Cosa vedere ad Arezzo

Arezzo è una città ricca di storia e meraviglie artistiche. Abitata dagli etruschi in tempi antichi, come si evince dalla visita al suo Museo Archeologico, la città fu la dimora di poeti e artisti e fino al Rinascimento rimase il luogo in cui fiorirono le arti. Non essendo molto distante da Firenze, è facile inserire Arezzo in un itinerario in Toscana. Scoprite di più su questa città e sui dintorni con la mia selezione delle principali attrazioni di Arezzo. 

Piazza Grande

Vista dal campanile della Chiesa di Santa Maria della Pieve ad Arezzo.
Vista dal campanile della Chiesa di Santa Maria della Pieve ad Arezzo.
Piazza Grande non è solo la piazza centrale di Arezzo ma è anche stata l’ambientazione del film di Roberto Benigni, “La vita è bella”. La piazza è bellissima, circondata da eleganti edifici come il Palazzo delle Logge e la Chiesa di Santa Maria della Pieve, con un fantastico mix di stili italiani rinascimentali, medievali e tradizionali che si uniscono per creare una scena interessante. Sul lato nord-est della piazza si trova un lungo portico ad archi bordato di fiori. Piazza Grande è teatro di fiere e diversi eventi durante tutto l’anno.

Duomo di Arezzo (Cattedrale dei Santi Pietro e Donato)

La Cattedrale dei Santi Pietro e Donato ad Arezzo.
La Cattedrale dei Santi Pietro e Donato ad Arezzo.
Ci sono voluti quasi 700 anni di lavoro per completare la cattedrale di Arezzo, affiancata da un campanile aggiunto nel 1800. La facciata semplice e massiccia, decorata da un rosone al centro, nasconde interni ricchi di tesori di grande valore, come le vetrate dipinte dell’artista Guillaume de Marcillat, affreschi di Piero della Francesca e la tomba di papa Gregorio X. Accanto all’altare maggiore si trovano la tomba tardogotica e le reliquie di San Donato, vescovo di Arezzo.

Santa Maria della Pieve

La Chiesa di Santa Maria della Pieve ad Arezzo.
La Chiesa di Santa Maria della Pieve ad Arezzo.
La Chiesa Parrocchiale di Santa Maria, conosciuta semplicemente come la Pieve, è la chiesa più antica della città nonché il suo più importante edificio romanico. La facciata anteriore è molto particolare, con tre file di bellissimi archi in pietra, mentre in cima svetta un grande campanile romanico alto 60 metri con diversi piani di doppie arcate. Sulla parte posteriore della chiesa vi è l’abside semicircolare. L’interno è molto semplice e da non perder qui è la cappella del battistero che ospita una fonte battesimale con rilievi che raffigurano scene della vita di Giovanni Battista. 

Basilica di San Francesco

Situata nel centro di Arezzo, la Basilica di San Francesco fu iniziata nel 1290, ma varie ricostruzioni e ampliamenti si susseguirono fino al XX secolo. La chiesa si distingue per i celebri affreschi, riportati alla luce all’inizio del XX secolo. I più importanti di questi si trovano nella cappella del coro principale e sono stati realizzati da Piero della Francesca: si tratta del ciclo “Storia della Vera Croce”. Si collocano tra le opere più espressive dell’intera pittura italiana, con figure solenni poste su uno sfondo di paesaggi, fiori e appartamenti signorili in composizioni di straordinaria abilità.

Chiesa di San Domenico

Campanile medievale della chiesa di San Domenico con due campane, nel centro storico di Arezzo.
Campanile medievale della chiesa di San Domenico con due campane, nel centro storico di Arezzo.
Questa chiesa a navata unica e dalla facciata semplice e massiccia è una delle più importanti chiese del XIII secolo. Tra gli elementi da notare c’è il campanile originale, che ospita due campane del XIV secolo, e il Crocifisso ligneo dipinto da Cimabue, considerato uno dei capolavori dell’epoca. Non mancano altre opere come eccellenti affreschi del XIV e XV secolo raffiguranti diverse figure religiose.

Museo di Casa Vasari

La Loggia del Vasari ad Arezzo.
La Loggia del Vasari ad Arezzo.
Se vi è capitato di vedere alcune opere dell’architetto e artista Giorgio Vasari a Firenze, potreste forse già immaginare come potrebbe essere la sua casa: un tripudio di decori ed elementi artistici. Vasari acquistò questa casa a due piani nel 1540 e impiegò otto anni a decorarla con una serie di magnifici affreschi; quelli della Camera di Apollo sono particolarmente notevoli. 

Fortezza Medicea e Parco

Eretta nel 1500 su commissione di Cosimo I de Medici, la Fortezza Medicea ha una pianta a stella a cinque punte, popolare all’epoca. Distrutta e restaurata più volte, oggi è un ampio spazio pubblico che potete esplorare, camminando lungo le mura e godendovi una vista a 360 gradi su Arezzo e sulla campagna circostante. Sparse per il forte si possono trovare pannelli informativi che raccontano la storia della struttura. Sotto le mura c’è un vasto parco pubblico, dove la gente del posto ama passeggiare e ammirare il paesaggio rurale. Qui c’è un monumento dedicato a Petrarca e si tiene l’annuale mercatino di Natale. 

Villa La Ripa

Villa La Ripa è un’azienda vinicola situata sui colli del Chianti di Arezzo ed è una tappa popolare per gli amanti del vino. L’azienda ha sede in una bellissima villa rinascimentale che è possibile visitare durante i tour assieme ad antiche cantine romane. È un ambiente unico dove fare un salto indietro nel tempo e concedersi un bel tour con degustazione di vini pregiati.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).