Viaggio zaino in spalla: cosa mettere nello zaino

Per un vero backpacker il proprio zaino è come un fedele compagno di viaggio da cui non separarsi mai: sotto la pioggia, in treno, in aereo, attraverso le città e tra le verdi distese delle campagne, ‘lui’ è sempre lì con voi, saldamente ancorato alla vostra schiena. E quando arriva il momento di prepararsi al viaggio a lungo programmato e desiderato, ecco che arriva il fatidico dilemma: cosa mettere nello zaino? E da qui si prosegue con mille dubbi amletici che spesso sono causa di forte stress per i viaggiatori zaino in spalla: farà caldo o farà freddo? Meglio portare poche cose e avere uno zaino leggero o portare molte cose che potrebbero essermi utili? Quanti vestiti devo mettere? E quante paia di scarpe? E così avanti fino all’infinito. Non esiste una scienza esatta che spieghi come preparare il proprio zaino: è un’arte che si apprende soltanto con l’esperienza.  Per i backpacker alle prime armi ho realizzato questa piccola guida con trucchetti e consigli per aiutarvi in questa ‘ardua impresa’.

Viva la leggerezza

Anche se solitamente portate più cose del dovuto perché “non si sa mai, potrebbero sempre servirmi”, quando si tratta di un viaggio zaino in spalla, abbandonate questa teoria. Sia che la vostra vacanza duri 2 settimane, sia che duri 2 mesi il vostro zaino non dovrebbe superare i 10 kg di peso compresi vestiti e attrezzatura varia. I vantaggi di viaggiare con uno zaino leggero sono tanti, tra cui:

  • se viaggiate con voli low cost non rischiate di eccedere con il peso del bagaglio a mano e pagare un sovrapprezzo;
  • su qualunque mezzo di trasporto, che sia un autobus o un treno, potrete portarlo con voi e riporlo sotto o sopra il sedile;
  • se dovete fare un lungo tratto a piedi o se volete fermarvi a visitare un luogo che non avevate programmato, potrete farlo senza problemi e il vostro zaino non sarà così pesante da portare;
  • lasciando un po’ di spazio nello zaino potrete poi riempirlo prima di fare ritorno a casa con souvenir e ricordini vari da portare agli amici;
  • sarà più facile trovare armadietti in cui custodire il vostro piccolo zaino piuttosto che uno di dimensioni più grandi;
  • avere poche cose vi permetterà di trovarle facilmente all’interno dello zaino quando ne avrete necessità;
  • a meno che non vi rechiate nel mezzo del deserto, ovunque andrete ci sarà sempre un negozio in cui acquistare ciò che vi serve.

Cosa mettere

Quando si dice che nello zaino bisogna mettere solo l’essenziale, questo termine è abbastanza relativo: ciò che è essenziale per me magari non lo è per un’altra persona e le necessità variano da una persona all’altra e da una cultura all’altra. Detto questo, non esiste una lista definitiva di cose da portare in viaggio, perché molto dipende anche dal clima, dalla destinazione e dal tipo di viaggio, ma quella che segue è una serie di indicazioni generali per rendere il vostro zaino pratico e leggero.

Vestiti

Nota dolente di ogni backpacker, i vestiti occupano di solito una buona parte dello zaino. Diminuire la quantità di vestiti è possibile, vi basterà portare con voi due o tre cambi cercando di portare indumenti comodi e che siete sicuri di indossare; evitate di portare cose troppo eleganti (a meno che non abbiate un incontro di lavoro o un evento importante) che magari indosserete una sola volta. La durata del viaggio non influisce sulla quantità di vestiti da portare, basterà semplicemente fare la lavatrice una volta alla settimana. In generale la scelta degli indumenti dipende dal clima che troverete; anche se farà freddo, non portare giacchetti pesantissimi che occupano molto spazio nello zaino, ma portate giacchetti leggeri e vestiti da indossare a strati, magari con indumenti di un tessuto più pesante da mettere sotto per non prendere freddo. Tra le cose che non devono mai mancare in ogni zaino ci sono:

