Tempio Senso-ji

L’antico tempio buddista Senso-ji è uno dei simboli di Tokyo. Con la sua storia millenaria rappresenta il tempio più importante e antico della città ed è la meta preferita dei turisti oltre che il cuore pulsante di una comunità locale vivace e gentile, sempre pronta ad aiutare i visitatori fornendo loro qualsiasi informazione necessaria. Il tempio Senso-ji trova nel centro storico di Tokyo, ad Asakusa e mentre in origine era la sede della scuola Tendai, oggi è un tempio indipendente.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Tempio Senso-ji


Nelle vicinanze:

asakusa-kannon-onsen-fA 151 metri
kagetsudo-fA 157 metri
hanayashiki-fA 200 metri
with-bunny-fA 271 metri
yonekyu-fA 301 metri
mastumoto-kiyoshi-fA 318 metri

La leggenda della statua

Per riscoprire le origini del tempio dobbiamo risalire al lontano 628 quando, secondo una leggenda, nel piccolo villaggio di Asakusa, due fratelli, Hinokuma Hamanari and Hinokuma Takenari, trovarono una statua della divinità Kannon mentre stavano pescando nel fiume Sumida. Il capo del villaggio decise di costruire un tempio per custodire e venerare la statua e fu così che nacque il tempio Senso-ji. Presto questa leggenda si diffuse in tutto il paese e flotte di pellegrini si recarono verso Asakusa per ammirare la statua e pregare dinanzi alla divinità. Il tempio visse il suo periodo di massimo splendore sotto il comando dello shogun Tokugawa Ieyasu quando il complesso venne ampliato con l’aggiunta del santuario Nishinomiya e della porta torii e attorno ad esso si sviluppò anche la città di Asakusa. Senso-ji divenne a tutti gli effetti il tempio guardiano della dinastia Tokugawa.

Durante la seconda guerra mondiale il tempio fu distrutto dai bombardamenti e successivamente ricostruito come simbolo di rinascita e di pace per il popolo giapponese.

Edifici e souvenir

Giunti di fronte all’entrata del tempio sarete immediatamente colpiti dall’imponenza e dalla bellezza della celebre porta Kaminarimon, chiamata anche “Porta del Tuono”, che rappresenta l’immagine simbolo del tempio e anche il souvenir più acquistato! Qui, sarete accolti dalle statue di due divinità che sorvegliano l’ingresso: si tratta di Fujin-sama, dio del vento, e Raijin-sama, dio del tuono e dei fulmini, che diede il nome alla porta. Su questa imponente struttura è appesa una gigantesca lanterna colorata con tonalità intense di rosso e nero, a ricordare le nuvole e i lampi. Sulla lanterna sono incisi i caratteri “Kaminarimon” o “porta del tuono” e sulla base potrete ammirare il disegno di un dragone, che fa riferimento al nome ufficiale del tempio: “Kinryuzan” o “Montagna del Dragone Dorato”.

Una volta oltrepassata la porta per raggiungere il tempio dovrete percorrere la lunga via Nakamise Dori, che pullula di negozietti di souvenir, libri, talismani, ecc. Al termine di Nakamise Dori si trova Hozomon, la porta principale del tempio Senso-ji, la quale è sorvegliata da due statue di guardiani Nio che, si dice, hanno le sembianze dei due lottatori di sumo degli anni ’60 Kitanoumi e Myobudani Kiyoshi. La struttura che potete ammirare oggi è una ricostruzione della porta originale, risalente al X secolo. Accanto ad essa si erge in tutta la sua maestosità la pagoda a cinque piani Gojiu no To, una vera rarità, considerato che a Tokyo ce ne sono davvero poche!! Perciò armatevi di macchina fotografica e immortalate l’incantevole facciata esterna della struttura; purtroppo non è possibile accedere all’interno poiché questa pagoda è in realtà un luogo molto sacro in cui sono custodite le targhe commemorative di migliaia di famiglie e individui, perciò l’accesso è consentito solo ai parenti dei defunti e, anche in questo caso, solo in rare occasioni.

Infine giungerete all’edificio principale del tempio, la sala Hondo o Kannon-do, al cui interno è custodita l’antichissima statua di Kannon trovata nel fiume 1400 anni fa. L’edificio presenta inoltre bellissimi dipinti che decorano il soffitto e le pareti. Non è permesso, invece, entrare nella sala in cui si svolgono le cerimonie religiose, ma potete comunque ammirarla da lontano poiché le porte sono sempre aperte. Uscendo dalla sala Hondo potete dirigervi a destra, verso l’Asakusa Jinja, il santuario shintoista che rende omaggio ai fondatori del tempio Senso-ji, oppure a sinistra dove potrete passeggiare tra le rovine del complesso originario del tempio: qui potrete ammirare alcune antiche sale, tra cui Yogodo con il suo bellissimo giardino di rocce perfetto per la meditazione, Yakushido e Awashimado. Questi antichi edifici risalgono al periodo Edo e vi trasporteranno in un viaggio indietro nel tempo permettendovi di osservare com’era Senso-ji in passato.

Prima di lasciare il tempio visitate la zona collinare situata accanto ad Asakusa Jinja, chiamata Bentendo. Qui si trova un’enorme campana e un incantevole giardino adornato da due antiche sculture di Seishi e Kannon.

Festival ed Eventi

Il tempio di Senso-ji ospita uno dei più spettacolari e famosi festival shintoisti, il Sanja Matsuri. Questo evento dura 3-4 giorni e si svolge verso la fine della primavera.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!