Natale in Giappone

Sono stato in Giappone durante il periodo di Natale, visitando sia Tokyo si altre città più a Nord, e quello che ho potuto osservare è un atmosfera rilassata ma allo stesso tempo frenetica dato che è praticamente obbligo regalare qualcosa alle persone più care.

E’ quindi una festa soprattutto commerciale della quale praticamente si ignora il vero significato, cioè la nascita di Gesù, ma credo che forse anche in Italia ci stiamo dimenticando di cos’è veramente il Natale.

In ogni città ci sono punti in cui vengono messe le luci natalizie in modo molto più vistoso di quanto viene fatto in Italia e questo crea dei veri e propri “pellegrinaggi” di giapponesi che o con la fotocamera o con il telefonino vogliono fare una foto da inviare ai propri amici; se siete curiosi ho creato una pagina in cui ho messo tutti i punti più famosi per vedere la magia del Natale a Tokyo.
Il giorno della vigilia nei centri commerciali, nelle stazioni e nei conbini si riempiono di persone che comprano la Christmas Cake, cioè la torta natalizia il cui gusto può variare: io e Mihoko abbiamo mangiato la torta con panna e fragole che potete vedere nelle foto qua sotto.
Negli ultimi anni va anche di moda prendere il “setto” (set) da Kentucky Fried Chicken, una catena di fast food sconosciuta a molti italiani, che principalmente propone pollo preparato in vari modi. Il set di KFC è in sostanza una grande scatola per la famiglia al cui interno ci sono vari pezzi di pollo, un’insalata, da bere e l’immancabile torta; se volete provarlo ricordate che dovete prenotarlo in anticipo dato che la scorta di torte che hanno non è illimitata.
Come per ogni parola straniera per dire Buon Natale in giapponese è sufficiente “storpiare” la pronuncia inglese “Merry Christmas” e dire “Merii Kurisumasu

Maid ad Akihabara

Il nostro cane Frankie guarda mia moglie mentre decora la Christmas Cake a casa a Tokyo.

Se vuoi puoi scrivermi a marco@marcotogni.it