Quando andare a Istanbul

Istanbul è una città carica di storia e di mistero che continua a sorprendere ed ammaliare i numerosi viaggiatori che la visitano ogni anno, attratti dalle sue maestose chiese bizantine e moschee, i bazar brulicanti di vita dove assaggiare dell’ottimo street food, le boutique eleganti dove fare acquisti e gli hammam in cui rilassarsi e recuperare le energie in vista di una lunga e vivace notte nei locali della metropoli turca. Punto di incontro tra Europa e Asia, Istanbul racchiude un mix di modernità occidentale e atmosfere esotiche tipicamente orientali ed è il cuore della cultura, dell’economia, dell’arte e del turismo del Paese. Ma qual è il periodo migliore per visitare Istanbul?

Il clima di Istanbul

Ogni periodo dell’anno è ottimo per visitare la città turca, ma dovendo scegliere le date di una vacanza è necessario tenere in considerazione diversi fattori: ad esempio l’estate (giugno-agosto) è molto calda e umida, con temperature che superano i 30°C, ma è il periodo in cui si svolgono i maggiori eventi e festival all’aperto che inondano i viali e le piazze di colori. Il periodo estivo coincide anche con l’alta stagione turistica e ciò significa una folla maggiore alle attrazioni e prezzi decisamente più alti rispetto ad altre stagioni dell’anno. Se partite in questo periodo portate con voi indumenti leggeri, ma adatti a visitare le moschee e i luoghi di culto, e proteggetevi dal sole con un cappellino, un paio di occhiali da sole e una crema solare ad alta protezione.

Chi mal sopporta l’afa può optare per la primavera (marzo-maggio) o l’autunno (settembre-novembre), quando le temperature sono più fresche (10-20°C) e l’umidità contenuta. Le giornate sono per lo più soleggiate ed è piacevole visitare la città e i luoghi culturali; mettete in valigia una giacca e qualche maglietta più pesante per la sera. Il clima ottimale invoglia molti turisti a scegliere Istanbul per le proprie vacanze in queste due stagioni e in particolare i mesi di maggio e settembre sono considerati alta stagione, quindi non aspettatevi grandi sconti per quanto riguarda voli e hotel.

Da novembre le temperature cominciano a scendere e le precipitazioni aumentano: si avvicina l’inverno che dura fino a febbraio portando frequenti piogge, un clima un po’ più rigido (2-8°C) e occasionalmente anche la neve. L’inverno coincide appunto con la bassa stagione turistica che però ha i suoi vantaggi: meno turisti in giro e ottimi sconti sui prezzi di hotel e voli. È l’ideale per chi vuole godersi un’atmosfera tranquilla o per chi ha un budget limitato. Se viaggiate in questo periodo non dimenticatevi una giacca o una mantella antipioggia, scarpe impermeabili, indumenti pesanti, sciarpa, guanti e berretta.

Se volete scoprire di più sugli eventi e l’atmosfera della città mese per mese, eccovi una breve panoramica.

Marzo – Aprile – Maggio

Il risveglio della natura rende Istanbul semplicemente incantevole in primavera: a partire da marzo   le aree verdi e i giardini dei palazzi sono un tripudio di fiori e di colori, in particolare quelli dei tulipani. Assieme alla natura, anche la città sembra “riprendere vita”: cominciano i primi eventi all’aperto e festival e le terrazze di bar e ristoranti si riaprono per permettere agli ospiti di pranzare all’aperto nelle giornate soleggiate. Soprattutto a marzo è ancora possibile risparmiare qualcosa, approfittando degli ultimi sconti invernali e la città inoltre non è ancora troppo affollata di turisti.

Eventi principali

  • Istanbul Tulip Festival (metà-fine marzo). Il fiore simbolo di Istanbul viene festeggiato con questo festival che si tiene in occasione della fioritura dei tulipani, presenti in abbondanza in ogni parco e zona verde della città.
  • International Gastronomy Festival (marzo). Si tratta di un concorso che vede la partecipazione di chef turchi e di varie nazioni ed è un modo per unire le culture attraverso la cucina.
  • International Istanbul Film Festival (aprile). Il festival del cinema di Istanbul promuove e premia i migliori film internazionali; oltre al concorso ci sono eventi, party e spettacoli.
  • Istanbul International Theatre Festival (maggio-giugno). Durante il festival del teatro è possibile assistere a numerose performance di danza e teatro, eseguite da compagnie turche e straniere.
  • Atatürk Remembrance e Youth & Sports Day (19 maggio) è una festa nazionale che celebra la nascita di Atatürk, fondatore e primo Presidente della Turchia,  con una giornata dedicata ai giovani e allo sport.

