Colazione Americana

Quando pensiamo alla colazione americana ci viene subito in mente un piatto a base di pancetta, salsiccia e uova, ma è davvero solo questo il primo pasto del giorno degli americani? Non proprio: questo tipo di colazione era molto comune fino ai primi del ‘900 quando al mattino si mangiavano i resti della cena della sera prima e non si era ancora sviluppato il concetto di colazione come un vero e proprio pasto differente dal pranzo e dalla cena. Con il passare degli anni è nata la consapevolezza che servisse una colazione più salutare e così nella colazione sono stati inseriti altri alimenti, come i cereali, che in breve tempo sono diventati il cibo preferito da molti americani a colazione e ancora oggi la maggior parte degli statunitensi che fa colazione a casa predilige la semplicità di latte e cereali, tanto che a New York è appena stato inaugurato un cafè, o meglio un Cereal Bar, della Kellogg’s dove la specialità principale è proprio il latte con i cereali.

Oggi la colazione americana è composta da tante specialità dolci e salate più o meno caloriche e se avete in programma una vacanza negli Stati Uniti non potete non provare almeno uno di questi piatti.

Le uova

Gli americani amano le uova a colazione e le mangiano in molte varianti, dalle uova strapazzate alla frittata di solito condite con formaggio. Capita che le mangino da sole o abbinate ad altri alimenti: la stessa frittata può diventare il ripieno di una tortilla oppure si può accompagnare le uova con salsicce, funghi, spinaci e tanti altri ingredienti.

Una delle specialità tipiche dei brunch statunitensi è l’uovo alla Benedict: si tratta di un muffin tostato all’inglese su cui viene messo del prosciutto e l’uovo e il tutto viene condito con la salsa olandese: semplicemente delizioso!

I pancake

I pancake con lo sciroppo d’acero rappresentano un’altra delle colazioni più in voga negli Stati Uniti. Sono fatti con farina, uova, latte e burro e nei ristoranti vengono serviti in porzioni piccole di 2/3 pancakes, chiamate “short stacks” o in porzioni più grandi, con 6/7 pancakes, chiamate “tall stacks”. Lo sciroppo d’acero è un classico, ma esistono davvero tante altre versioni con mirtilli, fragole, frutti di bosco, cioccolato, ecc.

Waffle, Muffin e Donut

Solitamente gli americani che lavorano al mattino fanno colazione a casa oppure passano di sfuggita al bar e poi mangiano mentre si recano in ufficio; capita raramente che abbiano il tempo di fermarsi a gustare la colazione. Per questo motivo waffle, muffin e donut sono le scelte preferite dagli impiegati perché comodi da portare in giro e pratici da mangiare mentre si va al lavoro insieme all’immancabile bicchierone di caffè americano.

I waffle, come i pancake, vengono spesso preparati anche a casa e anche questi vengono conditi con varie salse di cioccolato, sciroppo d’acero o frutta.

Anche i muffin sono molto amati per una colazione veloce e ne esistono di vari tipi, con mirtilli, gocce di cioccolato, mela e anche versioni salate con formaggio e pancetta.

Infine le ciambelline donut sono un altro pezzo forte della colazione americana (in particolare dai fan dei Simpson!) e sono amate sia dai bimbi, anche per il loro “aspetto colorato” sia dagli adulti.

French Toast

Il French Toast è molto diffuso in America e non è altro che una fetta di pane tostata su cui vengono messe delle uova cotte in padella con latte. In alcuni bar vengono anche aggiunte delle salse, del burro, della frutta o dello sciroppo d’acero.

Il BLT breakfast sandwich

Questo panino è un’altra opzione molto popolare tra gli americani che fanno colazione al bar e consiste in pane tostato, pancetta, insalata, pomodori, e uova fritte.  A volte viene aggiunto anche del formaggio.

La colazione completa

Se andate a fare colazione in un diner, potete ordinare una colazione completa americana che consiste in uova, carne, pancetta e salsiccia, hashbrowns (una frittella di patate) e toast o pancake.

E da bere?

Solitamente nella colazione americana non manca mai un succo di arancia o di mela e ovviamente il caffè, che viene preferito al tè. Sono tanti gli americani, sia bambini che adulti, che prediligono il latte a colazione.