Santuario Yushima Tenjin

Il santuario shintoista Yushima Tenjin, non lontano da Ueno, è spesso affollato di studenti che, specialmente durante il periodo degli esami, vengono qui a pregare dinanzi a Tenjin, il kami dell’istruzione e della conoscenza.

Il santuario trabocca di ema, delle piccole targhe in legno sulle quali gli studenti incidono le proprie richieste legate agli esami o all’ammissione all’università.

Mappa:

Nome: Santuario Yushima Tenjin


Nelle vicinanze:

don-quixote-fA 244 metri
maidreamin-fA 376 metri
sushi-zanmai-fA 468 metri
tsutaya-fA 475 metri
shinobazu-ueno-2A 483 metri
beard-papa-fA 522 metri

By: Ben Garrett

Sulle tracce della storia

Questo santuario è molto antico e per riscoprirne le origini dobbiamo risalire fino al lontano 458, quando fu costruito per venerare il dio Ameno-tajikaraono-mikoto, un kami legato alla forza e allo sport. Successivamente, nel 1355, nel santuario comparve la figura del kami Tenjin, lo spirito del celebre studente Michizane Sugawara, che visse tra l’845 e il 903 e fu esiliato dal governo per motivi politici. Alla morte di Sugawara alcune catastrofi naturali colpirono Tokyo e per placare la natura il governo decise di divinizzare lo spirito dello studente che da allora divenne il kami della conoscenza.
Seguendo le tradizioni della dottrina shintoista, questo edificio è stato più volte distrutto e ricostruito nel corso degli anni e la costruzione attuale risale al 1995.

Bellezze naturali ed architettoniche

Il santuario di Yushima Tenjin è circondato da circa 300 susini, che durante la primavera fioriscono regalando a questo luogo un tocco suggestivo e romantico. A questo evento è dedicato persino un festival in febbraio, durante il quale avrete l’occasione di vedere il santuario immerso tra i colori dei fiori di questi alberi.

Oltre alle bellezze naturali, date un’occhiata anche a quelle architettoniche: il classico stile shaden dell’edificio, costruito interamente in legno di cedro, sfoggia un’eleganza che non ha eguali e all’interno le pareti sono decorate con incantevoli disegni variopinti che raccontano alcune scene delle leggende giapponesi.

Uscendo dall’edificio, alla destra della porta torii che segna l’ingresso al santuario, si trova un piccola area coperta chiamata temizuya: qui potete lavarvi le mani e rinfrescarvi. Accanto a questa zona si trova una grande statua in bronzo raffigurante una mucca: questo animale è considerato il messaggero del dio Tenjin e si ritiene che sia in grado di guarire le malattie. Solitamente la statua dedicata a questo esemplare è presente in tutti i santuari dedicati a questa divinità e sulle targhe lasciate dagli studenti si ritrova spesso la figura di Michizane che cavalca una mucca. Se avete in programma di visitare il tempio in maggio, non perdetevi il festival dedicato a Tenjin, che si tiene il 25 di questo mese; tra canti e balli, potrete assistere ad una processione in cui viene trasportata una piccola riproduzione del santuario Yushima Tenjin.

Se proseguite nel tour recandovi verso la zona retrostante del temizuya, potrete ammirare anche un piccolo e ben curato giardino giapponese; anche se non è consentito passeggiare all’interno, vale comunque la pena restare qualche istante a contemplarlo.

Informazioni generali

Il santuario è aperto ogni giorno dalle 6 alle 20. Per raggiungere il santuario dalla stazione metropolitana Yushima, prendete l’uscita 3 e da qui proseguite a piedi per 2 minuti.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!