Vita notturna a New York

Per gli amanti della vita notturna, New York è un vero paradiso: non a caso viene chiamata “la città che non dorme mai”. E la proposta di intrattenimento non si limita soltanto a discoteche, pub e rooftop bar, ma le opportunità per divertirsi sono infinite e adatte a tutti i gusti: chi ama il teatro può godersi un musical di Broadway, gli appassionati di musica possono sedersi a sorseggiare un cocktail ascoltando un concerto di jazz, mentre gli sportivi possono assistere ad una partita serale al Madison Square Garden; non mancano nemmeno proposte per le famiglie, come le sale da bowling.

In quanto a divertimento notturno a New York non c’è che l’imbarazzo della scelta, con un numero sempre maggiore di locali che sputano qua e là nei vari quartieri della città sulla scia di nuove tendenze. Anche se non amate fare tardi alla sera, non potrete dire di aver vissuto realmente New York se non l’avete vissuta di notte: è un’esperienza unica, che vi permette di cogliere l’essenza di questa città, capirne le abitudini e i gusti.  Ogni quartiere offre qualcosa di particolare e interessante, ma ci sono zone che ormai da decenni sono considerate il cuore della vita notturna newyorchese.

I quartieri della vita notturna

I punti di riferimento per il “popolo della notte” si trovano nel cuore di Manhtattan: quartieri come il West Village, Chelsea, Soho e il Lower East Side pullulano di discoteche, pub e piano bar di ogni tipo. Qui si trovano locali storici come il Blue Note, tempio della musica jazz, il Cafè Wha? culla della Beat Generation e il Stonewall Inn, club di riferimento per la comunità LGBT.

Accanto a questi capisaldi della vita notturna newyorchese sono sorti club e rooftop bar moderni e dall’atmosfera glamour, dove si tengono party a tema con la partecipazioni di DJ e artisti di fama internazionale; generalmente è previsto il pagamento di un biglietto per entrare e una selezione all’ingresso. La maggiore concentrazione di discoteche e rooftop bar è nel quartiere Meatpacking District, a Chelsea, una zona che più di tutte ha vissuto una grande trasformazione negli ultimi anni: il nome lo deve alle fabbriche di lavorazione della carne che fino a qualche anno fa occupavano il quartiere. Oggi quegli stessi stabilimenti sono stati convertiti in club e locali esclusivi e trendy. Se di giorno il Meatpacking District appare come un quartiere residenziale molto tranquillo, di notte cambia volto e si anima con le luci dei locali e le lunghe file all’ingresso delle discoteche. Essendo una delle zone più cool della metropoli, i club sono piuttosto costosi, ma se volete concedervi una serata di divertimento in un ambiente sofisticato ed elegante siete nel posto giusto. Qui troverete ogni tipo di clientela, giovani e meno giovani, turisti e newyorchesi, uomini d’affari e universitari. Chelsea, Soho e il West Village sono da sempre i quartieri preferiti dalla comunità LGBT perciò in queste zone troverete tanti pub e discoteche frequentati da gay e lesbiche, con serate a tema e spettacoli di drag queen. Per i giovani alternativi punk, rock e hippie il luogo prediletto è il Lower East Side, ricco di locali che ospitano band emergenti di musica rock, indie, hip hop e anche spettacoli di burlesque.

By: ilirjan rrumbullaku

Chi invece è alla ricerca di un’atmosfera più autentica e meno “patinata”, dovrà puntare a Williamsburg, nel sobborgo di Brooklyn. Vi basta prendere la linea L da Union Square per raggiungere il quartiere più hipster e giovane della Grande Mela, dove non mancano ristoranti, pub e locali che propongono vari generi di musica, dal jazz sperimentale al rock e metal. Se volete uscire in posti frequentati dalla gente del posto, Williamsburg è la scelta migliore. Ritornando a Manhattan, una zona che ultimamente sta riscoprendo la sua anima “vampiresca” è Hell’s Kitchen,  nei pressi di Times Square e dei teatri di Broadway, che fino agli anni ’90 non era altro che un agglomerato di vecchi magazzini e case popolari. Oggi è uno dei quartieri più animati alla sera: la Restaurant Row è il paradiso per le buone forchette grazie alla moltitudine di ristoranti che affiancano sport bar, rooftop bar e locali notturni di tendenza. Infine non posso non citare Harlem, considerato la culla della musica jazz che ancora oggi rappresenta l’intrattenimento principale del quartiere: sono molti i piano bar e i teatri che propongono concerti di musica jazz in un’atmosfera suggestiva che ricorda quella di un tempo.

