Dove dormire a Singapore

Essendo una città-stato, Singapore è una metropoli molto estesa, che si sviluppa su quartieri molto variegati, ciascuno con la propria personalità e attrazioni da visitare. La combinazione di grattacieli e infrastrutture moderne, mescolata ad influenze cinesi, malesi e indiane, hanno dato vita ad una città unica e affascinante, ricca di musei, ristoranti squisiti, grandi centri commerciali e una vita notturna movimentata. A differenza di altre metropoli, Singapore  è occupata per più della metà da aree verdi; il centro si trova nella parte meridionale e comprende vari quartieri che insieme compongono il cosiddetto Central Business District. Alloggiare nella zona centrale sicuramente vi permette di essere più vicini alle varie attrazioni, anche se c’è da tener conto che le sistemazioni di quest’area sono più costose, quindi a volte vale la pena optare per una zona leggermente decentrata per risparmiare, considerando anche che la metropoli offre una rete metropolitana molto efficiente. Se volete un piccolo aiuto nella scelta del quartiere, eccovi una panoramica sulle zone di Singapore.

Zone centrali

Marina Bay Area

Questa è senza dubbio la zona più turistica della città ed è quella che conta il maggior numero di luoghi e attrazioni da visitare. A dominare il paesaggio urbano è il  Marina Bay Sands resort, un complesso che oltre ad un hotel ospita un casinò, un centro commerciale e un museo. Le sistemazioni della zona sono per lo più strutture a quattro e cinque stelle, la maggior parte delle quali sono collocate vicino a Beach Road, lungo la costa, regalando splendide viste.

È sicuramente una zona molto più costosa rispetto ad altri quartieri, ma di certo non vi annoierete data l’elevata quantità di attrazioni e attività: tra le tante vi cito i bellissimi giardini Gardens by the Bay, famosi per gli alberi artificiali che alla sera regalano uno spettacolo di luci molto suggestivo e la ruota panoramica Singapore Flyer, la seconda più grande del mondo, dove potrete godere di un panorama mozzafiato sulla città. C’è poi la Esplanade – Theatres on the Bay,  una sala da concerti e teatro che sorge sul lungomare.  Marina Bay è un quartiere elegante, pulito, perfetto per chi vuole concedersi una vacanza di lusso e relax, con l’aggiunta di tanti intrattenimenti serali, tra locali, ristoranti e teatri.

Downtown core

Il cuore pulsante di Singapore è una vasta area finanziaria e commerciale su cui svettano grattacieli di uffici che racchiudono aree verdi dove passeggiare e rilassarsi.  La zona è molto tranquilla, ma è ricca di spunti culturali e artistici con gallerie e musei che si affacciano su strade eleganti a fianco delle boutique. A sua volta questa zona viene suddivisa in altri tre quartieri: Dhoby Ghaut, Colonial District e Riverside.

Dhoby Ghaut

Sicuramente vi capiterà di passare da questa zona, dato che la stazione metropolitana Dhoby Ghaut MRT Station è una delle principali della città ed è servita da tante linee.

La zona si estende ad est di Orchard Road, ed è molto elegante e tranquilla, con centri commerciali come Plaza Singapura e musei di arte e storia, come il Singapore Art Museum e il National Museum of Singapore. Considerato che questa area ospita scuole d’arte e l’università, l’atmosfera è molto giovane e dinamica, con tanti studenti e creativi che popolano il quartiere. Da non perdere la collina di Fort Canning Park, un tempo residenza dei governatori, ricca di spunti storici e culturali, ma anche di tanti prati verdi e giardini.

Colonial District

L’architettura coloniale si mescola ad edifici moderni  in una zona considerata tra le più suggestive della città.  Si estende lungo le sponde del Singapore River ed è un luogo molto carino da esplorare a piedi, regalandosi lunghe passeggiate alla scoperta del passato della città e delle sue bellezze paesaggistiche. Gli hotel della zona sono piuttosto costosi e di lusso, ma regalano esperienze uniche  in quanto sono ospitati all’interno di maestosi edifici storici, come il famoso Raffles Hotel, uno dei più antichi della città. Oltre a eleganti boutique e centri commerciali, ristoranti e pub serali, la zona ospita tante attrattive culturali, tra cui musei e l’Old Parliament House, il Victoria Theatre & Concert Hall, la Old Supreme Court e la City Hall. Tra gli spazi verdi c’è anche il Padang, un famoso campo da cricket.

Riverside

Il quartiere Riverside si estende, come suggerisce il nome, sempre lungo le rive del Singapore River e comprende attrazioni storiche e musei, ma è particolarmente animata alla sera. I locali, pub e ristoranti che si concentrano lungo i moli di Boat Quay e Clarke Quay attirano tantissimi turisti e residenti che trascorrano la serata tra una cena, un cocktail e una crociera panoramica sul fiume.

È la zona ideale per i giovani e per chi vuole divertirsi alla sera, ma anche per chi predilige alloggiare in sistemazioni con viste panoramiche sul Singapore River.

