Quando andare in Oman

Un Paese diviso tra le infinite dune di sabbia del deserto e un mare cristallino che accarezza spiagge da sogno: è questo il ritratto dell’Oman, una terra poco conosciuta che richiama le atmosfere di “Mille e una Notte”. Qui le vie sono intrise di leggende e del profumo inebriante dell’incenso, che qui è nato e che si  fa strada tra i mercatini traboccanti di tessuti, spezie e altri prodotti locali. Sulla costa incontaminata si affacciano città sempre più moderne e lussuose, castelli arroccati sulle scogliere che scendono a picco sul mare e infine le grandi e “abbaglianti” moschee.

L’Oman regala suggestoni uniche e indelebili ed è la meta ideale per chi ama gli spazi sconfinati conditi da magiche atmosfere esotiche. Se state pensando di fare un viaggio in questa destinazione da sogno, è bene però scegliere con attenzione le date della vacanza.

Il clima dell’Oman

Il clima in Oman è molto caldo tutto l’anno, ma in estate (giugno-settembre) le temperature diventano roventi e potrebbero rendere più difficili le visite e le escursioni, in particolare nel deserto, quindi vi sconsiglio di optare per questo periodo. Le migliori condizioni si hanno da ottobre  ad aprile, quando comunque le temperature restano sempre piacevoli, ma più basse rispetto ai mesi estivi; questo è anche il periodo ideale per avvistare le tartarughe nella riserva naturale di Ras al Jinz. Ma dovete considerare poi anche le regioni che vi interessa visitare: nella maggior parte del Paese le piogge colpiscono solo nei mesi di gennaio e febbraio, ma si tratta comunque sempre di brevi rovesci; diversa è la situazione nella costa sud, a Salalah, dove il clima è influenzato dai monsoni. La stagione dei monsoni viene chiamata khareef e sopraggiunge da giugno a settembre, innalzando il tasso di umidità e portando precipitazioni più frequenti, anche se non intense; il lato positivo è che la vegetazione riprende vita e le colline si inondano di un verde intenso, regalando spettacoli sensazionali. Anche se può sorprendere, molte persone del posto viaggiano verso il sud per godersi le piogge, quindi questi mesi rappresentano l’alta stagione nella provincia di Dhofar, quindi se voleste visitare questi luoghi ricordatevi di prenotare in anticipo.

Vediamo nel dettaglio quali sono le condizioni climatiche e i principali eventi mese per mese.

 

Gennaio – Febbraio

Questi sono tra i mesi più freschi dell’anno ed è quindi il periodo migliore per visitare l’Oman, fare escursioni nel deserto e prendere parte ai tour nei luoghi culturali delle città. A gennaio e febbraio potrebbero esserci dei temporali passeggeri, perciò portate con voi una giacca o una mantella impermeabile, oltre ad abiti più pesanti per la sera. In generale è un periodo piuttosto tranquillo, fatta eccezione per i giorni vicini alle festività di Capodanno, dove i prezzi sono più alti ed è necessario prenotare per tempo.

Eventi principali:

  • Muscat Festival (febbraio). Questo festival che si svolge ogni anno nella capitale dura un mese e celebra l’affascinante storia e cultura dell’Oman attraverso una serie di attività, quali spettacoli di danza e musica tradizionali, i giochi di magia e i laboratori dedicati all’artigianato locale.
  • Il Tour of Oman (fine febbraio). L’annuale gara ciclistica si svolge proprio in questo periodo.

Marzo – Aprile

Da marzo le temperature cominciano ad alzarsi, raggiungendo anche i 30°C, ma l’aria è asciutta e l’umidità è ancora bassa, quindi è ancora un ottimo periodo per visitare tutto il Paese. Mettete in valigia tutto l’occorrente per proteggervi dal sole, come il cappellino, gli occhiali da sole e la crema ad alta protezione; non dimenticate di vestirvi a strati e indossare indumenti leggeri. Rispetto ai mesi precedenti, marzo e aprile sono più tranquilli dal punto di vista turistico, quindi potrete anche avere il vantaggio di usufruire di tariffe più basse su voli e hotel.

Eventi principali

Fioritura delle rose a Jebel Akkdar Mountains (marzo e aprile). Sulle montagne di Jebel Akhdar, nei pressi di Muscat,  è la stagione della fioritura delle rose, un’occasione ideale per perdersi in un paesaggio straordinario e traboccante di colori, dove la regina indiscussa è la rosa di Damasco.