  1. Calzini. Considerando che farete una lavatrice ogni settimana è consigliabile portare almeno un cambio giornaliero di calzini; molto importante è anche la qualità dei tessuti: portate calzini di un tessuto traspirante e che si asciughi facilmente. Se invece non vi sarà possibile fare una lavatrice ogni settimana o se viaggerete in un luogo estremamente umido e caldo, portate qualche paio di calzini in più.
  2. Biancheria intima. Anche in questo caso considerate un cambio giornaliero o comunque valutate in base alle vostre abitudini. Evitate la biancheria bianca che si sporca più facilmente e, per le donne, consiglio anche di portare un modello di reggiseno sportivo per una maggiore comodità durante le escursioni.
  3. Le scarpe. Per quanto riguarda le scarpe è necessario valutare quante paia e che tipo di scarpe portare in base alla destinazione; se vi recate in città è consigliabile portarne due paia, un paio di scarpe comode per girare durante il giorno e un altro per la sera oppure, se possedete delle scarpe che sono comode e allo stesso tempo eleganti sarà sufficiente un solo paio. Se vi recate fuori città e dovete fare dei percorsi di trekking sarebbe bene portare degli scarponi che seppur pesanti sono waterproof e comodi per camminare; c’è chi li usa anche in città specialmente quando piove molto: è un ottimo modo per tenere asciutti i piedi. Infine mettete nello zaino anche un paio di infradito: vi serviranno quando farete la doccia negli ostelli o per andare in spiaggia.
  4. Camicie, maglioni/felpe e t-shirt. Le camicie non vanno molto d’accordo con lo zaino, ma se volete portarne un paio scegliete camicie di colori scuri, che vadano bene sia per il giorno che per la sera e di un tessuto che sia facile da lavare e non si stropicci molto. Per quanto riguarda le felpe e i maglioni, portatene uno o due da indossare sopra una maglietta o una t-shirt se farà freddo. Le t-shirt sono il capo jolly di ogni zaino: le potete indossare di giorno, di sera o per dormire; mettetene 3 o 4 nello zaino.
  5. Pantaloni e pantaloncini. Per quanto riguarda i pantaloni ne bastano due paia: un paio di colore più scuro e leggermente più eleganti da indossare la sera, e un paio da indossare durante il giorno. I jeans sono solitamente il capo ‘immancabile’ in ogni zaino in quanto sono comodi e non hanno bisogno di lavaggi frequenti (anche perché impiegano più tempo ad asciugare). Se vi recate in un luogo caldo forse non sono l’ideale, perciò portate con voi pantaloni in cotone più leggeri. Se viaggiate in estate potete portare con voi anche  pantaloncini corti o shorts, se li indossate normalmente e ci state comodi; fate attenzione però nel caso aveste in programma di visitare dei luoghi sacri: non è consentito l’accesso a templi e moschee a chi indossa pantaloni o gonne che non coprono le ginocchia.
  6. Gonne e abiti. A meno che non siate abituate ad indossarle di frequente, le gonne non sono il massimo della comodità e in alcuni luoghi potrebbero essere mal viste per motivi religiosi. Gonne e abiti però possono tornare utili nelle zone in cui fa molto caldo o per le uscite serali, perciò valutate se metterle nel vostro zaino in base alla destinazione.
  7. Leggings. Uno dei capi preferiti dalle donne, i leggings possono sono comodissimi e multi-uso: sotto le gonne al posto delle calze se fa freddo, come pigiama, al posto dei pantaloni…insomma conviene sempre portarne un paio nello zaino.
  8. Il costume. Ovviamente se vi recate in una località balneare o prevedete comunque un bagno nel mare, portate il costume.
  9. Giacchetti. Valutate se sia necessario portare giacchetti e giubbotti a seconda della vostra destinazione e del clima. Se pensate che farà freddo portate con voi una giacca di pile: è leggera e tiene molto caldo; le giacche impermeabili sono comode quando piove, ma allo stesso tempo sono molto ingombranti, perciò è preferibile portare in alternativa un piccolo ombrello.
  10. Cappello, sciarpa e guanti. Se pensate che farà freddo, portateli.
  11. Cappellino da baseball o bandana.  Se vi recate in un luogo caldo potrebbero essere utili  per ripararvi dal sole.
  12. Foulard. Per le donne che si recano nei paesi islamici è utile avere con sé qualcosa per coprirsi il capo in caso di visita alle moschee. Occupa poco spazio ed è uno di quegli oggetti multi-uso: può diventare un telo da stendere in spiaggia, un pareo o una cintura per i pantaloni.
  13. Occhiali da sole. A meno che non viaggiate in pieno inverno, possono sempre essere utili per proteggere i vostri occhi dai raggi solari. 

