Quando andare a Koh Samui

L’isola di Koh Samui con le sue spiagge paradisiache circondate dalle palme, considerate fra le più belle della Thailandia, e il suo mare calmo color smeraldo, è una delle mete turistiche più popolari del Paese. Nonostante il turismo di massa, Koh Samui resta comunque un luogo incantevole dove le giornate scorrono lente tra un tuffo in mare, una passeggiata alla scoperta dell’entroterra, dove si alternano foreste e distese di coltivazioni di cocco e altri frutti, e una sosta in uno dei ristorantini tradizionali, in cui assaporare le specialità della gastronomia locale a base di pesce e, ovviamente, cocco! Oltre a questo potete divertirvi praticando sport acquatici, facendo shopping nei vari mercatini e negozietti e visitando i principali templi buddisti dell’isola.

Ma qual è il periodo migliore per visitare Koh Samui? Se già vi state pregustando la vostra vacanza a Koh Samui, leggete questo articolo e decidete qual è la data migliore per il vostro viaggio!

Il clima di Koh Samui

In generale ogni momento dell’anno è ottimo per visitare Koh Samui, perché le temperature restano sempre elevate, così come il tasso di umidità. Il clima di Koh Samui è caratterizzato da tre stagioni, quella secca, quella calda e infine la stagione delle piogge.

La stagione secca va da dicembre a febbraio è considerata il periodo migliore per le vacanze poiché le temperature sono molto piacevoli, con giornate soleggiate, una leggera brezza e poche precipitazioni. Anche il mare è abbastanza calmo, ma le spiagge potrebbero essere affollate: la stagione secca coincide infatti con l’alta stagione del turismo.

Da marzo ad agosto c’è invece la stagione calda, che a sua volta si divide in due periodi: i mesi di marzo e aprile sono in assoluto i più caldi, con temperature che superano i 30°C, mentre dai primi di maggio le precipitazioni cominciano a farsi più frequenti, con improvvisi e brevi temporali estivi che però si scatenano per lo più nel tardo pomeriggio o di notte. Potrà sembrare strano, ma da giugno ad agosto si registra un aumento dell’afflusso dei turisti, tanto che le attività locali considerano questo periodo una seconda-alta stagione.  

La stagione delle piogge, che va da settembre a novembre, è caratterizzata da precipitazioni più copiose, ma anche in questo caso è raro che piova tutto il giorno e tutti i giorni: si tratta comunque di temporali di breve durata. A causa dei cambiamenti improvvisi e continui delle correnti e dei venti è spesso anche difficile affidarsi alle previsioni meteo. Questi mesi coincidono con la bassa stagione del turismo, perciò se avete un budget limitato e preferite un’atmosfera più rilassata e tranquilla questo potrebbe essere il periodo ideale e i venti che soffiano sulla costa attirano gli appassionati di vela e windsurf, ma se volete praticare immersioni o snorkeling sarebbe meglio optare per un altro periodo dell’anno per via delle condizioni del mare e della scarsa visibilità.

Ma vediamo nel dettaglio, mese per mese, quali sono le condizioni climatiche che troverete a Koh Samui.

Dicembre-Gennaio

Con una temperatura massima che si aggira intorno ai 28-29°C e scarse precipitazioni che si concentrano per lo più nella prima parte di dicembre, questi due mesi sono l’ideale per godersi bellissime giornate in spiaggia, prendendo il sole e facendo lunghe nuotate. La brezza del mare rende infatti il clima molto piacevole e non troppo caldo come nei mesi successivi. Dalla metà di dicembre le condizioni del mare ritornano in uno stato ottimale per fare immersioni, snorkeling e gite in barca. In particolare, le escursioni verso l’isola di Koh Tao sono molto popolari, mentre i più sportivi possono prendere parte ai tour in kayak nel Parco Marino di Angthong (aperto da metà dicembre circa), un affascinante arcipelago di 42 isole dove la natura regna indisturbata ed è possibile ammirare tante specie vegetali e animali.

Essendo alta stagione, i prezzi di hotel e voli sono più elevati ed è consigliato prenotare con largo anticipo, soprattutto se viaggiate durante il periodo di Natale e Capodanno. Anche se Koh Samui è più tranquilla rispetto ad esempio a Phuket, questo è il periodo di maggior affluenza di turisti e quindi la città e le spiagge sono solitamente affollate, perciò forse non è l’ideale per chi è in cerca di pace e relax. Anche la vita notturna è senza dubbio più animata, con tante discoteche e feste in spiaggia dove è possibile scatenarsi e ballare fino alle prime luci del mattino.

Febbraio-Marzo

Sono i mesi più soleggiati e secchi e la temperatura massima media rimane attorno ai 29°C in febbraio e arriva a toccare i 31°C in marzo.
Il tempo è ideale per fare in escursioni in barca verso le altre isole, trascorrere lunghe giornate in totale relax in spiaggia e per praticare sport acquatici, come immersioni e snorkeling; per i più temerari, da marzo a maggio è il periodo migliore per avvistare i grandi squali balena! In più l’alta stagione si sta avviando al termine e ciò si traduce in una minor affluenza di turisti e maggiori  probabilità di ottenere sconti e promozioni da parte degli hotel. Le feste notturne e i locali serali offrono ancora un’atmosfera vivace, ma meno caotica rispetto ai mesi precedenti.

