Museo della Scienza e della Natura

Inaugurato nel lontano 1871, il Museo Nazionale della Natura e delle Scienze è uno di quei luoghi a cui i giapponesi, grandi e piccini, sono più affezionati poiché al suo interno possono riscoprire la storia del proprio paese dai primi insediamenti fino ai giorni nostri, conoscere la conformazione del territorio e l’evoluzione degli esseri viventi che da sempre lo abitano. Ma questo museo non si rivolge solo ai giapponesi: le mostre dedicate al nostro Pianeta ci illustrano la nascita dell’universo e l’evoluzione degli esseri viventi a partire dall’era Giurassica, si trattano temi come la biodiversità e la tutela dell’ambiente e vengono mostrati i numerosi progressi compiuti in campo scientifico e tecnologico.

Grazie ad importanti opere di rinnovamento effettuate a partire degli anni ’90, il Museo Nazionale della Natura e delle Scienze ha potuto ampliarsi e modernizzarsi ed oggi offre una grande varietà di mostre, permanenti e speciali, e una serie di attrazioni interattive. Visitato ogni anno da migliaia di persone, è il luogo perfetto per trascorrere una giornata o una mezza giornata insieme a tutta la famiglia, divertendosi e conoscendo meglio la storia dell’uomo e del nostro Pianeta.

Nel Museo

Il Museo Nazionale della Natura e delle Scienze fa parte del complesso museale situato all’interno del Parco Ueno, a Tokyo. Una volta entrati in questo gigantesco edificio potrete perdervi tra le  interessantissime sale espositive che compongono la sezione delle esibizioni permanenti e divertirvi guardando i filmati trasmessi nella sala cinema 3D. Di tanto in tanto il museo organizza anche delle mostre speciali incentrate su un particolare tema. Per facilitarvi nella visita vi spiegherò come sono strutturate le sezioni principali del museo. Tutte le informazioni e descrizioni sono disponibili in inglese, oltre che giapponese, coreano e cinese.

Esibizioni permanenti

Questa sezione si suddivide principalmente in due gallerie:

  • Galleria Giapponese. Quest’area è interamente dedicata al Giappone. Si parte da una mostra “geografica” in cui si illustra la conformazione del territorio e il clima del Giappone e viene spiegato come questi elementi hanno dato origine alle varie forme di vita. Forme di vita che sono comparse, si sono evolute e in alcuni casi, estinte. Il percorso espositivo prosegue narrando la storia del paese e delle varie specie animali a partire dall’Era Glaciale, quando molti esseri viventi sono arrivati in Giappone da altri continenti e qui si sono evoluti adattandosi al clima e all’ambiente locale. Tra gli esseri viventi che sono emigrati in Giappone c’è ovviamente anche l’Uomo: una sala di questa galleria è dedicata ai primi insediamenti umani risalenti a circa 40.000 anni fa; le varie etnie che hanno popolato il territorio giapponese hanno conservato i loro tratti distintivi e le loro tradizioni e, con il passare degli anni, hanno introdotto e sviluppato nuove tecniche nel campo dell’agricoltura e dell’artigianato. La sezione si conclude con l’esposizione di alcuni strumenti e tecnologie utilizzati per l’osservazione della natura: sin dai tempi antichi i giapponesi hanno iniziato ad osservare e a studiare l’ambiente che li circondava e in questa sala avrete la fortuna di ammirare gli strumenti utilizzati negli studi, alcuni più rudimentali e antichi, altri più recenti e tecnologicamente avanzati.
  • Galleria Globale. Quest’area espositiva è dedicata al pianeta Terra, alla sua evoluzione e alle forme viventi che lo abitano. Si parte dall’analisi delle varie specie animali che da lunghi anni popolano il nostro Pianeta e che sono state in grado di adattarsi ai tanti cambiamenti ambientali e climatici. Il tema dell’evoluzione è al centro della sala dedicata alla biodiversità: qui si parla dell’evoluzione come di una forma di ricchezza che ha portato all’esistenza di oltre 10 milioni di specie che vivono interagendo costantemente tra loro. Tra queste specie c’è anche l’Uomo a cui è dedicato uno spazio speciale in cui si narra delle incredibili capacità che gli esseri umani hanno acquisito e sviluppato nel corso dei secoli. In alcune sale della galleria globale è possibile inoltre fare un viaggio nel tempo ritornando all’era Giurassica, quando la Terra era popolata dai dinosauri di cui è possibile ammirare alcuni fossili; con il supporto di una serie di documenti, video e illustrazioni viene spiegata la nascita e l’estinzione dei dinosauri e l’evoluzione di alcune specie. Queste sono solitamente le sale preferite dai bambini, per i quali il museo mette a disposizione anche un’area giochi, creata con finalità ludico-educative: attraverso il gioco i bambini possono conoscere le varie specie animali e i loro habitat. Alcune sale di questa galleria sono dedicate anche alle tecnologie, antiche e moderne, usate per osservare e studiare la Terra e l’universo; si parte dalle invenzioni giapponesi del periodo Edo e si arriva  fino ai giorni nostri analizzando, attraverso documenti, video e attrazioni, gli incredibili progressi fatti dalla scienza.

Teatro 360

Dal 2006 il Museo Nazionale della Natura e delle Scienze ha introdotto al suo interno anche una sala cinema dove i visitatori possono vedere dei cortometraggi in 3D stando in piedi su una sorta di ponte collocato nel mezzo della sala; il video viene proiettato su tutte le pareti della sala dando agli spettatori l’impressione di essere catapultati proprio dentro al filmato: un’esperienza indimenticabile! Ciascun video dura 10 minuti e alcuni sono stati interamente prodotti dal museo; si tratta di documentari incentrati sulle stesse tematiche del museo, ovvero l’evoluzione  della Terra e degli esseri viventi, l’Universo e i dinosauri e tra i titoli in programma ci sono:

  • The Journey of Humans: the Worldwide Dispersal and the Creativity of Homo sapiens. In questo filmato si narra dell’evoluzione della specie umana e dei flussi migratori che hanno dato vita a differenti culture e paesi.
  • The Universe: A Journey of 13.7 billion years – Everything Comes from the Stars. Questo video tratta dell’evoluzione dell’Universo, dal Bing Bang che ne ha segnato la nascita fino ad oggi. Un viaggio tra le stelle e i pianeti che vi farà sognare ad occhi aperti.
  • The Ocean Food Chain – this Flow of Energy from the Sun to the Bluefin tuna fish. La luce solare come fonte di cibo per gli abitanti dei mari è il tema di questo video. Viaggiate nelle profondità degli abissi e scoprite come funziona la catena alimentare nell’oceano.
  • The Last Dinosaurs – Tale of The Fossils. Scoprite come e dove vivevano i dinosauri grazie ai fossili portati alla luce dagli scavi.
  • Mantle Dynamics and Evolution of the Earth: Earth’s Amazing Interior. Comprendere l’evoluzione e le dinamiche della Terra è molto importante e potete farlo grazie a questo video che spiega, tra le altre cose,  come si originano i terremoti e le eruzioni vulcaniche.

Galleria Foto

Mappa:

Nome: Museo della Scienza e Natura

Nelle vicinanze:

starbucks-giappone-fA 210 metri
tokyo-national-museum-fA 280 metri
By: David McKelveyA 335 metri
hard-rock-cafe-giappone-fA 457 metri
first-kitchen-foA 463 metri
afternoon-tea-giapponeA 477 metri
Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!