Shanghai Tower

Shanghai Tower è un grattacielo situato nel quartiere Pudong, attualmente in fase di costruzione, e che, al momento del completamento, raggiungerà un’altezza approssimativa di 632 metri, con ben 128 piani, diventando così il grattacielo più alto della Cina, nonché il secondo più alto al mondo dietro al Burj Khalifa di Dubai. L’hotel Jin Jiang Hotel, posizionato tra 84esimo e il 110esimo piano sarà l’hotel più alto nel mondo.

Shanghai Tower contribuirà a lanciare ulteriormente il quartiere Lujiazui, che sta emergendo come uno dei centri finanziari leader dell’Asia orientale. Progettato dal team locale di architetti Gensler, l’edificio andrà a simboleggiare il passato, presente e futuro di Shanghai. La torre prende ispirazione dalla tradizione dei parchi e quartieri di Shanghai: la facciata ricurva e la forma a spirale simboleggiano la nascita dinamica della Cina moderna. Incorporando le migliori tecniche edili in fatto di sostenibilità, Shanghai Tower si pone in prima linea nella nuova generazione di grattacieli, raggiungendo il massimo livello di prestazioni.

Il progetto

Shanghai Tower rientra in un progetto del 1993, che prevedeva la realizzazione di tre grattacieli, due dei quali sono stati già portati a termine, ossia Jin Mao Building e Shanghai World Financial Center.
L’approvazione alla realizzazione di un terzo edificio è avvenuta solo di recente, nel 2008.
Ad aggiudicarsi la gara d’appalto, il team Gensler, risultato vincente in mezzo ai più importanti studi di architettura internazionali. Per perfezionare la forma della torre, la squadra di Gensler si è servita di una serie di test nella galleria del vento per simulare le più grandi forze atmosferiche che normalmente interessano la zona, come ad esempio i tifoni. I risultati hanno prodotto una struttura e una forma tali da ridurre la pressione del vento del 24 per cento.
Il design prevede una forma a nove cilindri sovrapposti, racchiusi da uno strato interno di vetro. I vari strati a loro volta danno vita a 9 zone interne con spazi appositi per i visitatori, ognuna delle quali avrà un proprio atrio, ristoranti e spazi commerciali, con una vista mozzafiato sulla città.
Una delle caratteristiche più interessanti è legata alla facciata, che sarà trasparente, a differenza di molti altri edifici che utilizzano vetro riflessivo per ridurre l’assorbimento del calore: Shanghai Tower impiegherà un doppio strato di vetro che sopperisce alla necessità di opacità, rendendo dunque la facciata limpida e trasparente, un esempio unico nel suo genere. I prospetti in vetro sono stati progettati in modo tale da ridurre del 24% i carichi di vento sulla costruzione, una scelta che ha permesso di impiegare una minore quantità di materiale, ad esempio il 25% in meno di acciaio strutturale, con un incredibile risparmio di circa 58 milioni di dollari sul costo dei materiali. E non finisce qui: il doppio strato isolante della vetrata della facciata permette altresì di ridurre la necessità di condizionamento dell’aria interna.
Al suo completamento Shanghai Tower, entrerà a far parte del primo gruppo al mondo di grattacieli adiacenti, insieme con Jin Mao Tower e Shanghai World Financial Center.
Shanghai Tower rientra in un ampio panorama di sostenibilità ambientale: per la costruzione della torre sono state elaborate infatti tecniche di costruzioni sostenibili in modo da rendere la struttura meno inquinante e ridurre i consumi di energia. Ad esempio, nonostante la maggior parte di energia del grattacielo verrà fornita da sistemi di alimentazione tradizionali, sulla parte superiore dell’edificio verranno collocate delle turbine eoliche ad asse verticale, in grado di generare fino a 350.000 kWh per anno di energia elettrica.
Alla luce di questi sforzi, Shanghai Tower Construction and Development, proprietaria del grattacielo, auspica di ricevere le certificazioni del China Green Building Committee e del U.S Green Building Council per il design di “edifici sostenibili”.

Cenni storici

La cerimonia inaugurale per l’avvio dei lavori è avvenuta il 29 novembre 2008.
Alla fine del mese di aprile 2011, la struttura in acciaio della torre era salita al 18º piano, mentre il nucleo strutturale aveva raggiunto il 15º piano.
Nel settembre 2011, la Mitsubishi Electric Corp. Si è aggiudicata la gara d’appalto per l’istallazione degli ascensori: l’edificio verrà dotato di 106 ascensori, di cui tre in grado di viaggiare a 1080 metri al minuto ad alta velocità, pari a 64,8 chilometri all’ora: al momento dell’installazione, saranno gli ascensori più veloci del mondo.
Alla fine di dicembre 2011, sono state ultimate le fondamenta e la struttura in acciaio ha superato il 30º piano.
All’inizio di febbraio 2012, il nucleo strutturale ha raggiunto una altezza pari a 230 metri, corrispondente al 50º piano.
Grandi crepe vicino al cantiere hanno fatto la loro comparsa a inizio 2012, provocate da un’eccessiva estrazione di acque sotterranee nella zona di Shanghai.
Nel maggio 2012, la costruzione della struttura interna è arrivata a 250 metri di altezza, mentre a settembre dello stesso hanno ha raggiunto i 338 metri.
A fine 2012, l’edificio ha raggiunto i 425 metri di altezza.
Il completamento dei lavori avrebbe dovuto avvenire in occasione dell’Expo 2010, mentre attualmente l’inaugurazione della torre è prevista per metà 2015.

By: Jon Skilling

By: Charles W Clark

By: Tim Sheerman-Chase