Londra o New York?

Quella tra Londra e New York è un’eterna sfida, una sfida tra taxi giallo e taxi nero, tra baseball e calcio, tra tè e caffè, tra musica pop e jazz. La lotta tra la capitale del vecchio continente e la metropoli del nuovo mondo vede confrontarsi due città cosmopolite e in continua evoluzione, che sulla superficie sembrano molto simili, ma scavando un po’ più a fondo si scopre che sono nettamente diverse tra loro.

Decretare la vincitrice tra le due non è semplice perché ciascuna ha i propri lati positivi e negativi e bisogna tenere poi conto delle preferenze personali. Che sia per una semplice vacanza  o per un soggiorno più lungo è importante valutare tanti aspetti, dal costo della vita alle attività e all’accoglienza degli abitanti del posto,  per scegliere la meta giusta.

L’atmosfera

New York è una città che letteralmente ti travolge in un turbinio di luci e colori; qui tutto scorre alla velocità della luce e gli stessi newyorchesi sono incapaci di camminare, ma a qualsiasi ora del giorno loro corrono, anche quando tornano a casa dal lavoro, tanto che chi arriva la prima volta volta a New York si chiede spesso dove stiano andando così di fretta. C’è chi questo ritmo frenetico lo ama e si adatta immediatamente e a chi invece mette un po’ d’ansia e preferisce lo stile più rilassato degli inglesi. L’atmosfera di Londra è infatti molto diversa: qui ci si siede a bere il tè delle cinque, mentre a New York si beve caffè in strada, mentre si guardano le vetrine e si passeggia.

La scelta in questo caso è davvero personale: New York è una bomba di energia che ti coglie inaspettatamente, ti piomba addosso e la si ama o la si odia dal primo istante, non ci sono vie di mezzo; Londra è una città che si scopre lentamente, passo dopo passo, e l’amore o l’odio per questa città crescono con il passare del tempo. New York appare anche come più affollata e caotica rispetto a Londra, ma non perché abbia molti più abitanti, bensì semplicemente perché le sue dimensioni sono più “contenute” rispetto a Londra, quindi sembra risulta molto più popolata di quanto non sia in realtà, anche se questo vale principalmente per le zone centrali, perché poi basta spostarsi un po’ nei quartieri di Brooklyn o del Queens per ritrovarsi a passeggiare in ampi viali residenziali molto tranquilli.

Il costo della vita

Tutti sanno che sia Londra che New York sono città molto care, ma su questo punto è New York ad uscirne da vincitrice, perché più economica sia per i residenti che per i turisti. Secondo i dati recenti, infatti, Londra si posiziona al 15° posto, mentre New York al 26° e vari studi che hanno confrontato i costi per una cena al ristorante, l’alloggio e una corsa in taxi hanno riconfermato che Londra è senza dubbio la più costosa tra le due.

Senza contare che poi il cambio tra l’euro e il dollaro è molto più favorevole rispetto a quello con la sterlina.

Gli alloggi

Secondo la Global Property Guide Londra è la seconda città più cara al mondo per quanto riguarda l’acquisto di un appartamento, subito dopo il Principato di Monaco, quindi anche in questo caso New York si aggiudica la vittoria. Ma per quanto riguarda gli hotel e gli affitti di un appartamento non c’è una notevole differenza tra le due e bisogna considerare poi molti fattori, come la posizione dell’alloggio, la categoria, ecc.

Il clima

Pensando al clima di Londra tutti ci immaginiamo un cielo perennemente grigio e pioggerellina costante, ma in realtà New York registra un livello di precipitazioni maggiore durante tutto l’anno.
Il clima di Londra è anche più mite e poco variabile rispetto a New York, dove invece si passa da un estremo all’altro, con un’estate molto umida e calda, con temperature di circa 30°C (10°C in più rispetto alla rivale britannica) e un inverno molto freddo, dove di frequente si scende sotto lo zero.
In questo caso quindi la vittoria va a Londra.

Gli spazi verdi

New York è la città dei grandi parchi, dal polmone verde Central Park al Brooklyn Bridge Park e Bryant Park, che offrono tranquilli spazi di relax all’ombra dei grattacieli, eppure secondo uno studio fatto dall’Independent, i ben 1.700 parchi di New York occupano solo il 15% della città, mentre Londra arriva quasi al 50%. Un’altra vittoria, dunque, per la capitale britannica.

Tube vs. Subway

La metropolitana di New York offre molti più collegamenti ed una rete più estesa: ci sono infatti 24 linee e 468 stazioni della metro in confronto alle 11 linee e 270 stazioni di Londra. Inoltre la metropolitana di New York è più economica: una corsa singola costa 2, 75 dollari rispetto alle 5,80 sterline di Londra per una corsa nelle zone centrali delle città (nelle aree più periferiche il prezzo aumenta). Anche i pass sono più vantaggiosi, se si considera che un pass settimanale per la tube di Londra parte da 32,40 sterline solo per le zone 1 e 2 della città,  mentre a New York con il pass da 32 dollari potete tranquillamente arrivare in ogni punto della metropoli. A New York il pass mensile con corse illimitate costa 116,50 dollari, a Londra si parte da 124,50 sterline.

