Come evitare le code

Quando visitate le principali città del mondo esistono luoghi, musei e attrazioni “imperdibili”, basti pensare ai Musei Vaticani di Roma, agli Uffizi di Firenze, al Louvre di Parigi, ecc. Proprio per via della loro notorietà e bellezza, l’ingresso di questi luoghi turistici sono spesso preceduti da code interminabili, soprattutto in alta stagione, e a volte capita di restare in attesa per ore per poi essere costretti a dare un’occhiata veloce alle opere. Tutto ciò causa molto stress e, cosa ancora più importante fa perdere tempo, un tempo che si sarebbe potuto impiegare ammirando altri monumenti o passeggiando tra le vie del centro. Ciò che molti turisti non sanno, è che le file possono essere evitate con piccoli trucchetti e strategie che si rivelano molto utili specialmente quando si ha poco tempo a disposizione per visitare una città. Giocare d’anticipo è la soluzione migliore per saltare le code e godersi in tutta tranquillità le più belle opere d’arte del mondo, perciò leggete con attenzione questa piccola guida.

Periodo e giorno giusto

Ci sono periodi, giorni e orari in cui immancabilmente si crea una lunga fila di fronte all’ingresso del museo: è un dato di fatto che in alta stagione o nelle giornate in cui l’ingresso è gratuito, i monumenti siano presi d’assalto da turisti e abitanti. Anche l’orario in cui si visita un determinato museo è molto importante: solitamente nelle ore centrali della giornata si registrano le code maggiori. Scegliere con attenzione quando visitare un’attrazione può quindi essere fondamentale per evitare le code, perciò seguite questi consigli:

  • Informatevi sui giorni di chiusura delle attrazioni. In molte città, gran parte dei musei rispettano lo stesso giorno di chiusura quindi le poche attrazioni che restano aperte sono inevitabilmente affollate, specie se si tratta di luoghi celebri.
  • Non visitate un’attrazione nei giorni in cui l’ingresso è gratuito. Certo, risparmiare i soldi del biglietto è sicuramente allettante, ma valutate bene i pro e i contro. A volte non è forse meglio pagare un piccolo prezzo evitando di stare in fila per delle ore e gustandosi con calma le opere d’arte?
  • Evitate di visitare le attrazioni nell’orario di punta. Alle attrazioni più famose è meglio arrivare molto presto o molto tardi. Di solito le ore centrali della giornata sono quelle in cui si registra una maggiore affluenza di visitatori, perciò valutate bene l’orario di visita a seconda del monumento.
  • Di notte al museo. In determinati giorni della settimana alcune delle principali attrazioni restano aperte fino a sera tardi. Visitare un museo nel tardo pomeriggio o alla sera vi eviterà sicuramente di trovare fila poiché a quell’ora la maggior parte dei turisti stanno andando a cena o rientrando in hotel; considerato poi che le sale dei musei saranno praticamente vuote, potete ‘perdervi’ tra le opere d’arte in tutta tranquillità e senza fretta. Volete mettere poi l’atmosfera magica che regna in un museo di notte?
  • Evitare i periodi di alta stagione. Se ovviamente vi è possibile, evitate di visitare le attrazioni nei periodi di alta stagione, come in estate, durante le festività o nei weekend.
  • Scegliete una visita guidata o un tour organizzato. I tour organizzati e le visite guidate godono di un accesso prioritario al monumento, perciò prenderne parte significa sostanzialmente saltare la fila; inoltre considerate anche il vantaggio di avere una guida che vi darà informazioni e curiosità sul luogo che state visitando.

Prenotare in anticipo e comprare un pass

Ci sono alcuni monumenti però per i quali questo discorso non vale, perché seppur scegliendo l’orario o il giorno meno affollato dell’anno, non si riesce comunque ad evitare la fila. Esistono luoghi in cui purtroppo ci sono sempre file interminabili in ogni periodo dell’anno, ma anche in questo caso esiste una soluzione per ovviare al problema: acquistare il biglietto in anticipo. Molte attrazioni consentono infatti di comprare il biglietto online saltando così la fila della cassa. Certo, in alcuni musei dovete comunque perdere un po’ di tempo per superare i controlli di sicurezza, ma in questo caso si tratta sempre di un’attesa breve. Quindi informatevi sul web prima di partire o anche la giornata stessa della visita (non sempre è necessario acquistare con molto anticipo, dipende dalle attrazioni); se non volete acquistare online potete sempre rivolgervi alle agenzie in loco o agli stand che vendono i biglietti consentendovi, comunque, di saltare la fila.

In alcune città inoltre è possibile acquistare un pass che prevede l’accesso a più attrazioni o uno sconto sui biglietti; valutate bene i vantaggi che avrete: in alcuni casi potrete davvero risparmiare denaro e tempo, poiché alcuni pass danno la possibilità di saltare le file. E anche se a volte il pass non vi sembra conveniente, fate un calcolo sommando gli ingressi delle attrazioni che volete visitare e confrontatelo con il costo del pass; considerate anche il tempo che risparmierete evitando le lunghe code: a volte vale la pena spendere un po’ di più, ma guadagnare tempo per visitare altri luoghi e soprattutto passare una vacanza rilassante!

Se invece avete in programma di visitare una sola attrazione, valutate la possibilità di acquistare un biglietto combinato. Questo genere di biglietto vi permette di visitare un luogo solitamente molto famoso e include anche l’ingresso ad un’attrazione meno conosciuta. Questo biglietto permette a volte di scoprire gioielli poco conosciuti che si rivelano poi una vera sorpresa, ma anche se non desiderate visitare l’attrazione secondaria, potrebbe comunque essere una buona idea acquistare il biglietto combinato per  saltare la fila nel monumento principale e spendere meno rispetto ad un pass. 

Tante strategie

In ogni caso ricordatevi che ogni attrazione turistica offre la possibilità di saltare la fila o comunque ridurre i tempi di attesa. Persino quando vi trovate di fronte ad un’attrazione turistica e ancora non avete il biglietto esistono strategie alternative. Ad esempio, ogni grande museo ha un ingresso principale e altri ingressi secondari: si tratta solo di individuare quello meno affollato; in alternativa potete anche valutare la possibilità di prenotare una visita guidata last-minute, in questo modo salterete la fila e usufruirete di un tour più interessante e dettagliato.

In conclusione, quindi, per ogni luogo che dovete visitare informatevi sulle guide turistiche, in agenzia viaggi o sul web, e giocate d’anticipo per evitare di perdere tempo prezioso durante la vostra vacanza. E, inoltre, ricordatevi di non vergognarvi ogni qual volta lo sguardo ‘minaccioso’ dei turisti in coda da ore si posa su di voi mentre saltate la fila: mostrate il vostro pass o il vostro biglietto e recatevi tranquillamente verso l’ingresso; avendo acquistato l’ingresso in anticipo avete il diritto di saltare la fila perciò perché non dovreste farlo?