una nave da carico nordcoreana si sta preparando a passare la diga a Nampo West Sea Barrage una diga lunga 8 km che separa il fiume Taedong dal Mare occidentale della Corea.
Una nave da carico nordcoreana si sta preparando a passare la diga a Nampo West Sea Barrage una diga lunga 8 km che separa il fiume Taedong dal Mare occidentale della Corea.
Sul delta del Taedong, 55 km a sud ovest di Pyongyang, si trova Nampo, il più importante porto e centro dell’industria della Corea del Nord. Non c’è molto da vedere nella città stessa, anche se offre uno sguardo interessante sulla vita provinciale del Nord Corea. La grande attrazione qui è il West Sea Barrage, conosciuto anche come Nampo Dam, un grande sistema di dighe lungo otto chilometri che consentono il passaggio di navi e al tempo stesso “chiudono” il fiume Taedong fuori dal Mar Giallo per prevenire il mescolamento di acqua dolce e acqua di mare.

Zona demilitarizzata (DMZ)

La zona demilitarizzata si trova al confine tra Corea del Nord e del Sud e non è consentita la visita al di fuori di un tour guidato. Durante i tour otterrete maggiori informazioni sulla storia della guerra di Corea e potrete visitare siti affascinanti come il parco Imjingak, il ponte della libertà, i tunnel di infiltrazione scavati durante la guerra e la sala espositiva della DMZ. All’Osservatorio di Dora potete anche guardare attraverso il binocolo per osservare la vita del villaggio nella Corea del Nord.

Wonsan e Songdowon

La città portuale di Wonsan è una sosta interessante soprattutto per chi ama le atmosfere di mare. Wonsan è una città giovane, un grande centro culturale con 10 università e una rinomata località di villeggiatura per i nordcoreani, con incantevoli spiagge sul vicino lago Sijung e sul lago Tongjong. La città è circondata da montagne verdeggianti mentre nel centro svettano i grattacieli.

Per chi cerca una spiaggia pulita e tranquilla in cui rilassarsi c’è la vicina spiaggia di Songdowon con sezioni esclusive per turisti stranieri.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).