Chinatown

Lungo le rive meridionali del fiume, si estende la caratteristica Chinatown, un luogo che ancora oggi conserva le atmosfere del passato con i suoi vicoli pedonali su cui si affacciano botteghe restaurate che vendono souvenir e prodotti tipici, casette variopinte decorate con lanterne, pagode e ristorantini tipici dove assaggiare le specialità tradizionali cinesi a buon mercato. Il quartiere pullula di mercatini brulicanti di vita, dove acquistare prodotti di ogni tipo, oggetti artigianali e stuzzichini da mangiare durante la passeggiata. Le sistemazioni di questo quartiere sono per lo più guesthouse economiche, perfette per i giovani e per chi ha un budget limitato, ma non mancano piccoli hotel eleganti dall’atmosfera familiare, ma con tutti i comfort di una struttura di classe.

Tra le attrazioni principali della zona ci sono templi e moschee, tra cui il Buddha Tooth Relic Temple, il Sri Mariamman Temple e la Jamae Mosque, tra le più antiche moschee di Singapore. Ci sono inoltre musei e centri culturali, come il Chinatown Heritage Centre, dove approfondire la storia dell’immigrazione cinese a Singapore.

Little India & Arab Street

Questo incantevole quartiere dalle atmosfere indiane, dove le strade sono pervase dal profumo di gelsomino, è tra le zone migliori per trovare un alloggio economico e senza troppe pretese, ideale per chi vuole risparmiare e per i giovani.  Si trova poco a nord del centro città ed è un quartiere molto animato e colorato, un po’ trafficato e ricco di negozietti di ogni tipo, tra cui spicca lo storico department store Mustafa. Little India comprende anche la zona chiamata Arab Quarter, che brulica di attività con le botteghe di tessuti e tappeti persiani che affiancano i negozietti di profumi, gioielli e articoli in pelle. Questa zona è perfetta per chi ama lo shopping, ma ci sono anche numerosi edifici e attrattive culturali come i templi Sri Veeramakaliamman Temple e Sri Srinivasa Perumal Temple e la coloratissima residenza House of Tan Teng Niah, risalente al 1900.

Kampong Glam & Bugis

Cuore della comunità malese, questi due quartieri sono spesso scelti dai giovani backpacker per la presenza di guesthouse e ostelli ma non mancano pochi hotel economici.  Bugis è particolarmente apprezzata per lo shopping, con le sue numerose boutique che si fanno spazio tra edifici storici. Il centro più vivace del quartiere è Bugis Street, dove troverete un enorme mercati di souvenir, oggetti di ogni tipo e street food. Kampong Glam è stato ribattezzato anche “Muslim Quarter” per la forte presenza di malesi mussulmani e, di conseguenza, di numerose moschee tra cui la famosa Sultan Mosque, risalente al 1824 e sormontata da una magnifica cupola d’oro.

Orchard Road

Questa zona prende il nome dai frutteti che in passato dominavano il paesaggio, oggi sostituiti da oltre 20 grandi centri commerciali e negozi per tutte le tasche. Paradiso di coloro che amano lo shopping, Orchard Road ospita anche hotel eleganti per una vacanza confortevole anche se non proprio economica. È una zona molto tranquilla, eccetto nel weekend quando turisti e residenti affollano i centri commerciali, ma alla sera ritorna ad essere un quartiere piuttosto silenzioso. Oltre allo shopping potete provare i ristoranti della zona e passeggiare nei vari parchi e giardini che caratterizzano questa zona, tra cui l’Istana Park, che si estende dinanzi alla residenza ufficiale del Presidente di Singapore e i Giardini Botanici, un luogo incantevole dove scoprire le varietà di piante locali.

Zone periferiche

Oltre ai quartieri centrali e più turistici, Singapore offre tante altre zone che nonostante si trovino in posizione defilata offrono comunque attrazioni e cose interessanti da fare, con sistemazioni di certo più economiche e perfette per una vacanza di relax. Grazie all’efficiente sistema della metro non sarà difficile muoversi per la città e raggiungere il centro in breve tempo anche alloggiando un po’ fuori. Queste sono alcune delle zone più belle fuori dal centro:

Sentosa Island

Questa isola che in passato era una fortezza militare, oggi è un enorme parco dei divertimenti, con alloggi di vario genere e tante attrazioni pensate per le famiglie: qui trovate infatti gli Universal Studios, l’acquario e parchi acquatici, due spiagge artificiali dove rilassarsi sotto il sole e passeggiare su diversi percorsi escursionistici. Non è raro che molte famiglie con bimbi e ragazzi decidano di alloggiare qui, ma potrebbe essere un po’ scomodo quando dovete ad esempio volete tornare per poco tempo in hotel per cambiarvi e poi riuscire nel centro.

Balestier, Newton, Novena e Toa Payoh

Questi quartieri si trovano a breve distanza dal centro e offrono sistemazioni molto economiche.  Toa Payoh, è stato uno dei primi quartieri pianificati della città, un modo per rivivere la storia di Singapore.

Costa orientale di Singapore

L’area orientale ospita l’aeroporto internazionale di Singapore Changi, e benché sia in gran parte residenziale, vanta splendide spiagge sconfinate e rinomati ristoranti.