Quando andare a Phuket

Distendersi su una spiaggia di sabbia bianchissima, tuffarsi in un mare cristallino e rilassarsi all’ombra di una palma: se questa è la vostra idea di vacanza non vi resta che visitare Phuket, la più grande isola della Thailandia, che offre paesaggi e atmosfere da sogno con le sue bellezze naturali. È di certo la meta più famosa della Thailandia, tanto che ogni sono tantissimi i turisti provenienti da ogni parte del mondo che decidono di trascorrere qui le loro vacanze e non solo per il mare: la ricca gastronomia thailandese, lo stile di vita rilassato e un clima piacevole quasi tutto l’anno (le temperature rimangono sempre tra i 25° e i 34° C) rendono questa destinazione davvero unica. A proposito di clima, qual è il periodo migliore per andare a Phuket? Anche se ogni momento dell’anno può essere buono per visitare l’isola, senza dubbio il periodo migliore è durante la stagione secca, che infatti coincide proprio con l’alta stagione del turismo. Se da una parte però, questo periodo offre un clima ideale, dall’altro dovrete fare i conti con la folla di turisti che prendono d’assalto le spiagge e con i prezzi decisamente più alti rispetto alla bassa stagione.

Dunque, forse viaggiare in bassa stagione potrebbe essere una buona soluzione se volete risparmiare e godervi un’atmosfera più tranquilla e più autentica, entrando maggiormente a contatto con la popolazione locale.

Il clima di Phuket

Il clima di Phuket è tropicale ed caratterizzato da due stagioni: la stagione secca e la stagione delle piogge, che sono influenzate dai venti monsonici. Il monsone estivo che soffia da sud-ovest nel periodo tra maggio e ottobre, porta aria calda e umida dall’Oceano Indiano: in questi mesi il cielo si annuvola e le piogge e tempeste tropicali sono più frequenti, mentre il monsone invernale che soffia da nord-est da dicembre a marzo, porta aria asciutta e fresca: in questo periodo il cielo è limpido, le piogge sono rare o assenti e il mare è calmo. La stagione secca coincide con l’alta stagione turistica. Esistono poi i periodi di transizione da una stagione all’altra, ovvero aprile-prima metà di maggio e seconda metà di ottobre-novembre in cui il clima è difficile da prevedere e ci potrebbe essere pioggia così come giornate soleggiate. Un altro aspetto da considerare è che durante il periodo delle  piogge, i venti forti rendono il mare molto mosso e questo fa sì che da maggio ad ottobre le gite in barca e i traghetti per le altre isole vengano sospesi e sia inoltre impossibile praticare sport acquatici come le immersioni a causa della ridotta visibilità e delle forti correnti. È importante per chi viaggia in questo periodo anche fare molta attenzione quando si va a nuotare.
Ma per aiutarvi a decidere meglio quando visitare Phuket, ho provato ad analizzare i pro e i contro di ogni mese dell’anno.

Gennaio – Febbraio

Gennaio e febbraio sono i mesi di alta stagione e non è difficile capire il perché: le temperature  vanno da una minima di 23°C ad una massima di 31°C e il livello di precipitazioni è molto basso, così come il tasso di umidità.
Ciò significa che le giornate sono molto soleggiate e il mare è calmo e perfetto per fare una nuotata o fare una gita in barca! D’altra parte però dovete mettere in conto una maggior affluenza di turisti, quindi maggiore folla e prezzi più alti, anche se da questo punto di vista bisogna specificare che a febbraio è più probabile ottenere tariffe migliori rispetto a gennaio. Se siete alla ricerca di una vacanza rilassante forse potrebbe non essere il periodo migliore, anche se è bene sapere che l’isola è molto grande e varia ed esistono anche zone più tranquille. La presenza di un maggior numero di turisti offre però il vantaggio che in questo periodo si svolgano più eventi e feste sulle spiagge, quindi la vita notturna è senz’altro più animata. In particolare a febbraio ci sono diverse celebrazioni legate al Capodanno Cinese, tra cui anche spettacoli di fuochi d’artificio.

Se volete visitare Phuket in questo periodo vi consiglio di prenotare il volo e la sistemazione con largo anticipo per avere più scelta e ottenere prezzi migliori.

Marzo

Marzo potrebbe essere il mese ideale per visitare Phuket. Le temperature sono leggermente più alte rispetto a gennaio e febbraio (la media è fra 24-33°C), ma sempre con un basso livello di precipitazioni, quindi è possibile godere ancora di lunghe giornate soleggiate in spiaggia, tra nuotate, immersioni e gite in barca. L’alta stagione sta giungendo al culmine e ciò si traduce in una minor affluenza di turisti e tariffe di voli e hotel più vantaggiose. Le principali località offrono ancora un’atmosfera vivace, ma meno caotica, ed è quindi possibile divertirsi fra shopping ed eventi serali, senza però doversi destreggiare tra la folla.

