Sushi

Anche in Italia da alcuni anni si sta diffondendo il piatto tipico giapponese più famoso al mondo: il sushi.

Molti non sanno esattamente di cosa si tratta, e pensando che sia esclusivamente “pesce crudo” lo disgustano, non sapendo quel che si perdono.

Cos’è il sushi

Il sushi è un piatto a base di riso in bianco contenente aceto di riso e zucchero, al quale vengono abbinati degli ingredienti, e prima di degustarlo si appoggia delicatamente nella salsa di soia. Tra un boccone e l’altro ci si delizia il palato con lo zenzero sottaceto, che con il suo sapore dolce ci prepara all’assaggio di un nuovo tipo di sushi. In Giappone nel sushi viene aggiunto il wasabi, un pasta di rafano verde, che è molto piccante, ma ha la particolarità di sparire non appena si beve un goccio d’acqua, a differenza di altre sostanze piccanti come il peperoncino che lasciano una sensazione spesso gradevole per lungo tempo.
Esistono decine di tipi di sushi, alcuni dei quali non contengono pesce ma frittata d’uovo (Tamago Sushi) o solo verdure, oppure pesce cotto (come l’Ebi Sushi che è gambero bollito, oppure l’Anago Sushi che contiene anguilla).
Il sushi è un alimento leggero e molto sano, ed dato che viene preparato curando ogni dettaglio è anche un piacere osservarlo.

Come si mangia

E’ possibile mangiare il sushi sia utilizzando le bacchette sia utilizzando le mani anche se personalmente vi sconsiglio di mangiarlo con le mani e di imparare ad utilizzare le bacchette.
Quello che vi trovate davanti a voi durante un pasto di sushi è: una bottiglietta di salsa di soia, un piattino, un piatto o un pezzo di legno con sopra il sushi, una pallina verde (Wasabi) ed alcuni pezzi zenzero sottaceto.
La prima cosa da fare è versare la salsa di soia nel proprio piattino, ed è prorpio in questo piattino che poi intingerete i pezzi di sushi. Nella salsa di soia potete sciogliere un pezzettino di Wasabi; informatevi però prima se nel sushi ci sarà o meno il wasabi per prendere le misure e non esagerare con questo piccante alimento. Ricordatevi comunque che anche se con un pezzo grande di wasabi vi sembra di morire, basta un goccio d’acqua per far tornare tutto alla normalità nel giro di pochi secondi.
Molte persone, anche per comodità, intingono il sushi nella salsa di soia dalla parte del riso, tuttavia il procedimento corretto sarebbe intingere il sushi dalla parte del pesce (per i nigiri sushi) oppure dalla parte dell’alga (per i maki sushi). In questo modo infatti il sapore del riso è preservato e se ne riesce a gustare meglio il sapore.
Dopo aver intinto un pochino il pezzo di sushi nella salsa di soia mangiatelo: i pezzi di sushi possono sembrare grandi, ma andrebbero mangiati in un boccone.
Terminato uno o più bocconi potete mangiare un po’ di zenzero sottaceto (ha un colore che può essere rosa, giallino, marrone o bianco) che ha un sapore dolce e gradevole.

Dove mangiarlo

Ovviamente in Italia è presente in un’infinità di ristoranti, se però andate in Giappone vi consiglio:

  • Sushi Zanmai: catena diffusa soprattutto a Tokyo, con sushi di buon livello e non troppo costoso, a pranzo ci sono set completi intorno ai 1300yen, mentre se scegliete voi dal menu considerate almeno 2000-3000yen per un pasto completo.
  • Sushi Dai: al mercato del pesce di Tokyo, aspettatevi circa 2 ore di coda per poter mangiare. Circa 3800yen.
  • Daiwasushi: a fianco a Sushi Dai, qua c’è un po’ meno coda ma è comunque veramente favoloso. Circa 3800yen.

Trovate sushi super-economico in molti supermercati in Giappone dove potete pagare anche solo 500yen per una vaschetta, e in molti ristoranti di kaiten sushi, come Genki Sushi e Kappa Zushi dove i piattini con due nigiri partono da solo 100yen.

Salsa di soia

La salsa di soia per sushi non dev’essere troppo forte.

La Kikkoman è una delle aziende leader al mondo per la salsa di soia produce vari tipi di salsa di soia e più precisamente:

  • Salsa di soia normale, con barattolo rosso: non è adatta per il sushi, e si trova in tutti i supermercati. E’ troppo forte per il sushi, ma se non trovate altro prendete questa che andrà comunque bene.
  • Salsa di soia con barattolo verde: contiene il 40% in meno di sale della salsa di soia con barattolo rosso ed è da preferire per il sushi.
  • Salsa di soia per sushi: si riconosce perché vi è scritto “Sushi & Sashimi soy sauce”. E’ la migliore ma non si trova sempre, inoltre è in confezioni non grandissime e non è proprio economica ma vale la pena acquistarla.

Sushi super economico

In questo video ho preso un favoloso sushi super-scontato al supermercato, pagandolo veramente pochissimo. Il sapore era favoloso.

Sushi Zanmai

In questo video sono ad Ikebukuro dove come potete vedere con poco più di 1000yen ho preso un set di sushi grande e buonissimo.

Genki Sushi

A Shibuya da Genki Sushi, popolarissimo ristorante di kaiten sushi.

Sushi Dai

Due ore di coda per mangiare la colazione di sushi più buona al mondo.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!