Lower East Side

Il Lower East Side non è tra i quartieri più turistici di Manhattan, anzi: conta pochi visitatori perché non vanta particolari attrazioni turistiche, anche se ha molto da raccontare sulla storia di New York. Sin dagli albori della città il Lower East Side è stato il quartiere degli immigrati, per la maggioranza ebrei, le cui vecchie abitazioni ancora oggi dominano la zona e una di queste è diventata persino un museo (Tenement Museum) che vuole preservare la storia del quartiere. Oggi il Lower East Side resta l’emblema della multiculturalità di New York, ma ha cambiato volto ed è diventato uno dei quartieri più trendy della Grande Mela: è famoso per i bar, i locali notturni, i ristorantini economici che propongono ogni tipo di cucina, da quella francese a quella messicana, e i negozietti indipendenti di tatuaggi, vestiti e fumetti. Perdersi tra i suoi viali è d’obbligo se si vuole cogliere a fondo l’anima di questo quartiere che si esprime attraverso gli innumerevoli graffiti che decorano gli edifici e le mostre d’arte che riempiono le gallerie.

I ristoranti

Ma non sono soltanto le vecchie residenze a mantenere viva la storia del Lower East Side:  alcuni locali storici che hanno testimoniato l’evoluzione del quartiere restano ancora oggi un punto di riferimento per la comunità di residenti. Uno tra tutti il celebre Kat’z Delicatessen, dove assaggiare un delizioso panino al pastrami e ricordare con una risata la scena del film “Harry ti presento Sally” che fu girata proprio al suo interno.

Negozi

Dove si trova

Il Lower East Side è delimitato a nord da Houston Street, a ovest da Bowery, a sud da Canal Street mentre a est si affaccia sull’East River. Il centro del quartiere è Orchard Street.

Come arrivare

Per raggiungere il Lower East Side potete prendere le linee della metro J, M, o Z della fino a Essex Street oppure la linea F fino alla stazione Delancey Street, East Broadway, o 2nd Avenue. Con le linee B o D potete invece scendere a Grand Street.

Ingrandisci mappa