Gotokuji

Nel tranquillo quartiere residenziale di Setagaya, lontano dal caos dei viali principali e della stazione, si trova il piccolo tempio di Gotokuji, una piccola gemma nascosta, un luogo suggestivo e dall’atmosfera serena poco conosciuto dai turisti; noto anche come il tempio dei gatti, questo luogo bizzarro e insolito rende omaggio Maneki Neko, che letteralmente tradotto significa “il gatto che saluta”. Sicuramente vi sarà capitato di vedere in giro nei bar, ristoranti e negozi della città delle statue di vari dimensioni raffiguranti un gatto sorridente con la zampa alzata in segno di saluto: questo gatto, oggi una vera leggenda della cultura giapponese, è considerato un portafortuna.

Mentre in passato questa figura era conosciuta solo in Giapponese, oggi ha varcato i confini del paese comparendo nei libri, in Tv e nei negozi in tutto il mondo, ma la dimora di Maneki Neko resta sempre il tempio di Gotokuji, dove il mito del gatto portafortuna ebbe inizio.

La leggenda dei Maneki Neko

Sono molte le leggende che ruotano attorno a Maneki Neko. Secondo la storia più famosa, durante il periodo Edo un feudatario proveniente dal villaggio di Hikone passò davanti al tempio di Gotokuji quando un gatto lo invitò ad entrare all’interno dell’edificio. Poco dopo si scatenò una violenta tempesta e il feudatario, essendo riuscito a scampare alle intemperie rifugiandosi nel tempio, decise di ringraziare il gatto facendo ricostruire la struttura che fu dedicata a Maneki Neko. Il tempio Gotokuji divenne quindi la casa del gatto della fortuna e con il passare degli anni le persone iniziarono a portare tantissime statuette in dono al tempio, che oggi ne custodisce più di mille.

A spasso nel tempio

Anche se molto diverso dai grandi templi di Tokyo, vale comunque la pena visitare questo complesso grazioso, composto da una pagoda, un cimitero, una piccola struttura ricolma di statuette di Maneki Neko, e incorniciato da tantissimi alberi di ciliegio che in primavera regalano un paesaggio magico e romantico. Il gatto originale è di colore bianco, anche se in giro per la città se ne possono trovare di vari colori, e le statue hanno svariate dimensioni. Se volete acquistare una statuetta portafortuna potete recarvi presso l’ufficio amministrativo. Il tempio di Gotokuji è perfetto per chi ama i gatti, i luoghi stravaganti o semplicemente per chi vuole esplorare una zona di Tokyo un po’ meno turistica, ma senza dubbio bellissima.

Sans Soleil

Questo tempio è diventato celebre anche per la sua apparizione nel film-documentario Sans Solei, del regista francese Chris Marker in cui vengono mostrati due giapponesi che portano alcune offerte ai maneki neko.

Informazioni generali

Per raggiungere il tempio di Gotokuji potete prendere la linea Odakyu e scendere alla fermata Gotokuji; da qui potete passeggiare a piedi per circa 15 minuti e godervi la tranquillità di questa zona, molto diversa dai frenetici quartieri centrali di Tokyo. In alternativa potete prendere la linea Keio e scendere alla stazione di Kami-Takaido per poi prendere la linea Tokyu Setagaya fino alla stazione di Miyanosaka. Da qui potete arrivare al tempio in pochi minuti.

L’entrata al tempio è gratuita ed è possibile accedervi dalle 6 alle 18, mentre l’ufficio amministrativo apre dalle 8.30 alle 17.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Gotokuji


Nelle vicinanze:

cossotte-fA 1466 metri
uoshin-fA 2200 metri
komazawa-olympic-park-fA 2893 metri
asterisque-8A 3763 metri
harrits-7A 3879 metri
don-quixote-fA 4132 metri

Video

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!