Cosa vedere a Cagliari

Nel cuore del Mediterraneo, la Sardegna è stata terra di passaggio per tante civiltà e non sorprende dunque che ciascuna di queste abbia lasciato le proprie tracce nell’architettura, nella gastronomia e nella cultura della capitale Cagliari. Oggi è la principale destinazione turistica della Sardegna e offre ai visitatori una miriade di fantastiche attrattive, tra cui edifici storici, bellissimi parchi, splendidi tratti di costa e la romantica zona del porto. Scoprite le migliori cose da fare in città e nei dintorni con la mia lista delle principali attrazioni di Cagliari.

Bastione San di Remy

Il Bastione Saint Remy a Cagliari, nel quartiere Castello.
Il Bastione Saint Remy a Cagliari, nel quartiere Castello.
Uno dei luoghi migliori da cui iniziare la visita di Cagliari è il Bastione San Remy. Sebbene questo e altri bastioni, come il Bastione Santa Caterina superiore, siano stati costruiti per difendere il quartiere Castello, ​​oggi offrono un punto panoramico mozzafiato. Costruito nel XIX secolo, il Bastione è costituito da un’ampia terrazza aperta, la Terrazza Umberto I, una facciata frontale decorata e un passaggio coperto. Da questa posizione sopraelevata potrete cominciare ad orientarvi nella città, osservando i punti di riferimento: il porto, il quartiere Marina sottostante, il verdeggiante quartiere Villanova su un lato e la collina del Santuario di Nostra Signora di Bonaria.

Quartiere Marina

Il Porto di Cagliari.
Il Porto di Cagliari.
L’ampia via Roma corre lungo il vivace porto, dove attraccano le navi da crociera, proprio nel cuore della città. In questa zona, di fronte alla stazione ferroviaria, sorge il Municipio con la sua facciata decorata e, accanto ad esso, si snoda la via Largo Carlo Felice, ombreggiata da alberi, che conduce a Piazza Yenne. L’area del porto è ricca di negozi, ristoranti e passeggiate dove rilassarsi e fermarsi a prendere un caffè o a mangiare qualcosa.

Torre dell’Elefante

Molte delle mura medievali originali furono demolite, ma un’imponente torre e una porta sono rimaste a indicare l’accesso al quartiere di Castello. La Torre dell’Elefante faceva parte di una serie di fortificazioni che furono costruite per proteggere la città dagli Aragonesi, che stavano invadendo la Sardegna. Insieme all’elefante scolpito che dà il nome alla torre (sul lato inferiore), e sul cui significato non vi è ancora certezza, cercate gli stemmi delle vecchie famiglie, tra cui il potente Visconti del nord Italia.

Quartiere Castello

Il quartiere Castello rappresenta il centro storico di Cagliari, un labirinto di passaggi a volta, ripide stradine e rampe di scale. Nella piazza centrale si trova la cattedrale di Santa Maria, costruita nel 1312. Sulla terrazza superiore si trovano il Palazzo Arcivescovile e il Palazzo Regio, dove visse la famiglia reale Savoia.

Cattedrale di Santa Maria

La Cattedrale di Cagliari è un edificio monumentale e presenta una splendida facciata e interni finemente decorati. Costruita nel 1200, la chiesa è stata restaurata e modificata in maniera notevole nel corso degli anni con il risultato di una fusione di vari stili di design tra cui principalmente romanico e barocco. La facciata anteriore ricorda il Duomo di Pisa con i suoi archi in pietra e le decorazioni religiose. All’interno la meraviglia continua con soffitti affrescati, bellissimi altari e piccole cappelle.

Santuario di Nostra Signora di Bonaria

A coronare una collina a sud-est della città, e un punto di riferimento importante visibile da Bastione San Remy, è il Santuario di Nostra Signora di Bonaria. La chiesa ospita una statua venerata che si ritiene abbia fermato una tempesta salvando così l’equipaggio di una nave spagnola arenata nel Golfo di Sardegna, al largo di Cagliari, nel 1300. La facciata frontale di questa struttura presenta un trio di archi decorati mentre all’interno troverete bellissimi affreschi che, sebbene siano stati danneggiati durante la Seconda Guerra Mondiale, sono stati restaurati. Di fronte all’edificio c’è un cortile in pietra splendidamente decorato con piastrelle a mosaico.

Palazzo Regio

Un’altra fantastica struttura nel cuore del centro storico, Palazzo Regio è stato la residenza reale ufficiale dei governanti della Sardegna per centinaia di anni. Risalente al 1300, la facciata anteriore che vediamo oggi è in realtà un restauro del 1800 che ne ha portato lo stile in linea con le tendenze architettoniche dell’epoca. Sono possibili visite guidate a questo straordinario edificio che consentono di vedere all’interno di alcune delle stanze splendidamente decorate come la Sala del consiglio metropolitano, con il suo soffitto ricco di affreschi e ornamenti.

Parco di Monte Urpinu

Grazie alla sua posizione all’interno di una valle, Cagliari è circondata da montagne e dolci colline. Il Parco di Monte Urpinu è una vasta area verde che abbraccia il paesaggio montano di Urpinu, noto per la sua ricchezza di fauna selvatica e i percorsi escursionistici. Nella parte superiore del parco, avrete una vista panoramica su Cagliari che in giornate dal cielo limpido permettono di spaziare con lo sguardo fino al mare.

Poetto

La spiaggia del Poetto è la meta preferita dai cagliaritani in estate e nelle giornate calde di tutto l’anno. È una delle spiagge più belle e frequentate dell’Isola, tappa obbligatoria per i turisti anche solo per sorseggiare un caffè accanto alla spiaggia o passeggiare. Si trova a pochissimi chilometri dal centro e dal porto di Cagliari.

Spiaggia di Calamosca e Sella del Diavolo

Faro sul promontorio di Calamosca, a Cagliari.
Faro sul promontorio di Calamosca, a Cagliari.
La spiaggia di Calamosca è separata dalla spiaggia di Poetto da un promontorio chiamato Sella del Diavolo, attraversato da un sentiero di trekking che offre bellissimi panorami lungo la passeggiata. La piccola e incantevole spiaggia di Calamosca è un luogo tranquillo, perfetto per rilassarsi. Acque cristalline lambiscono la riva e il mare caldo offrono l’opportunità perfetta per nuotare o semplicemente sdraiarsi su un lido e prendere il sole.

Cittadella dei Musei

Situata all’interno del quartiere Castello, questa zona di Cagliari è conosciuta come il quartiere dei musei ed offre una proposta culturale variegata e interessante. I musei inclusi nel complesso includono la Galleria Nazionale di Cagliari, il Museo Archeologico, il Museo delle cere anatomiche e il Museo d’Arte Orientale.

Mercato di San Benedetto

Per uno sguardo sulla vita locale e un po’ di shopping di specialità tipiche e prodotti freschi, visitate il mercato principale della città, il Mercato coperto di San Benedetto. Accanto alla sezione ittica, che comprende numerose bancarelle di pesce fresco, troverete deliziose prelibatezze stagionali della terra sarda, come i formaggi di pecora, la pasta artigianale e molto altro.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).