Indirizzi a New York

Chi ha paura di perdersi nella grande metropoli scoprirà con piacere che orientarsi a New York è in realtà molto semplice, almeno per quanto riguarda Manhattan, mentre nei sobborghi di Brooklyn e del Queens è leggermente più complicato ed è utile avere con sé una mappa.

L’isola di Manhattan, infatti, è strutturata su un reticolato di strade numerate progressivamente che si trovano tra loro in posizione parallela e si incrociano con altri viali perpendicolari; in questo disegno perfetto non poteva mancare un’eccezione, rappresentata da Broadway che taglia la città in diagonale. In generale si può distinguere tra Avenue e Street: le prime si snodano da sud a nord, mentre le seconde da est a ovest.

La Fifth Avenue taglia l’isola in due parti, quella orientale e quella occidentale, e questo si riflette sul nome delle Street che prendono una E (East) o una W (West) davanti al nome a seconda della posizione, quindi se vi trovate nella E 42th Street significa che siete nella metà orientale di Manhattan, ovvero verso l’East River, se invece siete nella W 42th Street siete nella parte occidentale verso il fiume Hudson.
Fanno eccezione i quartieri al di sotto della 1st Street, nella Lower Manhattan, la zona più antica di New York, nata quando ancora il sistema a griglia numerata non era stato ideato e dove infatti le strade presentano dei nomi; qui potrebbe essere necessaria una mappa per orientarsi. Lo stesso discorso vale per la zona cosiddetta Alphabet City, nell’East Village, dove appunto alcune strade presentano semplicemente delle lettere e perciò troverete la Avenue A, Avenue B e Avenue C. Ci sono poi altre Avenue che sono identificate da un nome, basti pensare a Lexington Avenue, Park Avenue, Madison Avenue, ecc.

Gli indirizzi di Manhattan

Gli indirizzi a Manhattan presentano il numero civico iniziale, seguito dalla via, ma nella maggioranza dei casi troverete altre indicazioni come un incrocio o le due vie tra cui è compresa la destinazione. Questo viene fatto per rendere più semplice l’orientamento nella città, perché come potrete immaginare, trovare un numero civico su viali che praticamente attraversano quasi tutta l’isola può diventare un’impresa ardua. Per questo ad esempio troverete indicato che l’Empire State Building  si trova all’angolo tra la Fifth Avenue e la West 34th Street, perché esiste un solo possibile incrocio tra le Avenue e le Streets quindi è impossibile sbagliarsi. Ma, sempre prendendo come esempio l’Empire State Building, potreste trovare il seguente indirizzo: al 350 della Fifth Avenue, tra la E 34th Street e la E 33th Street, quindi con l’indicazione dei due viali tra cui è compresa la destinazione. Questi tipi di suggerimenti potrebbero essere utili, oltre che per muoversi a piedi,  anche quando dovete prendere un taxi: informatevi sull’esatta posizione della vostra meta per consentire così al tassista di orientarsi meglio.

Un’altra distinzione importante, in particolare per quando si deve prendere la metropolitana, è quella tra “Downtown“, che generalmente fa riferimento ai quartieri a sud della 14th Street, “Midtown” compresa tra la 34th e la 59th Street e “Uptown” per le zone al di sopra della 59th Street. L’errore che capita più spesso ai turisti che visitano New York per la prima volta è quello infatti di individuare solo la linea della metro senza però fare caso alla dicitura Midtown, Downtown e Uptown che aiuta ad individuare il giusto binario su cui posizionarsi.