Accessori

Oltre ai vestiti c’è anche una serie di accessori utili da mettere nello zaino:

Cosmetici e igiene personale

Per quanto riguarda i cosmetici e i prodotti per l’igiene personale la scelta di metterli o meno nello zaino è personale. C’è chi preferisce acquistarli una volta giunti a destinazione, c’è chi invece preferisce portarli se, ad esempio, usa dei prodotti particolari e difficilmente reperibili.

Anche la lista di cose da portare è soggettiva, dipende un po’ dalle abitudini personali, ma in ogni caso è consigliabile:

  1. acquistare un piccolo beauty case o una borsina dove tenere i propri prodotti per evitare di disperderli nello zaino; inoltre la maggior parte dei bagni degli ostelli non hanno ripiani dove poter appoggiare le proprie cose perciò sarebbe preferibile avere un beauty case da poter appendere;
  2. acquistare flaconcini da viaggio o usare i campioncini. Interi flaconi di shampoo, bagno doccia e dentifricio occupano molto spazio nello zaino e nella maggior parte dei casi vengono consumati solo in parte e poi buttati prima del rientro e ciò comporta un grosso spreco; acquistate dei piccoli flaconcini dove poter riporre la quantità necessaria di prodotto. Un’ottima alternativa sono anche i campioncini omaggio di shampoo, profumo, ecc. che a volte vengono rilasciate nei negozi: occupano poco spazio e sono monodose.

In generali tra i possibili prodotti per l’igiene e cosmetici da inserire nel vostro zaino ci sono:

  • Shampoo/balsamo/bagno doccia.
  • Dentifricio, filo interdentale e spazzolino.
  • Rasoio e crema.
  • Deodorante.
  • Burrocacao.
  • Protezione solare (in estate o se vi recate in un posto caldo).
  • Make up, in questo caso vi consiglio di portare giusto i prodotti di cui non potete fare a meno.
  • Lenti a contatto e occhiali.
  • Fazzolettini.
  • Salviette rinfrescanti.
  • Gel antibatterico per le mani.
  • Accessori come tagliaunghie e portaspazzolino.
  • Profumo.

Medicine e kit di primo soccorso

Le farmacie sono ovunque, perciò per quanto riguarda questo genere di prodotti portate giusto lo stretto necessario in caso di emergenza, tra cui:

  • Medicine con prescrizione medica. Se assumete una medicina che necessita di una ricetta medica, portatene la quantità sufficiente per la durata del vostro viaggio; portate queste medicine nella loro confezione originale perché in alcuni paesi potrebbero controllarle alla dogana.
  • Farmaci comuni. Mettete nello zaino giusto qualche farmaco comune per il mal di testa, mal di stomaco, mal di mare/aereo o influenza. Valutate quali portare in base alle vostre necessità.
  • Crema per punture di insetti. In estate o se vi recate in una zona umida con tanti insetti e zanzare potrebbe servirvi.
  • Cerotti. Potrebbero tornarvi utili in caso di piccole ferite.
  • Fermenti lattici. Potete assumerli durante tutto il vostro viaggio per proteggere il vostro intestino.