Qualche consiglio

Uno degli aspetti migliori di New York è che non bisogna attendere il fine settimana per divertirsi: i locali sono sempre aperti e ogni sera c’è qualche evento, concerto, party, spettacolo teatrale a cui prendere parte.  L’orario di chiusura varia da un locale all’altro ma in generale la maggior parte dei bar resta aperta fino alle 2 di notte, mentre i club fino alle quattro del mattino, ma chi vuole attendere le prime luci dell’alba troverà sicuramente qualche locale o cafè dove proseguire la serata magari mangiando qualcosa o facendo colazione osservando la città che si risveglia. Ma c’è anche chi decide di attendere l’alba facendo shopping, andando in palestra o dal parrucchiere perché molte attività di New York sono aperte 24 ore su 24.

A facilitare gli spostamenti del popolo della notte c’è anche la metropolitana, che resta attiva tutti  i giorni 24 ore su 24. Anche di notte è molto frequentata, in particolare nei weekend ed è piuttosto sicura se girate in gruppo, soprattutto nelle stazioni centrali, ma tenete presente che dopo la mezzanotte le corse sono meno frequenti e alcune linee possono essere sospese. Se non ve la sentite di spostarvi in metro potete sempre affidarvi ai taxi che di notte si trovano facilmente.

Cosa fare di notte a New York

Se non sapete come trascorrere le vostre serate nella Grande Mela eccovi di seguito alcune idee per tutti i gusti. Vi suggerisco anche di consultare internet per informarvi sui vari eventi serali in programma durante il vostro viaggio a New York: certamente troverete qualcosa di vostro interesse!

Sport

In particolare nella zona di Hell’s Kitchen e nei quartieri residenziali che costeggiano Central Park si trovano la maggior parte degli sport bar, che offrono un’atmosfera meno glamour e più tranquilla, l’ideale per seguire in compagnia di amici e famiglia gli incontri sportivi dei team della città. Se invece preferite assistere ad una partita dal vivo per respirare la trepidazione e l’emozione direttamente dagli spalti insieme ad altri tifosi, allora non vi resta che controllare il calendario dei campionati: alcune partite si giocano alla sera nella cornice del Madison Square Garden, non molto lontano da Times Square.

By: Andrew Dallos

Teatro, cinema, concerti e balletti

Se siete amanti del teatro non potete lasciare New York senza aver almeno visto un musical di Broadway o una rappresentazione teatrale di un’opera più o meno conosciuta. Ovviamente gli spettacoli sono in lingua inglese, ma se puntate su titoli di cui già sapete la trama, come può essere per i musical di Chicago, il Re Leone o il Fantasma dell’Opera potete apprezzarli anche se non comprendete perfettamente tutti i dialoghi. Se preferite invece il grande schermo potete trascorrere la serata al cinema, guardando uno dei film in uscita. Se viaggiate in estate potete approfittare dei tanti eventi culturali gratuiti all’aperto: a Central Park c’è “Shakespeare in the Park”, la rassegna teatrale gratuita che porta in scena le opere più famose di Shakespeare, mentre a Bryant Park e al Brooklyn Bridge Park vengono allestiti dei maxi schermi che trasmettono film più o meno recenti da guardare comodamente seduti sul prato, sotto il cielo stellato di New York.

Se invece la vostra anima vibra sulle note della musica, le proposte sono tante e interessano tutti i generi musicali: si va dai concerti di musica classica e lirica ospitati nell’elegante cornice del Lincoln Center e della Carnegie Hall, agli spettacoli di musica jazz nei locali storici del West Village e Harlem fino ai concerti di popstar famose al Madison Square Garden.

Per chi ama il balletto classico, il Lincoln Center vanta un programma annuale molto ricco di spettacoli che vede esibirsi sul palco le principali compagnie internazionali di danza.

Rooftop bar e Speakeasy bar

Per una serata più esclusiva e “panoramica” non vi resta che scegliere uno dei tanti rooftop bar della città, collocati in cima ai grattacieli per offrire ai clienti una vista sensazionale sulla città di notte.   Spesso i rooftop bar fanno parte di hotel, discoteche o ristoranti, perciò ciascuno offre un ambiente diverso, in alcuni casi più elegante e animato, mentre in altri più intimo e caratteristico. In alcuni si va per il dopocena a sorseggiare un cocktail ma ci sono anche rooftop bar con ristorante annesso dove poter cenare. Tra i rooftop bar più gettonati ci sono il 230 Fifth, con vista sull’Empire State Building, l’elegante Le Baine presso lo Standard Hotel, che include anche una discoteca, e il Plunge presso l’Hotel Gansevoort, da cui si gode una vista mozzafiato su New York.

