Ristorante Ikai a Verona

Recensione inviata da Francesco Marconi.

Nome: Ristorante Giapponese Ikai
Indirizzo: Corso Porta Nuova 22/a (a pochi passi dall’Arena di Verona)
Telefono: 045 8035086
Orario: Pranzo: 12.15 – 15.00. Cena: 19.00 – 23.00
Chiusura Lunedì a pranzo
Sito internet: http://www.ikai.it/ikai/

L’Ikai è un ristorante Giapponese situato in pieno centro a Verona. Appena si entra, si ha subito davanti un nastro Kaiten, al quale ci si può accomodare e servirsi dei piattini di diversi colori che si vedono passare. Il prezzo varia in base al colore dei piattini (in media comunque sui 3-4 euro ognuno!), quindi come potete capire, non è molto conveniente se volete andarvene con la pancia piena. All’interno è stata ricreata un atmosfera orientale molto raffinata, e ci sono diversi tipi di posti a sedere tra cui scegliere: oltre a quelli già citati davanti al Kaiten, ce ne sono altri di fronte alla piastra Teppanyaki (dove si possono vedere i cuochi all’opera), la sala Tatami con i cuscini per mangiare seduti per terra (in realtà sotto il tavolo c’è il buco per infilare le gambe, quindi risulta forse più comodo), e i più classici tavoli con sedie normali.

I piatti nel menù sono quelli che ci si aspetta di trovare in un ristorante giapponese: sushi, sashimi, tempura, vari tipi di spaghetti e riso, piatti Teppanyaki alla piastra, oltre a vari antipasti, zuppa di Miso, e dolci (la maggior parte “occidentali” per la verità). Insomma ce n’è per tutti i gusti! L’unica cosa che purtroppo non c’era, era il Ramen.

Il servizio è molto buono, i camerieri sono gentilissimi e all’inizio della cena ti portano anche le salviette calde arrotolate (come nei cartoni animati… anche se ammetto di non sapere a cosa servono!). Ma veniamo alla parte più interessante, cioè come si mangia? Posso dire che gli antipasti sono molto buoni a mio parere (tra tutti cito le polpette di gamberi fritti), ma la vera goduria sono i “piatti forti” come la tempura e il sushi! La tempura è croccante, ma allo stesso tempo si scioglie in bocca ed è leggerissima (io ho preso quella con gamberoni e verdure, davvero ottima), e il sushi, oltre ad essere freschissimo è anche morbidissimo e molto saporito. Inoltre i pezzi di pesce sui nigiri sono belli “ciccioni”, non come in certi posti dove il pesce sul riso è una fettina quasi trasparente! Inoltre gli uramaki sono strepitosi…

Anche la salsa di soia si sentiva che era di qualità, aveva un gusto più delicato di quelle che si trovano di solito (che sono praticamente sale concentrato), e risaltava benissimo il sapore del sushi.

Non ho gradito molto invece il gelato al thè verde con gelatina di fagioli rossi. Sì lo so, il nome non era molto promettente, ma l’ho voluto provare per curiosità!

La vera nota dolente riguarda i prezzi, dovuti anche alla sua posizione centralissima a Verona: se si vuole uscire con la pancia piena si spendono almeno 30-40 euro… E le porzioni non sono proprio abbondantissime! Inoltre prendere le porzioni grandi è un po’ una fregatura: 13 euro per 11 pezzi di sushi, 40 euro per 30 pezzi… I conti non tornano! Da segnalare comunque che a mezzogiorno hanno anche i menù “bento“, che sono un po’ più convenienti. Devo dire però che a mezzogiorno ho notato un servizio meno curato rispetto alla sera: i camerieri sembravano meno cortesi (anche se erano gli stessi), e non hanno portato le salviette calde… Piccole cose che ad alcuni possono fare la differenza.

Nel complesso sono stato soddisfatto del locale, il cibo comunque è ottimo, ed è il posto ideale per una serata romantica. Quindi se passate dalle parti di Verona ve lo consiglio, vale la pena andarci almeno una volta.

VOTO: 9

Mappa


View Larger Map

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!