Dispositivi elettronici

Quasi tutti i viaggiatori sono sempre superattrezzati in fatto di tecnologia: smartphone, tablet, telecamera sono sempre presenti negli zaini dei backpacker, ma sono anche gli stessi oggetti che vengono rubati più di frequente. Se avete un’attrezzatura molto costosa o modelli recenti riflettete bene se volete metterli nello zaino oppure no e valutate se sia il caso di fare un’assicurazione contro i furti. Nella lista dei dispositivi da mettere nello zaino ci sono:

  • Videocamera/macchina fotografica. A meno che non vogliate affidarvi esclusivamente al cellulare, questi due dispositivi vi permettono di immortalare i frammenti della vostra vacanza; in commercio si trovano macchine piccole e leggere che non occupano tanto spazio, sono abbastanza economiche e assicurano una buona qualità delle foto e dei video. Ricordatevi anche di portare con voi delle memory card dove salvare le vostre foto e i video.
  • Presa multipla. Vi sembrerà strano, ma questo oggetto si rivelerà preziosissimo. Quando sarete in ostello e in camera ci saranno solo due prese, la vostra ciabatta vi permetterà di ricaricare in contemporanea tutti i vostri dispositivi.
  • Cellulare/Smartphone/Iphone. Utilissimo per restare in contatto con la vostra famiglia (informatevi sull’acquisto di una SIM locale per risparmiare sul costo delle chiamate), connettervi a internet nel caso doveste cercare informazioni, consultare mappe, ascoltare musica.
  • Mp3. Se amate la musica in viaggio e non volete scaricare la batteria del vostro cellulare portate un mp3; in commercio ce ne sono anche di molto economici.
  • Pc e tablet. Il computer vi può essere utile in varie occasioni: per vedere dei film, connettervi a internet, scrivere il vostro blog o diario, scaricare le foto dalla vostra macchina fotografica, ecc. Valutate se sia il caso portarlo con voi in base al peso, alla probabilità di utilizzarlo durante il viaggio e al rischio di furto. In alternativa potete optare per un tablet.
  • Adattatore. Vi serverà per collegare i vostri dispositivi; se dovete acquistarne uno, comprate quello universale così lo utilizzerete anche nei prossimi viaggi.
  • Kindle. I libri occupano molto (troppo) spazio e sono pesanti. Se amate leggere i kindle sono una valida, e leggera, alternativa.
  • Illuminatori portatili. Se andate in campeggio o fate un’escursione fuori città potrebbe esservi utile una piccola torcia o piccole luci led; acquistate una piccola e leggera. 

Documenti

I veri ‘oggetti essenziali’ quando si viaggia sono proprio loro: documenti e soldi. Per una maggiore sicurezza vanno tenuti in una cintura portasoldi o in un taschino nascosto dei pantaloni in modo per ridurre il rischio di furto, mentre per quando riguarda altri oggetti come eventuali fotocopie di documenti o numeri utili in caso di emergenza, potete tenerli (sempre ben nascosti) in qualche tasca interna del vostro zaino. Se volete stare sul sicuro potete anche scattare delle foto ai documenti più importanti e salvarle sul cellulare o sul pc. Tra gli oggetti essenziali ci sono:

  • Passaporto o carta d’identità.
  • Denaro.
  • Carta di credito.
  • Fotocopie dei documenti e della carta.
  • Numero verde da contattare in caso di furto o smarrimento della carta di credito.
  • Numeri di familiari in caso di emergenza.
  • Assicurazione di viaggio (con anche una fotocopia).
  • Patente di guida se pensate di noleggiare una macchina o una moto.
  • Fototessere per passaporto da tenere di scorta.
  • Certificati dei vaccini, qualora aveste dovuto fare dei vaccini prima della partenza.
  • Tesserino universitario. In alcuni luoghi vi permetterà di avere sconti su tour e biglietti.
  • Prenotazioni di ostelli, aerei ed escursioni.

Cosa non portare

Molto spesso i viaggiatori zaino in spalla portano oggetti che poi non usano; oltre alla lista di quelli più comuni che non è necessario mettere in valigia, se siete indecisi su un oggetto chiedetevi se utilizzate quell’oggetto di frequente: se volete portare con voi un libro che non avete mai letto, probabilmente non lo farete neanche in vacanza. Tra le cose da non mettere nello zaino ci sono:

