Cosa vedere a Bari

Sebbene sia un importante centro commerciale e industriale, la vivace città portuale di Bari ha molto da offrire anche a livello turistico. Oggi Bari sembra quasi due città separate, con il suo pittoresco centro storico che pullula di attrazioni e siti storici raccolti in un labirinto di stradine e la spaziosa e moderna città nuova, fatta di ampi viali ed edifici contemporanei; il Corso Vittorio Emanuele II separa la città nuova dal centro storico. Lungo la costa non mancano spunti per rilassarsi su spiagge incantevoli. Scoprite cosa vedere e cosa fare a Bari con questa guida alle principali attrazioni della città pugliese.

Basilica di San Nicola

Di gran lunga l’attrazione turistica più popolare di Bari è la Basilica di San Nicola, costruita per ospitare le reliquie del santo. Completata nel 1197, è sin dal passato un popolare luogo di pellegrinaggio. Ad un primo impatto sembra una struttura semplice e massiccia, come vuole lo stile romanico, ma uno sguardo più attento rivela particolari dettagli artistici come una serie di intagli e opere scultoree attorno ai portali. L’interno è l’esatto opposto e vi conquisterà con i suoi decori opulenti, come un soffitto dorato e un tripudio di affreschi luminosi. La cripta contiene un altare d’argento del 1684, al di sotto del quale si trova la tomba di San Nicola.

Bari Vecchia

Le stradine del centro storico, alcune delle quali più simili a vicoli, si intrecciano in un labirinto carico di atmosfera mentre si trasformano nella stretta penisola che forma l’estremità settentrionale di Bari. Ad inserirsi tra le sue pittoresche dimore antiche ci sono diverse decine di chiese e santuari nascosti. È facile, nonché bellissimo, perdersi, ma l’area è di dimensioni piuttosto contenute quindi non avrete difficoltà.

Cattedrale di San Sabino

Sebbene sia meno famosa e conosciuta della Basilica di San Nicola, la Cattedrale di San Sabino è ancora un edificio interessante da visitare nel centro storico di Bari in quanto conserva ancora oggi importanti ornamenti normanni. La facciata anteriore della chiesa in pietra bianca presenta un design abbastanza semplice, con una serie di sculture e finestre decorate. All’interno vi sono una miriade di decori intagliati in pietra bianca e marmo e una cripta riccamente decorata che custodisce le reliquie di San Sabino.

Castello Normanno-Svevo

In una posizione sopraelevata a ovest del centro storico si trova il Castello di Bari, originariamente un edificio bizantino-romanico ricostruito in stile normanno-svevo da Federico II nel 1233. Nonostante siano passati centinaia di anni, il castello è ben conservato in tutti i suoi elementi, alcuni dei quali aggiunti successivamente. Presenta un design tradizionale con un cortile centrale, quattro torrette di guardia principali ed è circondato da un fossato su tre lati. Potete passeggiare attraverso il cortile e lungo le mura e ammirare la fantastica architettura, approfondendo anche la storia del castello attraverso dei pannelli informativi e diverse sale interne contenenti manufatti e mostre. Il castello offre un fantastico punto di osservazione della città.

Lungomare Nazario Sauro

Essendo posizionata lungo la costa, non sorprende che Bari abbia un meraviglioso lungomare, il Lungomare Nazario Sauro si estende per circa 1km dal vecchio porto e offre una zona davvero panoramica e piacevole per passeggiare e godersi il sole e il profumo del Mediterraneo. Ci sono anche bar e ristorantini per fermarsi a bere e mangiare qualcosa.

Quartiere Murat (Borgo Murattiano) e Corso Vittorio Emanuele II

Borgo Murattiano è il centro commerciale e degli affari di Bari, separato dal centro storico dal lungo e ampio Corso Vittorio Emanuele II progettato nel 1813. Le sue strade, a differenza di quelle del centro storico, sono dritte, progettate in una griglia ordinata e fiancheggiate da eleganti edifici, molti dei quali risalgono ai primi del 1900, come si nota dallo stile Liberty delle facciate. Lungo Corso Vittorio Emanuele II si alternano bellissimi palazzi storici, a partire dal Teatro Margherita all’estremità vicino al porto, il Teatro Comunale e il Palazzo della Prefettura a metà strada in Piazza della Libertà e infine palazzo gotico-veneziano Fizzarotti all’altra estremità. Sulla pedonale via Sparano troverete diversi negozi d’alta moda e di marchi internazionali low cost.

Teatro Petruzzelli

Questo magnifico teatro, il quarto più grande in Italia, fu completato nel 1903 e ha ospitato alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali, tra cui Luciano Pavarotti, Rudolf Nureyev, Ray Charles, Liza Minnelli e Frank Sinatra. Nel 1991 il Teatro Petruzzelli fu completamente distrutto da un incendio ma venne ricostruito fedelmente all’originale, con la sua sala in velluto rosso e dettagli dorati. Se ne avete la possibilità, acquistate il biglietto per assistere ad uno spettacolo o prendete parte ad una visita guidata.

Piazza Mercantile

Ai margini di Borgo Vecchio si estende la piacevole Piazza Mercantile, i cui abbondanti caffè e ristoranti con tavolini all’aperto sono luoghi di ritrovo popolari. Su un lato della piazza si trova la Colonna della Giustizia, dove nel Medioevo criminali e debitori veniva legati come punizione. Piazza Mercantile si fonde ad una estremità con Piazza del Ferrarese, dove troverete la chiesa romanica di Vallisa, una delle più antiche della città.

Pinacoteca Corrado Giaquinto

Sul Lungomare Nazario Sauro si trova il Palazzo della Provincia, che ospita la Pinacoteca Provinciale, dove in esposizione ci sono opere dell’XI-XIX secolo attribuiti principalmente ad artisti dell’Italia meridionale e della Toscana. Grande spazio è riservato ai lavori scuola di impressionisti italiani chiamati Macchiaioli, ma si trovano anche dipinti veneziani del XV e XVI secolo e statue medievali di chiese pugliesi.

Altamura

A sud di Bari, attraverso l’altopiano delle Murge, la deliziosa città di Altamura è ancora parzialmente circondata dalle sue antiche mura che le danno un fascino unico. Famosa per la sua deliziosa varietà di pane, Altamura è un posto fantastico per una gita di un giorno e ha una miriade di luoghi interessanti.

La cattedrale di Altamura “si siede” nel centro della città ed è una delle principali attrazioni ma è particolarmente bello anche solo passeggiare per gli stretti vicoli ammirando la straordinaria architettura di questo luogo.

Egnazia

L’antica città di Egnazia, a sud-est di Bari, registrò i primi insediamenti nell’Età del Bronzo e in seguito fu una delle tante fiorenti città romane, ma venne poi abbandonata. Oggi ciò che resta è un vasto sito archeologico suddiviso in tre parti: la città, la necropoli e l’acropoli. Si possono vedere ancora le mura originali, così come i resti delle antiche civiltà greche e romane. Oltre alle rovine, c’è anche un museo che mette in mostra alcuni dei reperti trovati sul sito, insieme a informazioni sulla sua storia.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).