Shanghai World Financial Center

Con i suoi 492 metri, lo Shanghai World Financial Center è il grattacielo più alto della città e di tutta la Cina, oltre a collocarsi al sesto posto nella classifica dei grattacieli più alti del mondo. Il SWFC è stato inaugurato il 28 agosto 2008, con la sua piattaforma di osservazione superiore aperta il 30 agosto, e che, al momento dell’inaugurazione, era la più alta al mondo, situata a 474 m di altezza.

Il progetto

Il progetto per la realizzazione dell’edificio risale ai primi anni ’90 e avrebbe dovuto comprendere un complesso di tre edifici. Sotto la supervisione del celebre studio di architetti Kohn Pedersen Fox, lo Shanghai World Financial Center è stato sviluppato da un consorzio di investitori giapponesi, sotto la guida della Mori Corporatiorn. La fine dei lavori ea stata inizialmente prevista per il 1997, ma a causa della crisi finanziaria asiatica della fine degli anni ’90, essa slittò inesorabilmente.
La costruzione è stata finanziata da diverse aziende multinazionali, tra cui banche cinesi e giapponesi e altri investitori americani ed europei. A coordinare i finanziamenti, il colosso americano Morgan Stanley.
L’edificio ha raggiunto la sua altezza totale di 492 m il 14 settembre 2007, dopo la posa dell’ultima trave in acciaio. I pannelli di rivestimento sono stati installati a metà giugno del 2008, mentre l’ascensore è stato ultimato a metà luglio. Lo Shanghai World Financial Center è stato completato il 17 luglio 2008 e ufficialmente inaugurato il 28 agosto.

Controversie

Due controversie hanno riguardato il design del grattacielo. In prima battuta molti cinesi criticavano l’apertura circolare sulla parte alta dell’edificio, in quanto troppo simile al sole presente sulla bandiera del Giappone, tanto che l’apertura è stata poi modificata e resa rettangolare. L’altra controversia ha riguardato la pressione da parte degli investitori nel voler realizzare un grattacielo sempre più alto. Il progetto finale è risultato in un edificio di 93 piani, con una superficie totale di 358.000 metri quadrati, suddivisa tra due corpi distinti: una torre e un podio. Lo scopo dell’apertura superiore è quello di offrire meno resistenza possibile al vento.

Caratteristiche

Shanghai World Financial Center è un grattacielo ad uso misto, composto da uffici, alberghi, sale conferenze, piattaforme di osservazione e centri commerciali, oltre a 31 ascensori e 33 scale mobili. Esso ospita, fra le altre cose, un lussuoso hotel di 300 stanze nella parte più alta della struttura, ossia il Park Hyatt Shanghai, che occupa i piani dal 79° al 93° e che attualmente è il secondo hotel più alto del mondo.
La torre dispone di tre distinte piattaforme di osservazione: quella più bassa, situata al 94° piano e ad un’altezza di 423 m, quella intermedia, al 97° piano e ad un’altezza di 439 metri e quella più alta, al 100° piano e ad un’altezza di 474 m. L’accesso alle piattaforme è a pagamento.
Il tetto del grattacielo si trova a 492 metri: prima che la costruzione fosse completata, l’altezza totale del SWFC era stata progettata per essere di 509,2 m, in modo da superare quella del Taipei 101, ma in seguito all’imposizione di un limite, essa si è arrestata a 492 metri.
L’apertura trapezoidale della torre è realizzata in acciaio e cemento armato. L’intera struttura è stata progettata per resistere al meglio a vento e al peso esercitato dalla presenza di persone e attrezzature pesanti all’interno dell’edificio. Il design prevede un uso efficace del materiale, in quanto lo spessore ridotto delle pareti favorisce una migliore distribuzione del peso.

Riconoscimenti

Shanghai World Financial Center è stato votato dagli esperti del settore come il miglior grattacielo completato nel 2008, ricevendo il premio per il Best Tall Building Overall. Carol Willis, direttore del New York Skyscraper Museum ne ha elogiato la sua semplicità e funzionalità e l’uso “geniale” dei materiali che, nonostante l’altezza, lo rendono straordinariamente leggero e resistente alle forze atmosferiche.

Galleria Foto