Comprare fotocamere e obiettivi in Giappone

Essendo un fotografo professionista vengo sempre tartassato di domande sul comprare fotocamere, obiettivi e anche videocamere a Tokyo. In questo articolo cerco di parlarvi di tutto quello che è necessario per fare ottimi acquisti, partendo dai vari aspetti da tenere in considerazione fino ad arrivare ai migliori negozi.

Costo

Vi darò alcuni consigli per trovare materiale a costi inferiori che in Italia. Dovete infatti sapere che spesso capita che a Tokyo ci sia attrezzatura a prezzi più alti che da noi come ho scritto nell’articolo sul comprare tecnologia in Giappone: lo so che non ci credete ma è così. I motivi sono principalmente il cambio tra euro e yen, la voglia di esportare ed espandere il mercato, il costo della vita in Giappone. Se comunque fate attenzione potete trovare ottimi affari.

Il rimborso dell’IVA

In molti negozi è possibile richiedere l’esenzione dall’IVA giapponese per gli acquisti superiori ai 10,000yen. A volte la riduzione viene fatta direttamente sullo scontrino d’acquisto, a volte invece vi viene dato una specie di coupon e dovete andare in un apposito sportello dove vi danno subito i soldi in contanti.

Dogana

Nel tornare dal Giappone in aereo ogni persona può avere al massimo un valore di acquisti pari a 430Euro, oltre i quali tutti gli acquisti vanno dichiarati e bisogna pagare le relative imposte italiane. Molti però non dichiarano gli acquisti e non pagano.

Garanzia

Alcune marche su alcuni prodotti vi danno una garanzia in tutto il mondo, quindi non c’è problema. Chiedete comunque conferma quando acquistate il prodotto, perché nel caso la garanzia fosse solo limitata al Giappone vi toccherebbe spedire là il materiale da far riparare, con altissimi costi di spedizione a carico vostro. Per quanto riguarda il materiale usato, è di solito tenuto in ottime condizioni e vi danno anche alcuni mesi di garanzia, però dover tornare al negozio di acquisto potrebbe essere sconveniente.
Io comunque vi consiglio di non badarci troppo, nel senso che sull’attrezzatura fotografica è abbastanza raro avere dei problemi, e se foste così sfortunati da averli pagherete la relativa riparazione in Italia e porterete pazienza.

Novità

Spesso le novità arrivano in Giappone qualche mese prima che nel resto del mondo. Lo so che vi piacerebbe tornare in Italia con una nuova fotocamera un po’ prima che tutti gli altri la possano avere, ma il mio consiglio è di lasciar perdere questo sfizio. Puntate su attrezzatura che abbia già un gran numero di recensioni positive online, in modo da essere sicuri che non ci sia alcun problema e che il prodotto non abbia gravi lacune.

Sconti

Di solito in Giappone il prezzo esposto è fisso e non è trattabile.
Nei grandi centri commerciali questa è una regola molto ferrea; in qualche piccolo negozio di fotocamere se chiedete lo sconto vi potrebbero guardare in modo strano, ma a se state simpatici al proprietario potrebbe anche venirvi incontro e abbassare il prezzo di un pochino ma si tratta più di un segno di “amicizia” nei vostri confronti che venite da lontano, più che per la voglia reale di vendervi il prodotto.
Se volete chiedere lo sconto comunque ricordatevi di chiederlo con gentilezza e tenete presente che anche per acquisti molto grandi in Giappone lo sconto non è la regola: non siete al mercato in Italia o in qualche povero paese asiatico.