  • Sacco a pelo. A meno che non abbiate in programma di andare in campeggio o di dormire sul pavimento a casa di qualcuno, non c’è ragione di portarlo con voi.
  • Asciugacapelli. Ne potete trovare anche di piccoli ed economici nella vostra destinazione.
  • Libri. Sono pesanti e inoltre molti ostelli mettono a disposizione dei libri da leggere.
  • Telo da spiaggia. Occupa molto spazio e impiega tantissimo ad asciugarsi. Usate uno dei vostri teli in microfibra.
  • Guide turistiche. Come i libri pesano e spesso non vengono utilizzate; informatevi prima di partire sui luoghi da visitare e magari fate una sorta di lista o di programma da salvare sul vostro cellulare. Poi in ogni caso potete sempre consultare internet.
  • Oggetti di valore. Non portate gioielli o oggetti a cui siete affezionati e che non volete assolutamente perdere.
  • Cibo. A parte qualche snack o barretta non vi serve altro. Se poi avete in programma un’escursione in un luogo isolato, utilizzate la cucina dell’ostello per prepararvi il pranzo.
  • Oggetti fragili e delicati. Il vostro zaino verrà schiacciato e magari si bagnerà, ci dormirete o vi ci siederete sopra, ecc., quindi meglio evitare di portare con voi oggetti che si possano rompere o danneggiare facilmente.

Come preparare lo zaino

‘Fare la valigia’ può rivelarsi un’ardua impresa: oltre a decidere cosa portare bisogna anche valutare come sistemare gli oggetti in maniera intelligente all’interno dello zaino. Quando arriverà il fatidico momento, questi semplici passaggi potrebbero aiutarvi:

  1. Posizionate tutti gli oggetti sul pavimento. Vi consiglio di non mettere direttamente nello zaino tutto ciò che avete sulla vostra lista; posizionate tutti gli oggetti sul pavimento e fate un ulteriore controllo delle cose da portare;
  2. Mettete tutti i dispositivi elettronici in buste di plastica. Se piove il vostro zaino potrebbe bagnarsi e di conseguenza l’acqua può rovinare la vostra attrezzatura; la plastica li manterrà asciutti.
  3. Usate contenitori e borse. Suddividete gli oggetti posizionandoli in contenitori o borse, segnando su ogni contenitore cosa contiene: in questo modo sarà più facile trovare gli oggetti.
  4. Arrotolate le magliette. Le t-shirt occupano meno spazio se arrotolate e, inoltre, si stropicciano meno.
  5. Mettete prima gli oggetti più grandi e pesanti. Per evitare che il peso dello zaino possa sbilanciarvi, posizionate sul fondo gli oggetti più grandi e pesanti.
  6. Mettete in cima le cose che utilizzate di frequente. Se portate il sacco a pelo, ad esempio, ricordatevi che dovrete utilizzarlo ogni notte, perciò mettetelo in un luogo facilmente accessibile.
  7. Mettete in alto il ‘kit di emergenza’. Se vi ha punto un insetto o se dovete prendere un traghetto e soffrite il mal di mare, potreste passare ore a cercare pillole e creme in fondo al vostro zaino, perciò posizionatele in cima.
  8. Non riempite mai completamente lo zaino. Se lo zaino è stracolmo non avrete spazio per  souvenir o altri oggetti che acquisterete in viaggio.
  9. Utilizzare ogni spazio. Cercate di preparare lo zaino sfruttando ogni minimo spazio: infilate gli oggetti nelle scarpe, eliminate le confezioni ingombranti e sfruttate ogni angolino.
  10. Non mettete gli oggetti di valore nelle tasche esterne. Sono quelle più accessibili a ladri e borseggiatori.

Una volta finito di preparare il vostro zaino ricontrollate velocemente la lista per assicurarvi di aver preso tutto il necessario. Anche se vi siete dimenticati qualcosa non preoccupatevi, potete sempre comprarlo durante il viaggio. Ora che tutto è pronto con lo zaino in spalla siete pronti a partire. Buon viaggio!

Ti consiglio assolutamente di fare un'Assicurazione di viaggio E' fondamentale per proteggerti da qualsiasi tipo di problema! Clicca qua per farla ora!
Inoltre guarda queste offerte hotel! Sono sicuro troverai l'offerta adatta al tuo viaggio.