Cosa vedere alle Isole Fiji

Famoso per i suoi abitanti amichevoli e per le paradisiache isole tropicali, l’arcipelago delle Fiji regala molte attrazioni e cose divertenti da fare. Suva, sull’isola più grande di Viti Levu, è la capitale, mentre la città turistica di Nadi, sul lato occidentale dell’isola, è la principale porta internazionale delle Fiji. Non lontano da qui, potete passeggiare tra le dune di sabbia verso antichi siti archeologici, immergervi in vasche di fango terapeutiche e sorgenti termali, nuotare con gli squali e fare rafting attraverso foreste pluviali incontaminate. Ogni isola vanta particolari attrazioni e in questa guida vi elenco le migliori per la vostra visita.

Laguna Blu e Isole Mamanuca

Se volete visitare diverse isole durante le vostre vacanze alle Fiji, una crociera nella laguna blu è un’ottima opzione. Di solito le compagnie di navigazione offrono una scelta di tre diversi itinerari tra le isole Yasawa e Mamanuca. Ci sono tante attività che potete praticare in queste isole paradisiache tra cui il nuoto, le immersioni, lo snorkeling nelle acque ricche di vita e la pesca. Potete inoltre visitare i villaggi e le attrazioni locali, come le grotte di Sawa i lau. Le crociere partono da Port Denarau.

Cloudbreak, Isole Mamanuca

In cima alla classifica delle migliori e più impegnative onde del mondo per i surfisti, Cloudbreak si trova a circa due chilometri dal Tavarua Island Resort, vicino al Namotu Island Resort, nelle Isole Mamanuca. A seconda delle condizioni, le onde variano in altezza raggiungendo anche fino 6 metri e non sorprende che siano cavalcatate solo da esperti surfisti. Tavarua, una famosa isola a forma di cuore, e le isole vicine offrono accesso a otto principali location per il surf.

Bouma National Heritage Park, Isola Taveuni

Gli amanti della natura, gli escursionisti e gli appassionati del birdwatching possono immergersi nella lussureggiante bellezza naturale delle Fiji esplorando il Bouma National Heritage Park sull’isola di Taveuni. Istituito nel 1990, il parco comprende circa 150 chilometri quadrati di foresta pluviale, con rare piante tropicali e un’impressionante varietà di uccelli, nonché quattro villaggi, ciascuno responsabile della gestione di una porzione del parco. Potete fare snorkeling nel parco marino di Waitabu, fare trekking attraverso la foresta pluviale fino alle antiche rovine vicino a Vidawa, avventurarvi in kayak sui corsi d’acqua o passeggiare lungo il percorso costiero di Lavena, fermandovi alle cascate per una nuotata. La principale attrazione del parco sono le cascate di Tavoro, dove è possibile nuotare in fresche piscine vulcaniche e catturare foto spettacolari. Il parco ospita anche il lago Tagimaucia, un lago che sorge all’interno di un cratere, dove fiorisce il raro fiore di Tagimaucia, e la montagna De Voeux Peak, che offre viste spettacolari dalla sua vetta di 1.195 metri.

Laguna di Beqa, Viti Levu

Circa 144 chilometri a sud-est di Nadi, al largo di Pacific Harbour, la laguna di Beqa attira appassionati avventurieri, molti dei quali vengono qui per sperimentare le immersioni con gli squali: con rigorose misure di sicurezza in atto, esperti operatori subacquei locali offrono incontri faccia a faccia con queste temute creature nel loro habitat naturale. Tra le molte specie che potrete vedere ci sono squali toro e persino squali tigre. La laguna ospita oltre 100 siti di immersione, dove ammirare banchi di coralli, pinnacoli e relitti tra cui nuotano pesci tropicali. La maggior parte dei siti si trova in acque relativamente poco profonde non lontano dalla costa. L’isola di Beqa ospita la tribù Sawau, custode di alcune delle tradizioni più antiche delle Fiji: potete sperimentarne qualcuna nelle cerimonie dei villaggi.