Un altro vantaggio della metro di New York è che resta aperta 24 ore su 24, mentre a Londra resta in funzione fino a mezzanotte. Per quanto riguarda la metropolitana, quindi, New York è nettamente in testa.

La cucina

Entrambe le metropoli offrono una grande varietà di ristoranti di ogni genere di cucina, da quella italiana a quella indiana fino alla giapponese, ma qui non si tratta di numero di ristoranti, bensì di qualità e senza ombra di dubbio a New York si mangia meglio che a Londra. Se è vero che negli ultimi anni a Londra il settore della gastronomia è migliorato, New York vanta ben 126 ristoranti stellati, il doppio rispetto a Londra. Nove dei ristoranti di New York si sono classificati tra i 100 migliori ristoranti al mondo, un traguardo che è riuscito solo a 5 ristoranti londinesi.

Entrambe le città hanno una propria versione del brunch e se a Londra sono molto gettonate le specialità indiane e turche a New York i piatti forti sono l’hot dog, la pizza e gli hamburger. New York è la regina indiscussa del street food: qui bancarelle e food truck si trovano ad ogni angolo della strada e a prezzi molto economici.

 

Il divertimento notturno e gli alcolici

In questo round la vittoria è scontata. Non a caso New York è chiamata la “città che non dorme mai”: qui i locali notturni sono aperti fino alle prime luci dell’alba e non solo nel weekend. A Londra i pub chiudono generalmente alle 23:00 mentre i locali e i bar restano aperti nel weekend fino alle 3 o alle 4 del mattino, fatta eccezione per alcune discoteche che chiudono alle 8 del mattino.

Anche se quando si tratta di numeri Londra vince su New York, la vita notturna nella Grande Mela è più vivace e più prolungata. C’è da dire però che a Londra la serata comincia molto presto: già alle 17-18 i giovani si ritrovano al pub per bere una birra e dare inizio alla festa e la cultura del bere è un po’ diversa da quella newyorchese. A Londra si usa offrire un giro di drink per ogni persona del gruppo, quindi se per ipotesi vi trovate al pub con cinque dei vostri amici ciascuno paga da bere un drink a tutti gli altri: questo fa si che alla fine della serata avrete speso molto di più che pagando solo uno o due cocktail a Manhattan. Ma se a Londra ci si dedica agli alcolici prevalentemente nel fine settimana, a New York la cosa è più razionata durante la settimana ed è molto più comune accompagnare il pasto con un cocktail piuttosto che con l’acqua.

Attrazioni e musei

Entrambe le città hanno numerose attrazioni, musei e gallerie d’arte ma Londra, essendo nata molto prima di New York, possiede più luoghi storici, anche se la Grande Mela ha la meglio per quanto riguarda i concerti e gli spettacoli teatrali. Londra vince questa gara considerando che molte delle attrazioni sono ad ingresso gratuito, ma c’è da dire che anche a New York troverete l’ingresso gratuito o a offerta libera in determinate giornate e orari. Quindi se da una parte avete il Big Ben, Buckingham Palace e il London Eye, dall’altra avete l’Empire State Building, la Statua della Libertà e il Metropolitan Museum of Art: a voi la scelta!

La comodità

New York batte Londra per la comodità che offre in termini di apertura di negozi, oltre che di trasporti disponibili a qualunque ora. A qualsiasi ora del giorno e della notte è possibile trovare un esercizio commerciale aperto, che sia un  supermercato, una palestra, un negozio di telefonia e dispositivi tecnologici (l’Apple Store ad esempio è aperto  24 ore su 24), il parrucchiere, ecc.

Dal canto suo, anche Londra ha dei negozi aperti 24 ore su 24, ma la selezione è molto più limitata rispetto a New York: siamo a 6.000 contro 1.000.

Newyorchesi vs. Londinesi

I Newyorchesi, come gli americani in generale, sono molto più aperti e chiassosi: sia in amore che in amicizia costruiscono relazioni in un battito di ciglia, ma le chiudono altrettanto velocemente. Gli inglesi sono più riservati e freddi e ci mettono più tempo per sentirsi a loro agio con una persona nuova e lasciarsi andare a confidenze. Ma non è sempre così, perché dovete tenere presente  che Londra e New York sono due città abitate per gran parte da expat di ogni nazionalità e questa varietà si riflette anche nella vita sociale.