Aprile

Aprile è il mese che presenta le temperature più alte e che segna la fine dell’alta stagione e anche il termine della stagione secca: le prime piogge potrebbero verificarsi proprio verso la fine del mese. Questo è anche il mese in cui si celebra il Festival del Songkran, detto anche festival dell’acqua, una manifestazione di origine religiosa che si svolge in concomitanza con il Capodanno Thailandese. Durante questo festival, che dura una settimana, le persone, in particolare i bambini, si divertono con lunghe battaglie d’acqua (un po’ come il nostro ferragosto), una sorta di “benedizione” festosa che però potrebbe non far piacere a tutti, quindi tenete conto se visitate Phuket in questo periodo. Essendo una festività nazionale, l’isola potrebbe riempirsi di turisti thailandesi nei giorni del capodanno, perciò è consigliabile prenotare in anticipo il volo e l’alloggio. Eccetto questo particolare evento, il mese scorre abbastanza tranquillo e gli hotel offrono sconti e offerte speciali davvero interessanti.

Maggio

Maggio presenta più o meno le stesse temperature dei mesi precedenti, ma con un più elevato tasso di umidità e una maggiore percentuale di precipitazioni che rendono questo mese uno dei più umidi. Le brevi piogge si alternano a ore soleggiate, anche se un tempo migliore si ha nella prima parte del mese; nonostante le piogge il clima è caldo e se si ha fortuna si può godere anche di splendide giornate di sole. Maggio segna anche l’inizio della bassa stagione e ciò si nota anche dal drastico calo di turisti e dalle promozioni davvero vantaggiose proposte dagli hotel, che a volte offrono addirittura prezzi scontati del 50% rispetto all’alta stagione. L’atmosfera è senza dubbio più tranquilla in ogni parte dell’isola e anche la vita notturna è meno movimentata.

Se però amate gli sport acquatici o le gite in barca, evitate di visitare Phuket in questo periodo perché le condizioni del mare non consentono di praticare immersioni o tour lungo la costa.

Giugno, Luglio e Agosto

I mesi centrali della bassa stagione sono da preferire rispetto a maggio e settembre proprio perché il livello di precipitazioni e più basso e c’è quindi una maggiore probabilità di godere di giornate piacevoli e soleggiate. Le temperature in questi  mesi sono comprese tra 26-31° C.

I prezzi dei voli e degli aerei sono di gran lunga molto più bassi rispetto ai mesi precedenti (ad Agosto  si trovano gli sconti maggiori) e di certo il servizio è migliore proprio perché essendoci meno turisti, c’è una maggiore attenzione e cura da parte delle attività locali che ci tengono ad offrire un trattamento migliore a chi viaggia in questo periodo. Potrete approfittarne per rilassarvi, vedere la Phuket autentica e avere un contatto maggiore con la gente del posto.
Come gli altri mesi della bassa stagione, però, la vita notturna è molto tranquilla e il mare non offre le condizioni ideali per le immersioni e le gite in barca.

Settembre

Settembre è in assoluto il mese più umido dell’anno, con un alta percentuale di precipitazioni e il rischio di tempeste tropicali, perciò anche se i prezzi sono i più vantaggiosi e l’atmosfera è molto tranquilla, è difficile consigliare di andare a Phuket in questo mese.

Di certo, però, i pochi “temerari” turisti che decidono di visitare l’isola in questo mese avranno il vantaggio di un servizio molto scrupoloso, sia negli hotel che nei ristoranti e bar che in questo periodo offrono promozioni super scontate per attrarre i clienti.

Ottobre

Se preferite visitare Phuket in bassa stagione, ottobre potrebbe essere il mese perfetto, perché da un lato i prezzi restano bassi sulla scia di settembre e dall’altro lato però il tempo comincia a migliorare soprattutto nella seconda parte del mese. Ottobre segna infatti la fine della bassa stagione e quindi anche delle piogge anche se l’umidità rimane alta e ci possono essere molti giorni di pioggia. Non è ancora un buon periodo, però, per fare immersioni e gite in barca.

Novembre

Con l’arrivo di novembre si avvia l’alta stagione anche se potrebbero esserci ancora delle brevi piogge. L’afflusso di turisti comincia ad aumentare, così come i prezzi degli hotel e dei voli, ma comunque le città e le spiagge sono ancora tranquille e si può ancora usufruire di ottime promozioni.

Di pari passo anche la vita notturna si anima, grazie anche ad eventi come il festival Loy Krathong, detto anche festival delle luci perché centinaia di lanterne vengono rilasciate in mare. È di sicuro un evento magico e spettacolare a cui vale la pena assistere. In questa occasione Phuket potrebbe riempirsi di turisti, perciò è meglio prenotare in anticipo.

Dicembre

A dicembre la stagione delle piogge può davvero dirsi terminata e anche in caso di precipitazioni si tratta di rovesci di breve durata.

In particolare sul finire del mese, in occasione delle festività del Natale e del Capodanno, l’isola potrebbe essere particolarmente affollata e anche le tariffe di voli e hotel subiscono un deciso aumento. Anche se in realtà in Thailandia non si festeggia il Natale, in quanto Paese a maggioranza buddista, la città viene addobbata a tema e possono essere organizzati eventi in stile occidentale per celebrare questa festività.
L’atmosfera ritorna ad essere vivace e così anche la vita notturna, con feste in spiaggia e nei locali e gli immancabili fuochi d’artificio di capodanno!

Mare e Sole