Inglese: un bel problema

Come ho scritto già molte volte, in Giappone di solito non parlano inglese. Nei grandi negozi però troverete qualche commesso che lo parla, mentre in negozi piccoli potrebbe essere impossibile comunicare in una lingua diversa dal giapponese. Se quindi cercate qualcosa di molto particolare forse potrebbe esservi d’aiuto andare con una persona che parla un po’ di giapponese e che può aiutarvi nella ricerca. In ogni caso anche se siete da soli e non sapete nemmeno l’inglese, entrate nei negozi e buttatevi cercando di farvi capire e ricordatevi che le lingue non servono.
Per quanto riguarda il menu delle fotocamere, di solito è possibile cambiarlo ed impostare l’inglese ma controllate perché alcune marche anche famose potrebbero avere il menu solo in Giapponese perché producono fotocamere che vogliono vendere solo là. Quando vi fate impostare il menu in inglese appuntatevi come fanno perché se un giorno la macchina dovesse resettarsi perlomeno sapete come fare.

Map Camera

Se non avete molto tempo per visitare tutti i vari negozi, probabilmente da MapCamera troverete quello che fa per voi dato il grande assortimento che hanno. Entrambe le sedi si trovano nella parte Ovest di Shinjuku, all’incirca tra la stazione e il Keio Plaza Hotel. Ovviamente, oltre ad acquistare usato, potete vendere il vostro usato e fare permute. E’ perfetto soprattutto per fotocamere ed obiettivi abbastanza “recenti” (intendo usciti da 15 anni fa ad oggi).
Su tagliandi che sono posti vicino a ciascun oggetto, oltre al prezzo trovate scritto se si tratta di materiale usato o no, ed anche un simbolo per indicare lo stato di usura. Questi simboli sono in giapponese, quindi eventualmente fatevi aiutare.
Di tanto in tanto si trovano buone occasioni.

Yodobashi

E’ una grande catena che vende principalmente elettronica. C’è in tutto il Giappone, ma se siete a Tokyo vi consiglio di andare nella sede di Akihabara perché è veramente enorme. Il bello di questo negozio è che potete provare toccando con mano un’infinità di fotocamere ed obiettivi e nessuno vi stressa, se poi avete bisogno di un aiuto chiedete ad un commesso, però se non parla inglese chiedetegli se c’è un suo collega che lo parla.
Se state cercando qualcosa di particolare che non vedete, chiedete se magari lo hanno in magazzino ed è probabile che in pochi minuti vi portino esattamente ciò che desiderate.

Altri grandi negozi

Ci sono moltissimi grandi negozi di elettronica. Oltre al già citato Yodobashi vi capiterà sicuramente di incrociare Bic Camera e Yamada Denki: fateci un salto ma non c’è paragone rispetto a quello che vi può offrire la sede di Akihabara di Yodobashi.

Usato

Come ho già detto l’usato giapponese è di solito tenuto benissimo e potete stare tranquilli. C’è un enorme quantità di materiale usato oltre che da Map Camera soprattutto nei vari piccoli negozi specializzati. I più famosi di Ginza sono Shimizu, Katsumido Camera, Sankyo Camera, Lemon, Miyama.
A Shinjuku oltre alle seconde sedi di Lemon e Miyama trovate Lucky Camera, Camera Alps, Fujiya Camera.
Esiste anche una catena chiamata Kitamura con sedi in varie città, ma a volte le etichette che indicano lo stato di conservazione non sono precise quindi fate attenzione.
Ricordatevi che non troverete mai un giapponese che vi voglia truffare, ma comunque gli errori capitano quindi prima di acquistare controllate bene la merce.

Vintage

Considerato che l’hobby della fotografia in Giappone è popolare da moltissimo tempo, gli appassionati di fotocamere vintage troveranno tutto ciò che desiderano: vecchie Leica, Hasselblad, Rolleiflex, Mamiya, con anche fotocamere in medio e grande formato ovviamente.

Lomography Japan

A Tokyo c’è un negozio dedicato alla lomografia dove poter comprare fotocamere e pellicole. Questo negozio negli ultimi anni prima era ad Aoyama, poi si è spostato a Shibuya ed ora è a nord di Akihabara. Fate comunque riferimento al sito ufficiale per conoscere l’eventuale nuova sede.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!