Pacific Harbour, Viti Levu

A meno di 50 chilometri da Suva, Pacific Harbour è l’autoproclamata “capitale dell’avventura delle Fiji”. Questa elegante enclave di case vacanza e resort oggi si sta evolvendo in uno dei luoghi più popolari per gli sport adrenalinici. Le attività popolari includono il rafting sul fiume Navua, la zip-line, le gite in moto d’acqua, il surf, le avventure in fuoristrada e un’immersione da brivido con squali toro nella Laguna di Beqa. Se preferite attività più tranquille, Pacific Harbour è anche sede di un famoso villaggio che offre ristoranti, bancarelle di souvenir e spettacoli culturali. Le opzioni di alloggio vanno da ostelli economici a resort di lusso, ed è in corso lo sviluppo della Pacific Palm Marina, con ristoranti, residenze di lusso, un campo da golf e spa. A circa 20 minuti in auto da Pacific Harbour, il Kila World offre passeggiate nella natura e altre avventure.

Giardino del Gigante Dormiente e sorgenti termali di Sabeto, Viti Levu

A meno di 30 minuti in auto da Nadi, rannicchiato tra le lussureggianti colline, il Garden of the Sleeping Giant (Giardino del Gigante Dormiente) è una piacevole gita di un giorno, soprattutto se siete amanti dei fiori. Questo meraviglioso giardino mette in mostra oltre 2.000 specie di orchidee, oltre a un tranquillo laghetto di gigli abitato da pesci e rane. È possibile esplorare i giardini su passerelle coperte che si snodano attraverso 20 ettari di prati e foreste native. Altalene e amache invitano a soffermarsi e godersi la pace e la serenità di questa valle verdeggiante, e visite guidate gratuite condividono dettagli affascinanti sulla storia dei giardini. Dopo aver ammirato tutte le bellezze botaniche, visitate le vicine sorgenti termali di Sabeto per godervi un bagno di fango terapeutico e un po’ di relax nelle piscine termali.

Barriera Corallina Great Astrolabe Reef, Kadavu

Cingendo la quarta isola più grande delle Figi, Kadavu e altre piccole isole limitrofe, la Great Astrolabe Reef, lunga 100 chilometri, è la quarta barriera corallina più grande al mondo. I subacquei vengono qui per immergersi in un paese delle meraviglie sottomarino fatto di caverne, tunnel, pinnacoli, coralli variopinti e pesci tropicali. La maggior parte dei siti di immersione sono facilmente accessibili in barca dalle coste meridionali di Kadavu e le correnti sono generalmente moderate. Le immersioni sono perfette per tutti i livelli, dal principiante all’avanzato. Anche gli amanti dello snorkeling possono godersi la ricca vita marina e nuotare tra mante, tonni e tartarughe.

Grotte di Sawa-i-Lau, Isole Yasawa

Nelle isole Yasawa settentrionali, le mistiche grotte Sawa-i-Lau sono state scolpite dal vento e dalle onde per migliaia di anni e sono famose come una delle location del film con Brooke Shields, “La Laguna Blu”. Inondata di luce, la prima caverna calcarea è di facile accesso e qui si può nuotare nell’acqua fresca e cristallina di una profonda piscina naturale e ammirare le interessanti formazioni calcaree. Per accedere alla grotta interna si deve nuotare attraverso un tunnel sottomarino. La gente del posto crede che questa caverna interna sia il cuore delle isole Yasawas e che le grotte siano l’ultimo luogo di riposo del dio Fijiano a dieci teste, Ulutini.