Anche il rapporto con la propria città è diverso: i newyorchesi sono innamorati follemente di New York e difficilmente sentirete un abitante lamentarsi della città o affermare di voler vivere altrove. Non è lo stesso per il londinesi, che sono un po’ più critici vero la propria città, in particolare per via del tempo. Ma in generale diciamo che lamentarsi non fa proprio parte dello stile di vita americano: nella loro visione tutto è “Amazing!”, “Awesome!” o ”Wow!” e se magari vi lamentate con loro di qualcosa vi rispondono semplicemente che siete voi a dover far qualcosa per cambiare la situazione.
Lo stupore e la meraviglia per ogni cosa fa parte del loro carattere e lo si nota dall’uso enfatizzato di “Really?” ogni volta che sentono o vedono qualcosa di nuovo, bello o strano.
I londinesi trovano tutto questo un po’ finto ed esagerato perciò difficilmente li vedrete urlare di gioia o mostrare in maniera aperta le loro emozioni.

Il cinema

Tutti abbiamo visto almeno una volta un film o una serie tv girata a New York: da Harry ti presento Sally a Ghostbuster fino ad arrivare a Sex & the City e Friends. Camminare nella Grande Mela è un po’ come rivivere le scene del vostro film preferito, ripercorrendo le varie location in cui è stato girato. Per gli appassionati di cinema e serie tv di certo New York batte inesorabilmente Londra.

Lo Shopping

Entrambe le città offrono una vasta scelta per quanto riguarda i negozi, ma su questo aspetto New York batte Londra: ha il centro commerciale più grande al mondo, Macy’s, e la famosissima Fifth Avenue. Senza considerare poi che a Londra i negozi chiudono quasi tutti molto presto, mentre a New York restano aperti fino a tardi o addirittura 24 ore su 24.

La sanità

In termini di sanità per noi italiani Londra è senza dubbio migliore proprio perché la sanità pubblica è gratuita per i cittadini europei, mentre a New York che sia per un viaggio o per un soggiorno più lungo è necessario stipulare un’assicurazione sanitaria per non correre il rischio di dover fare i conti con i costi notevoli del sistema sanitario nazionale.

La struttura della città

Londra appare come un agglomerato di piccoli villaggi che sono cresciuti nel corso dei secoli uno a fianco dell’altro fino a diventare una città e conserva ancora quei tratti da piccola cittadina, con i parchi, i viali su cui si affacciano le residenze eleganti e i vicoli stretti e acciottolati. New York presenta invece un panorama più variegato: c’è Manhattan con i suoi grattacieli enormi, la miriade di negozi e ristoranti e poi ci sono i sobborghi di Brooklyn, del Queens e del New Jersey dove si trovano le tipiche casettine in mattoncini rossi e gli ampi viali alberati. Chi ha visitato entrambe le città sa che orientarsi a Londra è più difficile rispetto a New York: a Manhattan i viali sono numerati progressivamente quindi questo facilita i turisti. Nella Grande Mela poi tutto è super-concentrato: ristoranti, bar e negozi sorgono uno a ridosso dell’altro ed è difficile che ci sia un viale senza almeno un grocery store, cosa che invece non accade a Londra.

New York è anche più “divisa” al suo interno: in questa metropoli le differenze culturali vengono preservate e viste come un elemento positivo per la città e proprio per questo i quartieri sono così diversi tra loro e ciascuno riflette il carattere della comunità che vi abita, basti pensare al quartiere di Chinatown, a Little Italy, ad Harlem e al quartiere greco di Astoria. Questo è dovuto anche al fatto che se a Londra il fenomeno dell’immigrazione è stato più recente, New York è una città che è stata “partorita” da immigrati e assieme agli immigrati è cresciuta nel tempo.

Voli e distanza

A questo proposito Londra vince nettamente per chi vuole fare una vacanza breve o preferisce non allontanarsi troppo dall’Italia. Grazie ai numerosi voli low cost si può raggiungere Londra anche con un centinaio di euro e in meno di due ore; per arrivare a New York ci si impiega circa 9 ore di volo e le tariffe in bassa stagione partono da circa 400 euro andata e ritorno.

Trovare Lavoro

Per chi pensa ad un soggiorno più lungo e punta al trasferimento è bene dare un’occhiata anche ai dati della disoccupazione e al mercato del lavoro. New York City ha un tasso di disoccupazione leggermente più alto di Londra e a questo si aggiunge il fatto che per lavorare a New York è necessario un visto, mentre a Londra, almeno per ora, è possibile lavorare senza nessun permesso di soggiorno o visto.

Le mance

A New York le mance sono obbligatorie e al ristorante va lasciato almeno un 15-20% del conto, mentre a Londra non è sempre obbligatoria, anche se ovviamente viene apprezzata, ma è consuetudine lasciare il 10-15%. Questo avviene semplicemente perché le paghe dei camerieri in America sono più basse rispetto a quelle di Londra.

Sport

New York è la “casa” di alcune delle squadre più conosciute al mondo, come i Giants, gli Yankee, i Mets, ecc., ma per gli appassionati di calcio Londra è forse più adatta se volete assistere ad una partita durante la vacanza. Entrambe le città vantano comunque impianti sportivi e stadi all’avanguardia. In questo caso possiamo dire quasi un pareggio.