Hosen-in

Accanto al famoso tempio di Sanzen-in nella zona nord di Kyoto, si trova un piccolo tempio, poco conosciuto dai turisti, ma che affascina i visitatori e li avvolge con la sua atmosfera serena e intima.

Il piccolo tempio di Hosen-in ci racconta una storia iniziata 800 anni fa, quando questo edificio fu costruito come residenza per i monaci del tempio di Sanzen-in.

Mappa:

Nome: Hosen-in
Orario: Dalle 9 alle 17.
Costo a persona: 600yen


Nelle vicinanze:

By: t-mizoA 181 metri
kibunesou-fA 6442 metri
By: np&djjewellA 7983 metri
By: np&djjewellA 9298 metri
musashi-sushi-fA 10902 metri
ginkakuji-fA 10982 metri

Tra storia antica e arte

Questo luogo è perfetto per chi desidera conoscere a fondo la cultura giapponese e trascorrere del tempo a meditare; appena entrati nella sala principale, potrete rilassarvi seduti sui tipici tatami e gustare il tradizionale matcha (tè verde) insieme a qualche dolcetto tipico giapponese. La sala vi offrirà anche uno scorcio su una delle attrazioni più famose e antiche del tempio: Goyo-no-matsu, un gigantesco albero di pino che affonda le sue radici nel terreno del tempio da ben 700 anni. Le dimensioni dell’albero sono talmente imponenti che i suoi rami sono sostenuti con aste e corde e il suo meraviglioso profilo, che da lontano ricorda il monte Fuji, incanta gli spettatori.

Ogni angolo del tempio, sia all’interno che all’esterno, è intriso di storia e a volte basta solo alzare lo sguardo per accorgersene; i soffitti della sala principale ci raccontano infatti uno dei momenti più cruenti della storia di Kyoto: la battaglia dei samurai di Fushimi. Alla fine del XVI secolo ebbe luogo una battaglia epica tra samurai e centinaia di samurai sconfitti si suicidarono nel castello di Fushimi. Le assi del pavimento del castello, macchiate del sangue dei samurai, vennero utilizzate per rivestire i soffitti di alcuni templi di Kyoto, tra cui anche Hosen-in. Il tempo a volte cancella le tracce del passato, perciò le macchie di sangue non sono più visibili oggi, ma rimangono sulle assi alcuni segni riconducibili a delle impronte.By: Moyan Brenn

Sul lato ovest della sala, dietro una piccola finestra shoji, si trova una piccola terrazza in legno che vi condurrà ad un piccolo lavandino in pietra chiamato tsukubai. Mentre passeggiate sulla terrazza fermatevi ad osservare (e fotografare!) gli splendidi dipinti che la decorano, potreste non ritrovarli più quando vi farete ritorno: le asse di legno sono rimovibili e spesso lasciano spazio a diverse opere d’arte che si succedono tra loro dando un tocco artistico unico alla terrazza.

Se avete tempo, vale la pena visitare anche i meravigliosi giardini di questo tempio, tra cui c’è il giardino zen che circonda la sala principale e che fu realizzato circa 300 anni fa e un secondo giardino dallo stile completamente differente. Quest’ultimo viene comunemente chiamato “il giardino della gru e della tartaruga”, due animali che simboleggiano la longevità. Questo giardino è caratterizzato da un’area ricoperta di ghiaia e rocce ed una giara in pietra chiamata suikinkutsu. All’interno della giara ci sono alcune pietre e piccoli tubicini realizzati in bambù che emergono dall’acqua; vi consiglio di provare ad avvicinare il vostro orecchio ai tubicini per ascoltare il meraviglioso rumore dell’acqua: si dice che sia simile al rumore dell’universo e che questo suono purifichi la mente.

La stagione migliore

Se volete gustarvi appieno la quiete e il silenzio di questo luogo vi suggerisco di visitarlo verso la fine della primavera, così potete anche approfittarne per ammirare l’aomomiji, ovvero la natura che rinasce con lo sbocciare dei fiori e gli alberi che si rivestono di verde. Anche i colori dell’autunno rendono questo luogo incantato e suggestivo, ma è generalmente il periodo in cui il tempio registra il maggior afflusso di visitatori, anche se in quantità minore rispetto ad altri templi, perciò scegliete altri periodi se volete evitare la folla.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!