Wat Sorasak

Il tempio Sorasak è un tempio di modeste dimensioni situato proprio nel centro della città vecchia, circondata da mura antiche. Per la precisione, si trova immerso in un’area ricca di vegetazione che rende l’atmosfera ancora più suggestiva.

Secondo un’iscrizione ritrovata all’interno del tempio, fu costruito nel 1412 e il suo nome deriva dal suo realizzatore, Nai Intha Sorasak. Inoltre, l’iscrizione informa che presso il museo Nazionale Ramkhamhaeng è possibile scoprire la storia di questo tempio.

Il tempio

Il tempio è composto da una chedi e una viharn. La prima è circondata da un gran numero di elefanti ed è a forma di campana posizionata su una base di mattoni. Nei tempi passati, gli elefanti svolgevano un ruolo fondamentale nel sud-est dell’Asia: venivano sfruttati nelle guerre e per altri scopi durante varie attività lavorative.
Accanto alla chedi, al centro di ogni lato della struttura si trovano resti di altari. Di fronte alla chedi si trova invece la viharn, cioè la sala principale dedicata alle assemblee, di cui rimangono solo la base e le colonne. Sul retro si trova invece un piedistallo su cui, in passato, era posizionata la statua principale di Buddha.
Non è difficile notare che ci sono alcune zone che risultano in condizioni migliori rispetto ad altre e questo è dovuto ai lavori di restauro compiuti negli anni Ottanta dal dipartimento di beni culturali della Thailandia.

Mappa:

Nome: Wat Sorasak

By: oft-quoted Mandrake Silvertongue