Maggio

Maggio è un mese di transizione, che segna il passaggio tra i freschi mesi invernali e i torridi mesi estivi. Le temperature restano piuttosto alte, ma il clima è comunque secco e non afoso. Il consiglio è sempre quello di proteggervi dal sole e portare qualche capo più pesante per la sera. A maggio comincia anche la raccolta di frutta, perciò troverete tanti prodotti freschi e numerosi festival dedicati alla frutta.  Il mese scorre comunque tranquillo, senza troppi turisti in giro: è il momento perfetto per scoprire l’anima più autentica dell’Oman.

Eventi

Apricot Harvest (maggio). La raccolta di albicocche inizia a maggio, seguita da altri frutti estivi come le pesche, i fichi e le pere.

Giugno – Luglio – Agosto

Giugno segna l’inizio della rovente estate in Oman, contrassegnata da temperature e umidità elevate. Generalmente si sconsiglia di visitare il Paese in questo periodo, a meno che non vogliate limitarvi alle regioni meridionali, in cui, seppur molto umido, la stagione delle piogge porta un po’ di tregua o alle regioni montuose, dove fa un po’ più fresco. Le temperature raggiungono infatti quasi i 40°C di giorno, ma scendono attorno ai 30°C durante la notte, ma anche se non è il periodo migliore per il trekking potrebbe essere comunque buono se avete intenzione di dedicarvi al relax, magari restando in spiaggia o nella piscina dell’hotel.  Di certo viaggiando al sud in questo periodo avrete modo di entrare in contatto con le persone del posto, che nei mesi estivi fuggono nelle regioni meridionali per scappare dal caldo. Quindi se al sud siamo in alta stagione, con prezzi più alti e una scarsa disponibilità di posti in hotel e sui voli, nel resto del Paese è possibile approfittare di ottimi sconti e risparmiare.

L’estate è anche il periodo del Ramadan, che cade ogni anno in date diverse, ma questo non influisce assolutamente sulle vacanze dei turisti stranieri, poiché negli hotel internazionali viene comunque servito cibo e alcol.

Eventi principali

Salalah Tourism Festival (da luglio a fine agosto). È un evento culturale da non perdere, ricco di spettacoli folcloristici che intrattengono i turisti durante i mesi estivi con sport, danza e musica.

Settembre

A settembre, la situazione un po’ migliora rispetto ai mesi precedenti, ma fa ancora molto caldo, perciò se viaggiate questo mese mettete in valigia indumenti leggeri e freschi. Il lato positivo è che il mese è ancora considerato bassa stagione al nord, mentre al sud l’affluenza turistica diminuisce e i prezzi più bassi permettono di risparmiare. Settembre è ideale anche per gli amanti degli animali: attorno a Salah si avvistano ancora gli uccelli migratori che fanno tappa qui durante la stagione estiva e il mese rientra nella stagione in cui si possono vedere le tartarughe a Ras al Jinz.

Eventi principali

Autumn Harvest (settembre e ottobre). Anche l’autunno è dedicato alla raccolta e ai festival dedicati alle noci, alle olive e all’uva.

Ottobre – Novembre

A ottobre e novembre il clima si fa più gradevole rispetto ai mesi precedenti, con temperature che si arrestano attorno ai 30°C, ma un basso livello di umidità. A novembre il Paese comincia progressivamente a riempirsi nuovamente di turisti, attirati dalle temperature ideali per le escursioni e le giornate in spiaggia, quindi mettete in valigia i vostri pantaloni e le scarpe da trekking e non dimenticate il costume e le infradito!

Eventi principali

National Day Celebration (18 Novembre). Il compleanno del Sultano Qaboos viene festeggiato con tanti eventi e spettacoli nella capitale Muscat.

Dicembre

Dicembre è il mese più fresco dell’anno, con temperature che si aggirano intorno ai 20°C. Se viaggiate nelle zone montuose del paese, portate con voi indumenti pesanti per la sera, quando potrebbe rinfrescare. Attorno a Natale e Capodanno il Paese, in particolare la capitale, ritorna ad animarsi con i turisti  stranieri e hotel e voli si riempiono in fretta. Se volete partire in questo periodo prenotate per tempo e aspettatevi prezzi più alti rispetto ad altri mesi.