Parco nazionale delle dune di sabbia di Sigatoka, Viti Levu

Circa 60 chilometri a sud di Nadi, il parco nazionale delle dune di sabbia di Sigatoka è stato il primo parco nazionale del paese, istituito per proteggere questo fragile ecosistema di dune costiere vicino alla foce del fiume Sigatoka. Formatesi nel corso di migliaia di anni, le dune variano in altezza da 20 a 60 metri, con viste mozzafiato dalla cima di quelle più alte. Per esplorare il parco, potete scegliere tra due diversi sentieri che durano da una a due ore lungo i quali potete visitare siti archeologici dove ammirare antichi manufatti, tra cui ceramiche di oltre duemila anni fa, utensili in pietra e uno dei più grandi siti di sepoltura del Pacifico. Anche il birdwatching è popolare e il piccolo centro visitatori offre informazioni sulla sua storia e la natura del parco.

Kula Eco Park, Viti Levu

Se amate gli animali, visitate il Kula Eco Park di Sigatoka, dove potete osservare da vicino la rara iguana crestata delle Fiji, catturare immagini degli splendidi uccelli nativi dell’arcipelago e conoscere i programmi di allevamento in cattività per alcune delle specie in via di estinzione del paese. Passerelle di legno attraversano le foreste, dove si possono vedere piante tropicali, lucertole, serpenti, pappagalli e uccelli acquatici. Le mostre marine ospitano pesci tropicali, coralli colorati e tartarughe marine. Si tratta di un’attrazione divertente per bambini e adulti amanti degli animali.

Museo delle Fiji, Viti Levu

Potete scoprire tutto sull’affascinante cultura e storia delle Fiji in questo piccolo museo nel centro di Suva, situato nei Giardini Thurston. È considerato uno dei migliori musei del Pacifico meridionale, con mostre dedicate agli indigeni delle Fiji, alla storia coloniale britannica, all’influenza della cultura indiana nel paese e alla storia naturale dell’arcipelago. Nelle mostre marittime sono esposte canoe tradizionali e una bilibili (zattera di bambù). Dopo aver ammirato tutti i reperti e le opere di artisti contemporanei delle Fiji, potete rilassarti con un picnic sotto le palme e i fichi nei giardini botanici adiacenti.

Nadi

A 10 minuti dall’aeroporto, Nadi è la porta di accesso alle Isole Fiji. La città vanta molti hotel, ostelli e resort ed è un’ottima base per esplorare l’arcipelago.

Nel mercato all’aperto di Nadi potete scoprire l’artigianato delle isole, acquistando ciotole, sari o abiti tradizionali dipinti a mano. Tuttavia una delle principali attrazioni turistiche di Nadi è il coloratissimo tempio Sri Siva Subramaniya, il più grande tempio indù nell’emisfero meridionale. Numerosi artisti hanno viaggiato dall’India per decorare il tempio e lavorare sugli affreschi che colorano il soffitto.

Levuka, Ovalau

Unico patrimonio mondiale delle Fiji, Levuka è la capitale di Ovalau, l’isola principale del gruppo Lomaiviti, ed è stata anche la prima capitale coloniale delle Fiji. È qui che i primi europei si insediarono all’inizio del XIX secolo e il suo centro storico, con vecchi edifici in legno, venne dichiarato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2013. Oggi la città non è una fiorente destinazione turistica, piuttosto, è una finestra emozionante sul passato delle Fiji, immersa tra alberi di mango e palme da cocco. Tra le maggiori attrazioni ci sono il Royal Hotel, aperto nel 1860 e tutt’ora operativo come l’hotel più antico del Sud Pacifico, la Cattedrale del Sacro Cuore e il negozio Morris Hedstrom.

Vanua Levu

Vanua Levu è la seconda isola più grande delle Fiji, ma è meno orientata al turismo di Viti Levu, il che la rende un’ottima destinazione per i viaggiatori più avventurosi.

Dalla pittoresca città di Savusavu, con la sua baia riparata che offre un popolare posto d’ormeggio per gli yacht, alla foresta pluviale incontaminata della Riserva Naturale Wasali con sentieri che conducono a viste spettacolari, Vanua Levu è un paradiso naturale che ha molto da offrire: visitate i templi, immergetevi alla scoperta dei magnifici coralli al largo della costa o semplicemente rilassatevi nella natura.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).