Sicurezza a New York

Uno dei tanti soprannomi di New York è Gotham City, la città “oscura e malvagia” dove Batman lotta per sconfiggere il male e forse anche questo, insieme ai tanti film e telefilm polizieschi ambientati nella Grande Mela,  ha contribuito a diffondere la percezione di una città poco sicura e dominata da gang e bande criminali. E una delle preoccupazioni maggiori dei turisti è proprio quella di cadere vittime di rapine o aggressioni, ma in realtà New York, secondo i dati dell’FBI è la città americana più sicura, con un tasso di criminalità che è sceso del 50% negli ultimi 10 anni. Ovviamente, essendo una metropoli con 8.175.133 residenti, i crimini e le violenze continuano ad esserci, ma per lo più sono confinate nelle zone periferiche e nei quartieri più poveri e spesso nascono dagli scontri tra le bande che gestiscono il traffico di droga.

Crimini e violenze contro i turisti sono rarissimi e nelle zone più centrali e vicino alle attrazioni vedrete anche tanti agenti della polizia che sorvegliano costantemente questi luoghi. Solitamente il peggio che può capitare sono piccoli furti, truffe o borseggi, del resto come in altre mete turistiche, contro i quali però si può agire con una serie di precauzioni e un po’ di attenzione.

Come evitare furti, truffe e borseggi

Eccovi un piccolo elenco di consigli utili per visitare New York in tutta sicurezza:

  • fate sempre attenzione a ciò che vi circonda e se notate qualcosa di strano o se qualcuno di poco raccomandabile si avvicina, allontanatevi e non date retta agli sconosciuti;
  • non lasciate mai gli zaini, le borse e gli oggetti di valore incustoditi, nemmeno nella stanza dell’hotel, ma portateli sempre con voi o custoditeli in cassaforte;
  • nei luoghi affollati, che sia a Times Square, sulla metro, ad uno spettacolo per strada o ad un concerto, tenete sempre le borse o gli zaini sotto controllo, portandoli sul davanti;
  • non fate mai sfoggio di denaro, gioielli o altri beni di valore nei luoghi pubblici;
  • tenete il passaporto, la carta di credito e tutti i documenti essenziali in una cintura portasoldi sotto i vestiti, in questo modo anche se vi ruberanno lo zaino non avrete perso le cose più importanti;
  • in hotel non aprite mai la porta della stanza se non sapete esattamente chi è, poiché in molte strutture gli accessi non sono controllati e chiunque può entrare negli alberghi;
  • cercate di pagare i ristoranti sempre in contanti, evitando così di lasciare la vostra carta di credito in mano al cameriere senza poter assistere al pagamento: capita infatti molto spesso che le carte di credito vengano clonate;
  • non fatevi attrarre dai giochi di carte e prestigio per strada, perché al 100% perderete i vostri soldi;
  • fate attenzione ai mendicanti: ce ne sono di due tipi, quelli che generalmente stazionano ai lati delle strade, ma che non danno alcun fastidio e potete lasciargli delle monetine se volete, e quelli che invece girano nelle stazioni della metro entrando nei vagoni per chiedere denaro  ai passanti, a volte con toni molto insistenti.
  • evitate di prelevare negli ATM che danno direttamente sulla strada ma preferite quelli situati all’interno della banca dove l’accesso è consentito solo ai possessori di una carta di credito della banca o internazionale. Fatta questa premessa, vi consiglio comunque di non viaggiare con troppi soldi in contanti, ma prelevatene un po’ alla volta (gli ATM si trovano facilmente ovunque) oppure lasciatene un po’ nella cassaforte in hotel;
  • non acquistate i biglietti di spettacoli o attrazioni da chi li vende in strada, spesso sono contraffatti;
  • utilizzate solamente i taxi gialli e verdi, ovvero quelli ufficiali e, specialmente all’aeroporto, rifiutate il passaggio da chi si offre di portarvi in città a prezzi super convenienti;
  • evitate di sembrare dei turisti, bensì assumete l’atteggiamento tipico dei newyorchesi dando sempre l’impressione di sapere perfettamente dove state andando: non mettetevi a consultare la cartina nelle fermate della metro o all’angolo della strada e non guardatevi intorno con l’aria spaesata. Se vi siete persi, rivolgetevi ad un agente oppure entrate in un bar o in un negozio.

Di notte

Se girate per la città di notte, cercate di restare sempre in zone molto frequentate e illuminate. Generalmente fino alla mezzanotte la metro è ancora affollata di pendolari che fanno ritorno a casa, ma considerate anche la sicurezza del tragitto che dovete percorrere dalla stazione al vostro hotel. Se prendete la metro, salite nei vagoni più affollati o in quello vicino al conducente. Se non ve la sentite, tornate a casa in taxi. Usate il comune buon senso e di notte evitate i parchi, le spiagge, i distretti finanziari e le zone commerciali che solitamente di sera diventano deserte.