Da qualche anno stanno spopolando anche gli speakeasy bar, ovvero i bar segreti che si ispirano ai tempi del Proibizionismo. Oggi sono tornati di moda e attraggono i clienti proprio perché sono nascosti e difficili da individuare: non hanno insegne e nemmeno indicazioni. Per trovarli dovete consultare i vari siti internet, che vi forniranno indicazioni per l’accesso: per l’ingresso infatti viene spesso richiesta una parola d’ordine e anche l’entrata del locale è piuttosto insolita perché a volte è camuffata dietro una cabina telefonica o una saracinesca di un negozio. Questi bar sono ottimi per  trascorrere una serata alternativa, sorseggiando un cocktail e rivivendo le atmosfere degli anni ’20.

I club

Se volete provare uno dei club della città, tenete presente che in alcuni è adottato un dress code e i costi variano a seconda del tipo di party e del giorno della settimana (nel weekend il prezzo è sempre un po’ più alto). In ogni locale di New York, anche nei più comuni bar, dopo un certo orario c’è sempre un buttafuori all’ingresso che regola il flusso di clienti e controlla i documenti: ricordatevi di portare sempre con voi il passaporto. Per chi viaggia da solo o non sa bene come orientarsi esistono anche dei tour organizzati che vi portano in giro tra principali discoteche della città, permettendovi di saltare la fila e fare amicizie con gli altri partecipanti.

Idee alternative

Se volete trascorrere una serata originale e divertente, eccovi alcune idee:

  • Beauty Bar. Viaggiate in compagnia delle vostre amiche e volete una serata in stile Sex&the City? Provate il Beauty Bar, dove con pochi dollari potete farvi una manicure mentre sorseggiate un margarita e ascoltate musica dal vivo!
  • Fare shopping tecnologico. I nerd appassionati di tecnologia e videogiochi possono dedicarsi  a scoprire le ultime novità del settore in tutta tranquillità durante la notte. Store come la Apple (Fifth Avenue) e Best Buy (Union Square) restano aperti 24 ore su 24 e potete rilassarvi giocando alla playstation, navigando su internet e curiosando tra gli scaffali.
  • Fare una crociera. Le crociere notturne sono un ottimo modo per trascorrere una serata con la famiglia e meravigliarsi di fronte alla città illuminata. Se avete problemi di budget potete sempre optare per il battello gratuito per Staten Island, che resta operativo 24 ore su 24! A bordo potete comprare qualche snack e bibita da gustare durante il tragitto, che dura circa 25 minuti e passa accanto alla Statua della Libertà. Molti optano per questo tour panoramico dopo essere usciti dalla discoteca: cosa c’è di meglio che ammirare il sorgere del sole cullati dalle acque dell’oceano? E una volta giunti al terminal di Staten Island potete semplicemente ritornare indietro.
  • Juvenex Spa. Volete farvi un massaggio rilassante, una sauna o un trattamento al viso ma il vostro itinerario è così ricco che non trovate tempo durante il giorno? La Juvenex Spa è uno dei centri benessere di New York aperti 24 ore al giorno, dove potete trascorrere una serata di relax con le amiche o la dolce metà. È una valida alternativa anche per chi vuole recuperare le energie dopo una serata in un locale!
  • Giocare a bowling, ping pong, biliardo. Una soluzione perfetta per i gruppi di amici che non amano le discoteche e per le famiglie sono i locali dotati di piste da bowling, tavoli da biliardo o ping pong. Se avete gusti differenti, optate per il Frames Bowling Lounge, a pochi passi da Times Square, dove trovate, oltre ad un bar e ristorante, ben 26 piste da bowling, tavoli da biliardo e ping pong per divertenti tornei di gruppo! Questo locale dispone anche di una piccola discoteca per chi vuole proseguire la serata scatenandosi in pista.

Godetevi l’alba

Per i veri “animali notturni” non c’è niente di meglio che concludere la notte rifugiandosi in qualche posto a fare colazione e ammirare l’alba. Ci sono tanti luoghi dove potete fermarvi a veder sorgere il sole, dopo aver fatto tappa in un bar a prendere caffè e muffin: per contemplare lo skyline di Manhattan dirigetevi verso la passeggiata del Brooklyn Bridge Park mentre se volete provare la sensazione di camminare in una Times Square (quasi) deserta e vedere il cielo che si schiarisce dietro ai grattacieli allora non vi resta che attendere l’alba seduti ad uno dei tavolini della famosa piazza.

By: M+MD
By: M+MD