Museo Nazionale di Tokyo

Se volete trascorrere una giornata a curiosare tra capolavori dell’arte e antichi reperti archeologici, recatevi al Tokyo National Museum, situato all’interno del parco Ueno. Questo gigantesco scrigno di tesori è il museo più antico e più grande del Giappone e vanta la più vasta collezione al mondo di opere d’arte e antichità provenienti dal mondo asiatico.

Al suo interno i visitatori possono riscoprire la storia e le tradizioni del paese attraverso più di 110.000 oggetti, tra cui antiche ceramiche, statue del Buddha, spade di samurai e variopinti kimono. Numerosi sono anche i programmi educativi e gli eventi organizzati da questo istituto al fine di promuovere una maggiore conoscenza della cultura e della storia del Giappone.

Dove si trova

Il Tokyo National Museum si trova nel Parco di Ueno, non vi sarà affatto difficile torvarlo.

Mappa:

Nome: Tokyo National Museum


Nelle vicinanze:

By: marugoshi.orgA 280 metri
starbucks-giappone-fA 371 metri
By: David McKelveyA 386 metri
zoo-ueno-fA 659 metri
first-kitchen-foA 728 metri
hard-rock-cafe-giappone-fA 737 metri

tokyo-national-museum-f

Tutto nacque da una mostra

Una mostra organizzata dal Ministero dell’Istruzione nel 1872 segnò l’inaugurazione del Tokyo National Museum. Da allora, la sede di questo istituto fu trasferita più volte fino a quando non fu definitivamente collocata all’interno del parco Ueno. Nei suoi 120 anni di storia il museo nazionale di Tokyo ha attraversato periodi burrascosi, come il violento terremoto del 1923 e la chiusura dovuta alla seconda guerra mondiale, ma questo non ha impedito all’istituto di evolversi e svilupparsi rimanendo sempre un pilastro della cultura del paese.

Le cinque gallerie del museo

Il museo è composto da cinque gallerie ed in base al tempo che avete a disposizione e ai vostri gusti potete decidere se visitarle tutte o solo una parte.

Non potete assolutamente perdervi la galleria principale, Honkan, un edificio dallo stile prettamente orientale che fu ricostruito dopo che l’edificio originario venne danneggiato dal terremoto. Inaugurata nel 1938, questa galleria espone una vasta collezione di oggetti legati all’arte giapponese risalenti a varie epoche storiche, dal 10.000 a.C. fino al XIX secolo. Passeggiando tra le 24 sale che compongono la galleria potrete così fare un viaggio attraverso i secoli ripercorrendo la storia del Giappone e scoprendo tradizioni antichissime grazie ai numerosi reperti e manufatti, tra cui ceramiche, spade e statue. Le sale della galleria si sviluppano su due piani; dalla sala 1 alla sala 10 potete ammirare numerosi oggetti legati al buddismo e alla cerimonia del tè per poi curiosare tra gli abiti della tradizione giapponese, come i costumi usati nel teatro Noh o le divise dei samurai.

Proseguite poi verso la sala 11; da qui fino alla sala 20 intraprenderete un viaggio attraverso l’arte giapponese, ammirando sculture, ceramiche, opere d’arte moderna e tanto altro ancora.
Le ultime sale della galleria Honkan sono dedicate a mostre temporanee e ai programmi educativi dedicati ai bambini.

Se volete spaziare oltre i confini del Giappone e siete curiosi di conoscere anche la storia di altri paesi asiatici, fate un salto alla galleria Toyokan. In questo edificio, che si sviluppa su tre piani, potete ammirare tantissimi reperti e opere d’arte provenienti da India, Cina, sud-est asiatico e Medio  Oriente. Tra dipinti, manufatti, sculture e opere di calligrafia sarete trasportati in un meraviglioso viaggio nel tempo e nello spazio.

La galleria Hyokeikan è aperta solo per eventi speciali e ospita mostre temporanee. Presenta uno stile architettonico occidentale e fu inaugurata nel 1909.

Se siete appassionati di tutto ciò che riguarda l’epoca preistorica, recatevi invece alla galleria Heiseikan, dedicata all’archeologia. Al primo piano dell’edificio tantissimi reperti, tra cui antichissime ceramiche riportate alla luce dopo la seconda guerra mondiale, talismani e oggetti di uso quotidiano vi illustreranno la storia del paese a partire dal periodo preistorico, mentre al secondo piano le sale ospitano eventi e  mostre speciali. Se volete saperne di più sui reperti archeologici potete consultare i documenti e i libri custoditi nel Centro di Ricerca e Informazione, aperto nel 1984; qui potete curiosare tra antiche fotografie, riviste e libri che vi forniranno informazioni dettagliate sulla storia del paese, l’arte e sugli oggetti antichi esposti al museo. L’entrata al centro è gratuita.

Concludete poi la vostra visita nell’incantevole galleria dei tesori di Horyu-ji (Horyu-ji Homotsukan); riaperta nel 1999 dopo una lunga opera di restauro, questa galleria custodisce antichi oggetti molto preziosi, tra cui maschere, pergamene e statue dorate del Buddha ritrovati a Horyu-ji, nella prefettura di Nara.

Tra una galleria e l’altra potete anche fare una sosta nei vari punti di ristoro e bar situati all’interno degli edifici. Nel periodo estivo e primaverile il giardino del museo apre i suoi cancelli al pubblico e si trasforma in una galleria all’aperto in cui vengono organizzati eventi e mostre.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!