Cosa portare in campeggio

Con l’arrivo della bella stagione non c’è niente di più rilassante di una vacanza in campeggio a contatto con la natura: dimenticate per una volta le comodità dell’albergo a cinque stelle e tuffatevi in questa divertente avventura insieme agli amici o alla famiglia. Quando si parte per una vacanza in tenda è necessario però attrezzarsi al meglio, pianificando tutto nei minimi dettagli: ricordate infatti che non avrete tutte le comodità a cui siete abituati e che, a seconda del luogo che sceglierete come vostra destinazione, potreste non avere a disposizione supermercati o negozi nelle vicinanze. Soprattutto se si tratta della prima esperienza in campeggio, vi consiglio di fare una lista elencando tutto l’essenziale da portare, così facendo non rischierete di dimenticare qualcosa.

Ovviamente la lista varia a seconda del tipo di campeggio in cui andrete e in base alla destinazione: se vi recate in un’area campeggio attrezzata con acqua e una serie di servizi essenziali potrete allora evitare ad esempio di portare l’acqua o gli strumenti necessari a rendere potabile l’acqua che trovate; se invece vi recate in una zona remota dovrete pensare a tutto voi. Anche il clima della destinazione influisce molto su cosa metterete nello zaino: se vi recate in alta montagna via libera a maglioni e indumenti pesanti, se invece viaggiate in una località dal clima tropicale e umido ricordate di portare con voi un repellente per gli insetti e un impermeabile per la pioggia. Logicamente dovrete regolarvi in base al peso che potrete trasportare: se potete raggiungere la località del campeggio in auto non ci sono problemi, ma se invece viaggiate a piedi dovrete limitarvi alla capacità del vostro zaino e al peso che riuscite a portare.
Se volete qualche consiglio su cosa portare in campeggio, ho preparato per voi una piccola guida di ciò che non dovrebbe mai mancare quando si soggiorna in tenda. 

Gli essenziali

In questa categoria ho deciso di inserire gli elementi che a prescindere dalla destinazione dovrebbero essere sempre messi nello zaino quando si va in campeggio; alcuni magari non li utilizzerete, ma se ne avrete necessità possono davvero fare la differenza. Tra questi ci sono:

  • La tenda:  Ovviamente l’elemento essenziale del campeggio è la tenda con tutti i suoi accessori (picchetti, martello per piantare i picchetti, corda per legare la tenda).
  • Kit primo soccorso: Se vi avventurate in escursioni e passeggiate, ma anche solo se cucinate, potreste procurarvi delle lesioni. Avere un kit di primo soccorso con tutto il necessario in caso di scottature, tagli o sbucciature è indispensabile: portate cerotti, bende, medicinali per la medicazione, pomate per scottature, punture d’insetto e distorsioni.
  • Documenti, contanti e carte di credito: Da tenere accuratamente custoditi in un marsupio o in una cintura portasoldi, i documenti e il denaro potrebbero anche non servirvi, ma è importante averli sempre con voi in caso di emergenze.
  • Licenze e permessi: In alcune zone potrebbe essere necessario un permesso per poter campeggiare o pescare; assicuratevi di fare tutto in regola per non incorrere in sanzioni e dover terminare la vostra vacanza in anticipo.
  • Fiammiferi e accendini: A meno che non siate boy scout esperti o gli eredi di Bear Grylls avrete bisogno di un aiuto per accendere il fuoco. State dalla parte del sicuro e acquistate una scorta abbondante di fiammiferi, poiché vi aiuteranno in varie situazioni, dalla preparazione della cena al riscaldamento nelle serate più fredde. Portate anche qualche accendino nel caso in cui vi si bagnassero i fiammiferi.
  • Carta igienica o fazzoletti: Sempre utili in molte situazioni, sia nelle aree campeggio dove la carta igienica non è mai sufficiente, sia soprattutto se non ci sono bagni.
  • Torce elettriche: Di notte come uniche fonti di illuminazione avrete solo la luna e le stelle. Per quanto questo possa sembrare romantico, potrà rivelarsi estremamente difficile muoversi al buio se non si è abituati; portate un paio di torce con le relative pile di ricambio e, se volete, anche delle lampade da appendere all’interno della tenda.
  • Mappe e bussola (oltre al GPS): Il GPS è molto utile in certi casi, ma se vi avventurate nel mezzo di una foresta o su per una montagna potrebbe non esserci segnale o vi si potrebbe scaricare la batteria del telefono, perciò è sempre meglio avere con sé una mappa della zona e una bussola nel caso non riusciste ad utilizzare il GPS.
  • Coltellino svizzero: Oltre ad occupare uno spazio minimo nel vostro zaino, il coltellino svizzero vi può essere utile in più di un’occasione, come coltello, forbici, apribottiglia, ecc.
  • Indumenti extra e giacchetto impermeabile: Anche se avete controllato le previsioni, il tempo è imprevedibile e potreste essere sorpresi da un’acquazzone o da temperature rigide. Portate degli indumenti extra oltre a quelli previsti per potervi cambiare qualora vi bagnaste o aggiungere uno strato ulteriore di vestiti qualora fosse freddo; un giacchetto impermeabile è l’ideale in caso di temporali improvvisi.
  • Corde: La corda è uno strumento versatile e potete utilizzarla in varie occasioni: per fermare la tenda, appendere i vestiti ad asciugare, creare un riparo o appendere la vostra borsa del cibo a un albero in modo che sia inarrivabile per animali o insetti; nei casi più estremi si rivela indispensabile per trarre in salvo le persone che finiscono in un fiume o in una scarpata. Portatene due o tre di diversi tipi e varie lunghezze.
  • Tela cerata: In caso di pioggia potete metterla sotto la tenda per tenere l’acqua lontana oppure potete  utilizzarla come doppio tetto; inoltre occupa poco spazio nello zaino.
  • Sacco a pelo: Oggetto immancabile in ogni zaino dei campeggiatori, il sacco a pelo è indispensabile per dormire comodamente. In commercio sono disponibili vari modelli, da quelli più pesanti adatti alle temperature più rigide a quelli più leggeri perfetti se vi recate in un luogo caldo. Scegliete quello più adatto al vostro caso in base al clima che troverete.

