Tempio Sengaku-ji

Il tempio Sengaku-ji è la sede della scuola buddista zen Soto ed è uno dei templi più popolari di Tokyo e del Giappone.

Ogni anno questo luogo registra un notevole afflusso di visitatori, tra cui turisti, attirati dalla notorietà e dalle leggende che ruotano attorno a questo tempio, e giovani monaci che vengono qui ad apprendere gli insegnamenti di una dottrina che vanta radici molto profonde nella storia e nella cultura del paese.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Sengakuji

Culla del buddismo Soto-Zen

Il tempio Sengaku-ji fece la sua comparsa accanto al castello di Edo nel 1612. Fu costruito dallo shogun Tokugawa Ieyasu, il quale desiderava avere un luogo in cui esercitare l’insegnamento dei principi del buddismo Soto, introdotti in Giappone dal monaco Dogen. La dottrina Zoto, al pari di altre filosofie buddiste, invita a vivere secondo i principi della saggezza e della compassione, ma attribuisce particolare importanza alla meditazione che, secondo quanto predicato da Dogen, se praticata in maniera costante e sincera, rappresenta l’unica via di salvezza. A soli 30 anni dalla costruzione il tempio venne distrutto da un violento incendio e fu ricostruito nel punto in cui sorge oggi. All’epoca Sengaku-ji era uno dei tre templi principali di Edo e la fama di questo luogo attirava tantissimi giovani monaci provenienti da ogni angolo del paese che venivano qui a studiare e ad allenarsi per seguire la via del Buddismo. Ancora oggi il tempio Sengaku-ji è un rinomato centro di pratica e insegnamento del Buddismo e i suoi ambienti traboccano di volti giovani che rappresentano il futuro di questa dottrina.

Una leggenda avvicente

Ma il tempio non è conosciuto solo come la culla del Buddismo Soto Zen, ma anche per una storia avvincente, un incidente che vide protagonisti Asano Takuminokami, feudatario di Ako, e il suo consigliere ufficiale, Kira Kozukenosuke. Dopo essere stato offeso dal suo consigliere, Asano estrasse la spada nel tentativo di ucciderlo; in base alle leggi vigenti in quel periodo era severamente vietato usare la spada all’interno del castello di Edo e fu così che il feudatario venne arrestato e condannato a morte, mentre le sue ricchezze e i beni di cui era proprietario gli vennero sottratti. Per vendicare la morte del loro signore 47 servi uccisero Kira e, in seguito, si recarono verso la tomba di Asano e qui commisero un suicidio collettivo.
Oggi all’interno del tempio è possibile visitare il luogo in cui sono seppelliti Asano e i 47 samurai, diventato una celebre meta di pellegrinaggio tra turisti e curiosi affascinati da questa storia che è diventata una popolare opera letteraria. Inoltre, il 14 dicembre di ogni anno si celebra un importante festival di commemorazione in cui si vuole ricordare questo evento e celebrare la lealtà ed il grande coraggio e onore dei 47 samurai, diventati ormai una leggenda nazionale.

Informazioni generali

Il tempio si trova non lontano dalla stazione di Shinagawa. Da aprile a settembre il tempio apre dalle 7 alle 18, mentre da ottobre a marzo chiude alle 17.

Nelle vicinanze:

ootoya-fA 1702 metri
uogashi-nihon-ichi-fA 1796 metri
soup-stock-tokyo-fA 1876 metri
max-brenner-fA 1910 metri
paul-bocuse-fA 1928 metri
nakau-fA 1931 metri

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!