Aprile-Maggio

Ad aprile e maggio la media della temperatura massima sale tra i 32 e 33°C e si registra anche un aumento del tasso di umidità. Nonostante il tempo sia ancora ottimale per la spiaggia, con tante giornate soleggiate, c’è una lieve crescita del livello delle precipitazioni, in particolare nel mese di maggio. Tuttavia le condizioni del mare sono ancora perfette per nuotare, praticare sport e partire alla scoperta di luoghi naturali meravigliosi a bordo di un traghetto o del kayak.
Inoltre, anche se i prezzi non sono così scontati come quelli della bassa stagione, gli hotel e le compagnie aeree offrono ottime promozioni perciò questo è sicuramente il periodo ideale per chi desidera un mix tra bel tempo e tariffe vantaggiose. Senza considerare, poi, che una minore presenza di turisti rende l’atmosfera dell’isola più tranquilla, e chi viaggia in questo periodo gode sicuramente un trattamento migliore da parte delle attività locali.

Ma le giornate a Koh Samui non sono mai noiose, in particolare attorno alla metà di aprile quando   si celebra il Festival del Songkran, detto anche festival dell’acqua, che si svolge in occasione del Capodanno Thailandese. Durante questo festival, che dura una settimana, è possibile ritrovarsi coinvolti in un divertente lancio di gavettoni per le strade dell’isola e prendere parte a feste e parate.  L’atmosfera festosa (e le secchiate d’acqua!) potrebbe non piacere a chi vuole rilassarsi, quindi è da mettere in conto se si vuole visitare Koh Samui in questo periodo. Essendo una festività nazionale, l’isola potrebbe riempirsi di turisti thailandesi nei giorni del capodanno, perciò è consigliabile prenotare in anticipo il volo e l’alloggio. 

Giugno-Luglio-Agosto

Questo periodo è caratterizzato da elevate temperature, che arrivano a toccare i 32°C, e da un alto tasso di umidità. I temporali sono più frequenti rispetto ai mesi precedenti, ma sempre di breve durata e solitamente colpiscono l’isola nel tardo pomeriggio e nella notte, contribuendo a “spazzare via” un po’ di afa e rendendo il clima ancora ideale per la spiaggia. Non è raro infatti godere ancora di intere giornate di sole da passare al mare, praticando sport o facendo gite in barca. Se a giugno è possibile trovare ottimi sconti e promozioni, luglio e agosto registrano sempre un aumento di turisti e, di conseguenza, un aumento dei prezzi. È un po’ una seconda-alta stagione, anche se i ritmi sono più rilassati rispetto alla vera alta stagione, ma anche in questo caso è consigliabile prenotare in anticipo.

Settembre

Sulla scia di agosto, settembre scorre abbastanza tranquillo, con un clima caldo (le temperature toccano i 31°C) e umido, in cui le precipitazioni, seppur in aumento, si alternano a giornate di sole. Complici la fine della seconda-alta stagione (quindi prezzi più bassi) e il tempo che ancora permette di andare in spiaggia, questo mese potrebbe essere l’ideale per chi ha un budget limitato e vuole vedere l’isola nella sua versione più autentica, con pochi turisti in giro, ma senza dover girare perennemente con l’ombrello. Visitare Koh Samui in questo mese di “transizione” vi permetterà di entrare maggiormente in contatto con la popolazione locale e godrete sicuramente di servizi migliori, poiché le attività ci tengono particolarmente a trattare bene i pochi turisti che viaggiano in questo periodo. Gli amanti della musica non possono perdersi il Koh Samui Music Festival, uno dei più grandi eventi musicali di tutta l’Asia, che si tiene da settembre a ottobre.

Ottobre-Novembre

È difficile consigliare di visitare Koh Samui in questo periodo, perché si tratta appunto dei due mesi più piovosi dell’anno, soprattutto novembre. Non è detto che piova sempre, in effetti è possibile che ci siano giornate di sole, ma non è il tempo ideale per andare in spiaggia e le condizioni del mare sono ottime solo per chi vuole cavalcare le onde con la tavola da surf! Il parco marino di Angthong è chiuso in questo periodo e anche le escursioni in barca sono sospese.

È necessario specificare, però che rispetto ad altre zone della Thailandia Koh Samui registra un livello di precipitazioni molto inferiore e i temporali, seppur intensi, sono sempre passeggeri anche durante la stagione delle piogge.

Forse non vi abbronzerete, ma viaggiando in questa stagione di certo ne beneficerà il portafoglio! I prezzi in questo periodo sono in assoluto i più bassi e anche se fuori piove, sicuramente l’incredibile accoglienza thailandese saprà portare un raggio di sole nella vostra vacanza a Koh Samui.

Mare e Sole