Greenville – South Carolina

Incorniciata dalle imponenti Blue Ridge Mountains, Greenville, nel South Carolina sprigiona quel fascino tipico delle località del sud degli Stati Uniti: la bellezza del paesaggio naturale circostante si fonde ad un’atmosfera vivace e moderna che caratterizza le vie del centro, dove si affacciano caffetterie, negozietti, ristoranti e gallerie d’arte. Più volte Greenville è stata descritta come la città dove il “nuovo sud incontra il vecchio sud” proprio perché il paesaggio urbano è composto da grattacieli moderni di uffici che spalleggiano antiche residenze ed edifici storici.  È considerata una delle destinazioni turistiche emergenti degli USA e negli ultimi anni ha visto una notevole crescita di visitatori americani e stranieri. Numeri che di certo aumenteranno il prossimo anno, soprattutto in occasione dell’eclissi solare del 2017, prevista per il 21 agosto: Greenville si trova infatti nella traiettoria dell’eclissi e ciò significa che chi visita la città in quel periodo godrà di una visibilità totale del fenomeno. Per l’occasione il planetario e l’osservatorio della città, facenti parte del complesso polifunzionale Ropert Mountain Science Center, saranno aperti al pubblico. Oltre ad usufruire di telescopi e strumenti per ammirare l’eclissi, potranno prendere parte ad una serie di eventi e incontri dedicati a questo spettacolo naturale. Ma l’eclissi non è l’unico motivo per visitare Greenville.

Perché visitare Greenville

Greenville vanta un programma ricchissimo di spettacoli teatrali, mostre e concerti, tanto che è difficile riuscire a scegliere come trascorrere il fine settimana: un concerto di jazz o di musica classica? Un musical o un balletto? Una mostra d’arte contemporanea o una visita al museo? C’è davvero l’imbarazzo della scelta! La maggior parte degli eventi si tengono nel famoso teatro Peace Center, che dispone di due sale interne e un anfiteatro all’aperto per la stagione estiva. Gli amanti dell’arte e della storia possono visitare il Greenville County Museum of Art, che ospita un’incantevole collezione di artisti americani, alcuni dei quali originari proprio del sud, l‘Upcountry History Museum per scoprire il passato della città e del South Carolina, oppure il Bob Jones University Museum & Gallery, che espone capolavori di pittori come Rembrandt, Petri, Rubens e reperti legati alle civiltà egizia e romana.

Le bellezze naturali

Nonostante i numerosi musei, teatri e gallerie d’arte, sono le meraviglie naturali a rendere Greenville una città davvero speciale. È la meta perfetta amanti delle attività all’aria aperta che qui possono avventurarsi a piedi o in bici tra i sentieri di montagna o sui percorsi dedicati passando accanto a splendidi laghi e fiumi. A circa 30 minuti della città si trova il Caesar’s Head State Park, una delle attrazioni principali della zona: dalle vette del parco si possono ammirare paesaggi mozzafiato sulla zona circostante, dove tra le foreste si fanno spazio ampie valli e bellissime cascate. Il parco è inoltre attrezzato con un campeggio e alcune aree picnic dove fermarsi a pranzare all’aperto. Ma non è necessario andare lontano per immergersi nella natura: il centro di Greenville si sviluppa proprio attorno ad un parco, una particolarità che ha dato il nome alla città. Ma non aspettatevi il tipico parco cittadino, tutt’altro: il Falls Park deve il suo nome proprio alle cascatelle che si alternano lungo il percorso del Reedy River, il fiume che attraversa il cuore della città. Reedy River in passato era un corso d’acqua inutilizzato e quasi dimenticato da tutti, mentre oggi è uno splendido fiume incorniciato da un parco che ha vinto numerosi riconoscimenti per la sua bellezza. Ma l’attrazione principale, e quella più fotografata, è il famoso Liberty Bridge, divenuto ormai simbolo della città e la meta preferita dalle coppie per la romantica vista che offre dall’alto. Nel parco si trovano poi aree attrezzate per il picnic, zone riservate agli amici a quattro zampe, prati in cui distendersi e sentieri per passeggiare e fare jogging. In estate vengono organizzati tanti eventi all’aperto come la rassegna teatrale  “Shakespeare in the park”.

Accanto al Reedy River passa anche il Swamp Rabbit Trail, un percorso accessibile solo a piedi o in bicicletta che si dirama attraverso tutta la città, collegando scuole, parchi e uffici. Questo percorso è stato progettato dall’amministrazione per incentivare i residenti a spostarsi senza auto, ma è anche utile ai turisti per esplorare la città.

Per chi viaggia con i bambini lo zoo di Greenville è una tappa imperdibile. Situato all’interno di   Cleveland Park, ospita numerose specie animali in ambienti che ricreano in maniera fedele i loro habitat naturali. I bimbi possono divertirsi ad osservare animali esotici, come le giraffe e gli elefanti, ma anche animali da fattoria e specie autoctone.

Lo sport

Ma oltre alle escursioni in bici o a piedi, i visitatori possono approfittare dei numerosi impianti e campi sportivi messi a disposizione dalla città: ci sono club di golf e circoli di tennis, maneggi che offrono tour a cavallo e corsi di equitazione, e società sportive che organizzano rafting o tour in kayak. Per chi ama lo sport, ma vuole semplicemente limitarsi a guardarlo, ci sono gli stadi di baseball e hockey sul ghiaccio che ospitano le partite delle squadre locali.

Shopping e ristoranti

Il cuore pulsante di Greenville è racchiuso nel bellissimo viale alberato Main Street: qui si alternano ristoranti, bar, negozi e hotel. L’atmosfera è sempre vivace ad ogni ora del giorno ed è il luogo ideale per rilassarsi con un bella passeggiata o un caffè. Per quanto riguarda la scena gastronomica Greenville mescola i sapori tradizionali locali alle nuove tendenze, con influenze dalle cucine di altri Paesi. Nel centro della città è facile quindi trovare ristoranti messicani, italiani, cinesi e indiani, ma per un’esperienza davvero autentica vi consiglio di optare per le specialità locali, che sono principalmente a base di carne grigliata o fritta.

Il clima

Il clima di Greenville, come nel resto del South Carolina, è caratterizzato da estati calde ed umide, con temperature che superano i 30°C ed inverni non troppo freddi. Nei mesi estivi potrebbero esserci dei temporali passeggeri durante il pomeriggio perciò è sempre bene attrezzarsi con una giacca antipioggia. Il periodo più freddo è quello che va da gennaio a marzo quando le temperature di notte scendono sotto lo zero e possono verificarsi delle nevicate.

Come raggiungere Greenville

Per chi raggiunge Greenville in aereo, la città è servita da due aeroporti, il Greenville Downtown Airport e il Greenville-Spartanburg International Airport; quest’ultimo è lo scalo principale dello Stato del South Carolina ed è quindi il più trafficato.

Chi arriva da altre località può optare per il treno della Amtrak arrivando fino alla stazione centrale della città oppure noleggiare una macchina, una soluzione molto utile per chi vuole esplorare i dintorni della città o le altre località limitrofe. Greenville è accessibile da varie autostrade, in particolare dall’Interstate 85, che collega Atlanta a Charlotte, e dall’Interstate 26, che invece passa attraverso Asheville e continua fino al Tennessee a nord-ovest, mentre a sud-est arriva a Charleston.