Gruppi sanguigni in Giappone

In Giappone si ritiene che l’appartenenza ad un dato gruppo sanguigno determini alcune caratteristiche della personalità, similmente a quanto avviene con i segni zodiacali: questa specie di dottrina/credenza viene chiamata “ketsuekigata“.

A scoprire i tre principali gruppi sanguigni fu lo scienziato austriaco Karl Landsteiner , agli inizi del XX secolo; tale scoperta diede però adito a speculazioni razziali, particolarmente diffuse durante il nazismo, che associavano le etnie al gruppo sanguigno come presupposto per stabilire la superiorità di alcuni popoli.

Negli anni ’20 alcuni studiosi giapponesi si occuparono di gruppi sanguigni relazionati alle popolazioni, ad esempio quella taiwanese, con le quali erano in gioco particolari situazioni geo-politiche e militari, mentre nei decenni successivi, ed in particolare negli anni ’70, rimase alto l’interesse per questo ramo di studio, molte volte corredato da aneddoti e metodologie poco scientifiche.

Diffusione nella vita quotidiana

Nonostante non vi sia alcun fondamento scientifico a supporto della correlazione tra gruppo sanguigno e personalità, l’interesse tra la popolazione è molto vivo, tale da alimentare una vera e propria “astrologia” del sangue. Nel Giappone moderno le discussioni sul gruppo sanguigno sono frequenti anche all’interno delle riviste femminili, relativamente alla compatibilità con il proprio partner e non è raro trovare articoli sulle celebrità che includono anche il loro gruppo sanguigno.
Una curiosità: chiedere il gruppo sanguigno ad una persona appena conosciuta è una cosa molto frequente tra i giapponesi, tanto che essi si stupiscono non poco nel momento in cui scoprono che alcuni stranieri non sanno nemmeno a quale gruppo appartengono. Per questo motivo prima di partire per il Giappone potrebbe essere utile conoscere il proprio gruppo sanguigno.
Molte persone vengono addirittura discriminate a causa del loro gruppo sanguigno: i datori di lavoro chiedono spesso questo tipo di informazione durante i colloqui con i candidati, alcune aziende affidano incarichi e mansioni in base al tipo di sangue dei dipendenti e in alcuni sport di squadra le formazioni vengono studiate a seconda del gruppo sanguigno degli atleti. Non ultimo, la versione Facebook di molti paesi asiatici permette di aggiungere il gruppo sanguigno al proprio profilo.
Altri aneddoti riguardano il neologismo bura-hara, recentemente introdotto nel vocabolario e che sta ad indicare l’attrazione per una donna sulla base del gruppo sanguigno cui appartiene.
Nella tv giapponese, ogni mattina viene presentato l’oroscopo dei gruppi sanguigni e molte agenzie matrimoniali, scuole e aziende tengono conto di questo fattore per gestire e organizzare la propria attività.
Persino la politica non è immune: schieramenti politici e leader si confrontano spesso sulla base dei gruppi sanguigni di appartenenza, facendone armi d’attacco o elementi di sostegno del proprio programma.
Talvolta le diete e i consigli alimentari vengono formulati in base all’appartenenza ad un dato gruppo sanguigno, ad esempio, le persone di tipo A dovrebbero mangiare più frutta e verdura, mentre gli appartenenti al gruppo O dovrebbero assumere molte carni rosse. Non solo il Giappone, ma anche la Corea del Sud sembra essere stata contagiata dalla gruppo sanguigno-mania, un fenomeno diffuso in molti programmi televisivi, film, siti internet e canzoni.

Caratteristiche dei gruppi sanguigni

Gruppo A

Questo gruppo sanguigno è sinonimo di calma, lealtà, serietà, carattere fermo e deciso. Gli appartenenti a questa categoria sono riflessivi, puntigliosi ed operosi, non senza qualche punta di nervosismo e ansia da auto-controllo. Altre caratteristiche sono la gentilezza, educazioni, prudenza, sensibilità emotiva, pacatezza, meticolosità, senso dell’organizzazione, puntualità, scrupolosità e osservanza delle regole. Gli uomini A vanno generalmente d’accordo con donne di gruppo O e aspirano al matrimonio, mentre le donne A tendono ad evitare matrimonio e figli.

Gruppo B

Le caratteristiche di questo gruppo sono dinamismo, intraprendenza, curiosità, inaffidabilità, egocentrismo, loquacità, premurosità, scarsa osservanza delle regole sociali, creatività e in generale una tendenza a tutte quelle caratteristiche opposte a quelle del gruppo A.

Gruppo 0

A questo gruppo appartengono gli individui generosi, pacifici, indipendenti, ottimisti, aperti alle novità, dotati di socialità e senso del gruppo, comprensivi e rispettosi delle personalità altrui. Ben si conformano a questa categoria tutti coloro che lavorano nel commercio e nelle pubbliche relazioni, anche considerando la naturale propensione alla leadership (molti premier giapponesi appartengono al gruppo O).

Altre caratteristiche sono pazienza, calma, capacità di controllo delle emozioni, intraprendenza e ottimismo.

Gruppo AB

Gli appartenenti a questa categoria sono sensibili, riguardosi, discreti, malinconici , ma anche duri ed intransigenti. Spesso le caratteristiche del gruppo AB rappresentano una combinazione dei gruppi A e B.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!