Altri accessori indispensabili

Oltre agli essenziali ci sono altri accessori ugualmente utili, ma che variano in base alle esigenze di ciascuno e ad altri fattori come il tempo, la destinazione e il tipo di campeggio. Vediamo quali sono questi accessori, che vi ho suddiviso in categorie:

  • Accessori per dormire. Oltre al sacco a pelo, per una maggiore comodità potete portare con voi un materassino; ce ne sono vari tipi da quelli più robusti a quelli gonfiabili: scegliete in base alle vostre necessità e allo spazio a disposizione. Ci sono poi altri accessori come il cuscino, coperte e bende per gli occhi che potete valutare di portare con voi in base alle vostre abitudini.
  • Cibo, acqua e utensili per mangiare. Oltre ad una lista di prodotti alimentari, tra cui vi consiglio di includere cibo in scatola o precotto, prodotti e spezie per condire, snack, frutta e verdura, dovrete necessariamente portare con voi anche alcuni accessori come il fornellino da campo, una moka per il caffè e delle pentole (rigorosamente in acciaio!) per cucinare oltre ad utensili come bacinelle, forchette, cucchiaini, piatti, coltelli, ecc. Se vi recate in un luogo remoto in cui non siete sicuri di avere dell’acqua a disposizione è indispensabile che portiate con voi delle taniche di acqua; se invece campeggiate in una zona attrezzata, basterà solo una borraccia e/o delle bottiglie vuote da riempire. Se andate in campeggio con gli amici o la famiglia potete anche valutare la possibilità di portare un tavolino da picnic con delle sedie. Infine se viaggiate in estate o in una meta dove ci sono temperature elevate vi possono essere utili delle borse termiche e del ghiaccio istantaneo per tenere al fresco i cibi.
  • Accessori per pulire e fare il bucato. A seconda della durata della vostra vacanza, potrebbe essere necessario fare il bucato. Portate un detersivo liquido o in sapone (preferibilmente biodegradabile) e una bacinella in cui lavare i panni; saranno utili anche delle mollette o delle forcine per capelli per fissare i panni quando li stendete sulla corda. Oltre a fare il bucato dovrete anche lavare i piatti perciò mettete nello zaino anche una piccola spugnetta. Se avete spazio a sufficienza potete portare con voi anche una piccola scopa e una paletta per pulire l’aerea intorno alla tenda o la zona in cui mangiate; è importante anche avere un occhio di riguardo per l’ambiente perciò portate anche alcune borse di plastica vuote per raccogliere i rifiuti.
  • Prodotti per la l’igiene personale. Il kit di prodotti da bagno varia in base alle abitudini di ogni persona, ma tra gli indispensabili ci sono asciugamani, dentifricio, spazzolino, sapone,  amuchina in gel, shampoo e deodorante; è consigliabile portare prodotti di piccole dimensioni che riescano a stare in un unico contenitore, più pratico nel caso doveste utilizzare il bagno del campeggio. Se non avete a disposizione un bagno, potrebbe tornarvi utile anche uno specchietto.
  • Kit di medicinali. Oltre al kit di primo soccorso, sarà utile portare con voi anche alcuni farmaci comuni contro raffreddamenti, mal di testa, febbre, ecc. Se siete costretti a prendere delle medicine, portate con voi una scorta abbondante e le ricette mediche nel caso doveste andare in farmacia.
  • Lucchetti. Per una maggiore sicurezza, qualora doveste lasciare la tenda incustodita per lungo tempo, saranno utili dei lucchetti con cui rendere più sicura la zip della tenda e lasciare gli oggetti di valore all’interno.
  • Altri accessori extra a seconda della stagione. Se andate in campeggio d’estate non può mancare una crema solare con un’alta protezione, degli occhiali da sole e un cappellino; se invece viaggiate d’inverno vi saranno utile una sciarpa, dei guanti e un cappello di lana. Valutate in base alla stagione e al clima che troverete quali indumenti e accessori possono servirvi. 

Accessori per lo svago

Il campeggio è anche un’occasione per divertirsi tutti insieme, fare sport e stare all’aria aperta, perciò, anche se non si tratta di oggetti indispensabili, tutto ciò che serve per praticare attività o giocare è comunque utile a trascorrere una vacanza spensierata. Tra questi oggetti ci sono le carte, un buon libro, una radio, strumenti musicali, biciclette, macchine fotografiche o videocamere, attrezzatura per la pesca o binocoli per le escursioni e così via. In fondo divertimento e relax sono gli aspetti migliori del campeggio, giusto?