Kayak a New York

Se andate New York nella bella stagione e volete combinare la visita alla città ad attività dinamiche e divertenti, vi consiglio un giro in kayak sul fiume Hudson o sull’East River. Nella Grande Mela ci sono vari punti dove potete noleggiare un kayak gratuitamente e oltre a divertirvi, pagaiando sull’acqua avrete una vista splendida sullo skyline di Manhattan; se praticate kayak verso le ore del tramonto il panorama sarà ancora più suggestivo. Anche se un po’ di allenamento potrebbe tornarvi utile, non è affatto necessario avere esperienza prima di salire a bordo: per chi non è mai andato in kayak è prevista una breve introduzione che vi spiegherà la tecnica da utilizzare e come navigare in tutta sicurezza. Una sola raccomandazione: è preferibile che sappiate nuotare nel caso finiste in acqua. Non è necessaria alcuna prenotazione e i kayak vengono consegnati in base all’ordine di arrivo dei clienti, quindi se sono tutti impegnati potreste dover attendere un po’.

Poi vi verrà fornito un giubbotto di salvataggio e le chiavi di un armadietto per poter riporre i vostri oggetti e le cose di valore. Prima di cominciare dovrete anche firmare un modulo che in sostanza esonera la compagnia da qualsiasi responsabilità nel caso vi faceste male. Tutti i punti di noleggio sono stagionali e operano con orari diversi, ma in generale sono aperti tutto il giorno nei fine settimana e qualche sera nei giorni feriali a partire da fine maggio ai primi di settembre o ottobre.

Se l’idea di provare un giro in kayak vi incuriosisce, eccovi alcuni luoghi dove potete noleggiarlo gratis.

Manhattan Community Boathouse

La Manhattan Community Boathouse gestiste due punti di noleggio lungo l‘Hudson River Park: uno si trova al Pier 96, all’altezza della 56th Street, mentre l’altro all’altezza della 72nd Street. Una volta saliti a bordo del kayak potete pagaiare sull’Hudson per 20 minuti circa e godervi lo splendido panorama su Manhattan e sul New Jersey.

Long Island City Community Boathouse

Se volete ammirare il panorama dall’East River, per godervi anche la vista dei ponti di Brooklyn e di Manhattan, allora dirigetevi al Socrates Sculpture Park, nel Queens. Qui presso la piccola spiaggetta di Hallet’s Cove, potete noleggiare gratuitamente il vostro kayak e navigare lungo l’East River per 20 minuti o anche di più se non ci sono altri clienti in attesa. Per i più avventurosi, la società che gestisce il punto di noleggio offre la possibilità di prendere parte gratuitamente a delle escursioni guidate in kayak per ammirare luoghi e attrazioni come l’Hell Gate Bridge o il Brooklyn Bridge Park e a tour più rilassanti (“Chill Sunset Paddle”) che si svolgono verso le ore del tramonto, per gustarsi il panorama della città tinto dei colori rossi della sera. Per prendere parte a questi tour basta iscriversi sul sito ufficiale.

North Brooklyn Boat Club

Situato all’estremità di Greenpoint, a Brooklyn, questo punto di noleggio mette a disposizione canoe e kayak gratuitamente e durante l’estate vengono organizzate gite guidate diurne e serali. Meno conosciuto dai turisti di altri punti noleggio, il North Brooklyn Boat Club è l’ideale se volete ridurre i tempi di attesa.

Brooklyn Bridge Park Boathouse

È probabilmente il punto di noleggio di kayak più famoso di New York, perché si trova all’ombra del ponte di Brooklyn. Dirigetevi al molo 1 e 2 del Brooklyn Bridge Park e da qui potete entrare in acqua a bordo del vostro kayak e ammirare Lower Manhattan e la splendida Statua della Libertà con in sottofondo il rumore delle onde dell’East River.  Vi consiglio di arrivare presto perché c’è sempre molta fila e l’attesa può essere piuttosto lunga, ma di certo sarete ricompensati dal panorama mozzafiato.

New York City Downtown Boathouse

Questa è stata la prima organizzazione ad introdurre il kayak gratuito a New York ed è ancora oggi tra le più popolari. Il punto di noleggio si trova al molo 26, vicino a Battery Park, sul fiume Hudson, e una volta in acqua avrete quindi una meravigliosa vista su Lower Manhattan e il Financial District, con il World Trade Center che domina lo skyline, mentre sulla riva opposta si scorge il profilo del New Jersey.

Qualche consiglio utile

Innanzitutto vi consiglio di vestirvi in maniera adeguata, per essere comodi durante l’attività. Indossate un costume da bagno perché anche se non finirete in acqua (mi auguro di no!) è molto probabile che con le onde e gli schizzi vi bagnerete, quindi vi suggerisco anche di portarvi un asciugamano e un cambio. Anche tutti gli oggetti che avrete con voi si inzupperanno quindi fate attenzione a proteggere la macchina fotografica e il cellulare se avete intenzione di portarli oppure lasciateli in deposito nell’armadietto. Solitamente tutti i punti di noleggio forniscono anche la crema solare, ma per sicurezza portate la vostra insieme ad un cappellino e agli occhiali da sole per proteggervi dai caldi raggi estivi.
Una volta che vi verrà consegnato il kayak potrete fare pratica accanto alla riva o al molo, prima di andare verso il largo.

All’inizio, non appena entrerete in acqua, potreste dovervi abituare un po’, dato che le correnti del fiume Hudson e dell’East River sono un po’ forti, ma non avrete grosse difficoltà. Cercate di seguire le istruzioni che vi forniscono i volontari e restate vicino al molo, all’interno della zona contrassegnata. Durante il giro prendetevi del tempo per rilassarvi e godervi l’aria salmastra, i raggi del sole sulla pelle e la brezza marina che vi scompiglia i capelli. Fate attenzione però a non distrarvi troppo, in particolare quando passano i traghetti delle crociere, che alzano le onde e tenete sempre uno occhio rivolto alle persone che navigano con voi perché le correnti e le onde potrebbero farvi urtare un altro kayak perciò mantenete una certa distanza di sicurezza.

Una volta che avrete preso padronanza del vostro kayak, non vi resta che alzare lo sguardo e guardarvi intorno scrutando il paesaggio: di fronte a voi avete il porto di New York, la Statua della Libertà e i grattacieli della Grande Mela.