Giugno – Luglio – Agosto

Il caldo e l’afa non sembrano spaventare i turisti che in estate, soprattutto a giugno e luglio, affollano le attrazioni e le vie della città. Se viaggiate in questo periodo vi consiglio di prenotare in anticipo. In agosto molti visitatori e residenti fuggono verso le spiagge, perciò l’atmosfera potrebbe sembrarvi più tranquilla, ma di sera quando le temperature scendono i tetti della città, le terrazze dei ristoranti e le piazze diventano un punto di ritrovo per fare due chiacchiere con gli amici e godersi un po’ di fresco.

Eventi principali

  • International Istanbul Music Festival (giugno). È un evento culturale molto importante, in cui i ballerini di tutto il mondo si ritrovano nella città turca per dar via ad una serie di spettacoli di danze tradizionali, balletti classici, balli moderni, ecc.
  • Rock’n Coke (luglio). Si tratta di un grande concerto di musica rock sponsorizzato dalla Coca cola.
  • Internazional Istanbul Jazz Festival (prime due settimane di luglio). Un altro evento dedicato alla musica, che vede sul palco i più celebri esponenti del panorama jazz internazionale.
  • Ramadam. In Turchia viene chiamato Ramazam ed è il periodo sacro per i mussulmani; poiché segue il calendario lunare islamico, questa festività cade ogni anno in date diverse, ma sempre nel periodo estivo. È un momento davvero magico per la città che si anima non solo per la presenza di turisti ma anche di famiglie turche che si ritrovano per stare insieme e cenare all’aperto dopo il tramonto, al termine del digiuno. Passeggiando nelle strade troverete concerti, bancherelle di street food, mercatini all’aperto e un gioioso clima di festa.

Settembre-Ottobre-Novembre

L’autunno è decisamente più fresco: l’umidità è ormai solo un ricordo e le lunghe giornate di sole consentono di visitare al meglio la città. Settembre è il mese che registra la maggiore affluenza di turisti, complici anche i tanti eventi e festival che ancora animano la città, ma man mano che ci si avvicina a novembre i ristoranti e le attrazioni sono sempre meno affollati e le code ai monumenti sempre più ridotte. Ottobre è il mese migliore per chi vuole approfittare dei primi sconti senza però dover girare con l’ombrello come potrebbe capitare a novembre, quando iniziano le prime piogge invernali. I colori caldi dell’autunno regalano spettacoli magici nei giardini e nei parchi pubblici.

Eventi principali

  • Istanbul Biennial (settembre – novembre, ogni due anni). È una grande mostra dedicata al mondo dell’arte.
  • Republic Day (29 ottobre). Giornata in cui si celebra la nascita della Repubblica Turca con numerose parate e spettacoli.
  • Contemporary Istanbul (novembre). Un altro evento internazionale dedicato all’arte contemporanea.

Dicembre-Gennaio – Febbraio

Anche se dovrete passeggiare sempre con l’ombrello o la mantella impermeabile a portata di mano, l’inverno a Istanbul non è così freddo come in altre destinazioni e ci sono comunque giornate di sole che consentono di esplorare la città a piedi. E anche quando il tempo non consente di stare all’aperto, la città offre tante attività da fare al chiuso, ad esempio rilassarsi nei vapori dei caratteristici hammam.  L’assenza di turisti e i prezzi scontati di hotel e voli sono due dei vantaggi di visitare Istanbul in inverno.

Eventi principali

  • Natale. Lo sapevate che Babbo Natale è originario della Turchia? Si crede infatti che sia collegato alla figura di San Nicola, nato in Anatolia, che viene celebrato con un festival i primi di dicembre. Il Natale viene festeggiato anche se non è una festa molto sentita, considerando che la maggioranza della popolazione è mussulmana.
  • Capodanno viene celebrato come una specie di Natale: strade e negozi vengono addobbati, ci si dedica allo shopping e si usa scambiarsi dei regali.
  • Natale Ortodosso (6 o 7 gennaio). Le chiese ortodosse si riempiono di fedeli in questa occasione e si svolgono numerose cerimonie.

Mare e Sole